Installare Linux usando tutto l’hard disk

Non importa se ti serve una mano per partire o se vuoi un consiglio avanzato: gli utenti "del Pinguino" hanno una risposta per ogni necessità.
Regole del forum
Rispondi
Avatar utente
sondlive07
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 743
Iscritto il: lun set 02, 2013 9:10 pm
Località: casa mia

Installare Linux usando tutto l’hard disk

Messaggio da sondlive07 »

Vi è mai capitato di installare una distro usando tutto l’ hd?

Voi come procedete di solito?

Io nella sezione partizionamento usando la prima opzione (usare tutto l’hard disk) lascio fare poi all’installer.

Mentre ho letto in giro (vari forum su internet) che comunque ci sono utenti che tendono a creare una partizione swap ( a seconda della ram: 2 gb di ram= 2 di swap oppure 4gb di ram=4 gb di swap)

Altri invece creano la partizione di swap due volte la ram oppure 1.5x la ram e il resto dell’hd usato per installare la distro scelta.

Io invece non ho mai creato la swap quando ho usato tutto l’hd!

Voi di solito come fate?
Una mela al giorno fanno 365 mele all'anno.
Groucho Marx

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Installare Linux usando tutto l’hard disk

Messaggio da System » gio giu 04, 2020 3:28 pm


Avatar utente
The Doctor
Livello: Storage Area Network (12/15)
Livello: Storage Area Network (12/15)
Messaggi: 1882
Iscritto il: mer mag 01, 2013 3:46 pm
Località: Altrove
Contatta:

Re: Installare Linux usando tutto l’hard disk

Messaggio da The Doctor »

Quando usi l'opzione di tutto l'hard disk ci pensa l'installer a creare la giusta partizione di swap. Io uso l'installazione manuale quando voglio creare swap, root e home separate.
Io sto con Wile Coyote e Gatto Silvestro...

Avatar utente
binari_morti
Livello: Floppy disk (3/15)
Livello: Floppy disk (3/15)
Messaggi: 45
Iscritto il: mar nov 13, 2018 12:19 am

Re: Installare Linux usando tutto l’hard disk

Messaggio da binari_morti »

Ciao sondlive07, non capisco dove stia il tuo problema ma visto che lo chiedi ti dico cosa ho fatto io.
Sono rimasto senza PC da diversi mesi, cosi nel frattempo uso un vecchio PC con PIV.

Inizialmente ho usato un HDD da 10 GB e ho installato Ubuntu versione 10.10, perché avevo solo quella, allegata ad un libro che ho comprato nel 2011 e ho letto solo quest'anno.
Il libro non serviva a nulla, diceva cose inutili ma almeno ho potuto usare Ubuntu per andare in internet e scaricare Puppy Linux.

L'installazione di Ubuntu l'ho fatta in modo automatico e lo swap me lo ha creato da solo.

Quindi ho preso un disco da 80 GB, ho lanciato Puppy in modalità live e con questo ho lanciato Gparted.
A quel punto ho avuto dei dubbi su come fare le partizioni.
Il libro diceva una cosa ma fortunatamente io avevo controllato sul disco da 10 GB e avevo visto che era esattamente il contrario.
Io volevo 3 partizioni per installare 3 versioni di Linux e poi quella di swap.
Secondo il libro quella del sistema operativo doveva essere logica e quella dello swap primaria.
Invece era l'opposto: ho creato 3 partizioni primarie di circa 24 GB e poi una estesa più piccola, ma comunque troppo grande alla fine di 2,75 GB.
Dentro quella estesa si possono creare le partizioni logiche ma servono solo per stipare file, se invece usi quella estesa per lo swap non serve creare nemmeno una logica, la lasci cosi.

Il passo successivo e la formattazione, nel mio caso ho usato ext4 per quelle primarie e linus-swap dentro a quella estesa.
E' possibile anche optare per il file di swap al posto della partizione ma non è la scelta consigliata.

Le partizioni primarie si chiamano sda1, sda2 e sda3.
Io ho installato prima Puppy in modo frugale sulla terza, poi ho installato Bunsenlabs in modo normale sulla seconda e per finire Antix sulla prima in modo normale.

In realtà ho dovuto fare molti tentativi, il più problematico dei 3 è senza dubbio Antix.
La difficoltà in realtà era quella di far riconoscere al boot manager tutti e tre i sistemi operativi.

Tutti e 3 ovviamente hanno il loro ma si usa solamente uno per tutti.
Si installa nel MBR, è possibile anche farlo in un PBR ma è sconsigliato e infatti io ci ho provato e non ha funzionato.
Quindi occorre decidere quale dei 3 usare. Bunsenlabs e Antix usano Grub2, mentre Puppy usa Grub4dos.
L'ultimo è migliore se installi assieme a Windows infatti non si chiama 4 dos a caso.

Alla fine io ho usato quello di Antix che inizialmente non riusciva ad agganciare nemmeno Antix stesso. Il problema era banale anche se ora non lo ricordo, era un impostazione sbagliata che non si notava durante l'installazione, credo (ma non ne sono sicuro) che fosse preimpostato per installarsi su un floppy.
Risolto questo ha funzionato ma solo per Antix e Bunsenlabs.
Per qualche motivo Grub2 non riusciva a collegarsi a Puppy.
Alla fine ho risolto inserendo a mano in un file di configurazione i comandi per trovare Puppy che poi sono stati letti dallo script che genera il file di configurazione vero e proprio per Grub2.

Fatto questo tutto ha funzionato e sono mesi che vado avanti cosi.
La mia idea era di provare in successione altre versioni di Linux ma poi ho deciso che prima devo far funzionare l'altro computer.
Di fatto ora uso solo Bunsenlabs.

Lo swap nel mio caso è esagerato, è quasi il triplo della RAM e da quello che vedo viene usato abbastanza poco. Secondo me quando ha le dimensioni della RAM basta e avanza. Doppio serve solo se hai l'abitudine di mettere il sistema in standby, io non lo faccio mai.

Potrei aver confuso alcuni dettagli, come ho detto sono nuovo in Linux e ho fatto queste cose solo poche volte.

Non so se era questo che volevi sapere ma spero ti serva a qualcosa.

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Re: Installare Linux usando tutto l’hard disk

Messaggio da System » ven ott 23, 2020 3:22 am


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio