Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Arduino, saldatore et voilà, il "mod" è fatto.
Regole del forum
Rispondi
Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 840
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da Pulcepiccola » gio feb 26, 2015 10:42 pm

Carissimi,

volevo chiedervi dei consigli sulla seguente questione

Ho l'esigenza di fare backup periodici di files salvati sullo smartphone (foto video etc).
Certo potrei ovviare collegando di tanto in tanto il telefono via cavo USB al Computer e travasare tutte le immagini e i video sul PC onde liberare spazio. Però risulta noioso fare questo. Ho letto vari articoli dai quali emerge che salvare i propri dati sul cloud non è proprio sicuro ( vedi Dropbox che non brilla per sicurezza sia per la non molto definita politica della privacy, sia perchè i dati vengono trasferiti non criptati, per cui anche i dipendenti della stessa azienda possono accedervi).

Stavo pensando di inserire nella mia piccola rete domestica ( paritetica), fatta da due PC collegati via cavo al router e un portatile collegato al router in modalità wirelles, un NAS per gestire e backuppare video, immagini, documenti.

Che ne pensate? Voi per liberare spazio sul telefonino cosa fate?
siccome non ho le idee chiare, c'è una guida che passo passo mi puo chiarire come si realizza questo ambiante di archiviazione locale?

Oppure potrei destinare uno dei due computer ( di cui uno vecchiotto equipaggiato con Windows 98) a server NAS ( artigianale cioè adattato a NAS anzichè acquistare una unità NAS nativa?)

Grazie

Saluti

Pp

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da System » gio feb 26, 2015 10:42 pm


Avatar utente
vince1948
Livello: Workstation (10/15)
Livello: Workstation (10/15)
Messaggi: 1059
Iscritto il: mar apr 29, 2014 3:28 pm
Località: Sponda del Po Rodigino

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da vince1948 » sab feb 28, 2015 9:11 am

Potrei essere un backup anch'io da i tanti che ne faccio, sono arrivato a fare il backup del backup, indi per mia esperienza potrei essere d'accordo sul NAS, tutte le tue cose sono a casa tua chi te le tocca?
Facevo questo ragionamento anch'io fino a quando... sono schiattati tutti gli HD nel mio caso del Server, meno male che avevo un backup di scorta. Allora mi è venuto in mente... backup server, backup Cloud e sei al top, certo dipende tutto dalla s.iga, e dalla tipologia di dati che devi salvare.
Cosi se DropBox credi non sia sicuro, un bel collegamento con Aruba cloud, 100GB 13€ mese, dove tutto viene criptato, dovrebbe metterti il cuore in pace.
Ciao.
Da quando uso il pc sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo. :cry:
Windows 10 Pro - Edge - Firefox - Office 2016 Plus...

Avatar utente
Al3x
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3800
Iscritto il: mer mag 01, 2013 12:59 pm
Località: http://127.0.0.1

Messaggio da Al3x » sab feb 28, 2015 10:33 am

Meglio Spideroak, progetto opensource, 12$ mese per 1TB
https://spideroak.com/personal_pricing/

La crittografia viene applicata prima che i dati lascino il client per finire nel cloud. App e client Windows e GNU/Linux disponibili

Avatar utente
hashcat
Livello: Storage Area Network (12/15)
Livello: Storage Area Network (12/15)
Messaggi: 1946
Iscritto il: gio mag 02, 2013 4:13 pm

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da hashcat » sab feb 28, 2015 12:02 pm

Riguardo al discorso cloud avevo già scritto qualcosa QUI e QUI (impatto della scarsa velocità di upload delle connessioni italiane).
In merito al cloud casalingo: QUI.

;)
“The quieter you become, the more you can hear”

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 840
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Messaggio da Pulcepiccola » dom mar 01, 2015 8:08 am

Vi ringrazio molto, leggerò gli articoli.Auguro a tutti una Domenica gioiosa.
Pp

Avatar utente
Fener
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 58
Iscritto il: dom gen 18, 2015 12:19 pm

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da Fener » dom mar 01, 2015 5:31 pm

Il Cloud? una trappola, sia per utenti singoli che per aziende, vi spiego i motivi.

Con il cloud computing le aziende (in particolare le più grandi) hanno la possibilità di ottenere grandi risparmi sull'acquisto e sulla gestione di macchine ed infrastrutture.

Il personale connesso al servizio 'cloud' non dev'essere necessariamente dotato di hardware molto potente solo per aprire un foglio di calcolo: gli è sufficiente una macchina con caratteristiche limitate, quindi più economica, che sia in grado di far funzionare l'applicativo che permette l'accesso al Cloud: la "potenza di calcolo" non risiede nella workstation sul tavolo dell'impiegato, ma è distribuita in rete tra i computer che compongono la 'nuvola'.

Sicuramente l'offerta "Cloud" è allettante: l'azienda che decide di adottare mezzi di questo tipo potrà disfarsi di buona parte delle spese per l'acquisto di hardware, l'assistenza al personale, l'alienazione e lo smaltimento delle macchine obsolete: spesso, infatti, di ciò si fa carico il fornitore di servizi stesso.

Vi sono però anche aspetti negativi. Ad esempio: Non esiste una copia del documento direttamente a disposizione dell'utente, come lo sarebbe se si trovasse su un disco o altra periferica di memorizzazione. La disponibilità del file e la possibilità di apportarvi modifiche sono subordinate alla disponibilità della connessione alla rete.

L'aspetto che suscita una certa diffidenza nei confronti del Cloud da parte delle Aziende è legato alla custodia dei dati. Nonostante le garanzie prestate dai fornitori, le Aziende il cui futuro dipende strettamente dalla non divulgazione di determinate informazioni sensibili (progetti, caratteristiche dei nuovi prodotti ecc.) preferiscono ancora conservare questo materiale "alla vecchia maniera", nella tradizionale sala sicura, in località nota, ben custodito da personale addetto e sorvegliato da strutture di sicurezza , piuttosto che ... "salvato da qualche parte, nella rete".


Il cloud computing rischia d'essere concentrato in mano a pochissimi grandi gruppi in grado di bloccare i server in qualsiasi momento. :yes

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 840
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Messaggio da Pulcepiccola » dom mar 01, 2015 9:48 pm

Grazie mille per i chiarimenti. Notte
Pp

Avatar utente
vince1948
Livello: Workstation (10/15)
Livello: Workstation (10/15)
Messaggi: 1059
Iscritto il: mar apr 29, 2014 3:28 pm
Località: Sponda del Po Rodigino

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da vince1948 » mer mar 04, 2015 7:26 am

E' molto attuale e interessante il discorso, perché anch'io ne sono preso, però se il backup su nuvola lo si prende come un ultima salvezza, l'aspetto cambia, in pratica bisogna fare in modo da non dipendere totalmente, rammento i suggerimenti di hashcat.
Come ho suggerito a Pulcepiccola, il meglio è avere i dati in tasca e io ne ho da tutte le parti.
Pertanto nulla vieta di fare un backup locale, comprimerlo e mandarlo in nuvola quando si vuole, che è poi quello che voglio fare io.
Magari in caso di martellate al pc, per recuperare potrei anche non avere l'aggiornamento ultimo, ma non perdo tutto.
Certo il pensiero di questa concentrazione, "dati sensibili" nel mio caso, in mano di nonsochi, mi lascia molto titubante.
Non parliamo poi della lentezza di questo salvataggio, però una volta caricato si può sempre backuppare in uno dei due modi conosciuti, senza per forza fare un backup totale tutte le volte.
Sicurezza a parte non la vedo cosi nera... forse l'unica è provare. :)
Da quando uso il pc sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo. :cry:
Windows 10 Pro - Edge - Firefox - Office 2016 Plus...

Avatar utente
Fener
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 58
Iscritto il: dom gen 18, 2015 12:19 pm

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da Fener » mer mar 04, 2015 12:31 pm

@ vince1948, come avrai notato sono contrario al cloud, e ritengo un backup locale un ottimo agire. Se proprio è necessario utilizzare la nuvola,
è bene non solo comprimere i dati, ma inviarli cifrati con password ed algoritmi assolutamente sicuri, AES Rijndael 256 bit. Password da 40 caratteri generate da algoritmo predisposto a tale scopo le quali incorporano un entropia di assoluta sicurezza. Il password manager che uso mi permette sicurezza e serenità.

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 840
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Messaggio da Pulcepiccola » mer mar 04, 2015 2:28 pm

Cari,
innanzitutto vi ringrazio per tutti i vostri consigli.
Ma se per avventura mi venisse la voglia di cimentarmi nella costruzione di un NAS(anziché acquistarlo già fatto) di quali componenti avrei bisogno? Esistono guide passo passo che ti spiegano come assemblare il NAS? Secondo voi potrebbe essere fattibile per uno come m e che non hai mai assemblato nulla, cimentarsi nell'avventura di comprare i pezzi e creare il NAS? O è meglio lasciar perdere e comprare una unità già pre-assemblata? Ho un vecchio PC desktop con Sistema Operativo Windows 98 potrei recuperare da questo vecchio PC qualche pezzo utile a costruire il mio files server? Certo non vorrei spendere molto, magari potrei trovare i componenti in qualche mercatino dell'usato o su Amazon..Grazie assai per il vostro prezioso contributo.

PSxFener:
"Se proprio è necessario utilizzare la nuvola,
è bene non solo comprimere i dati, ma inviarli cifrati con password ed algoritmi assolutamente sicuri, AES Rijndael 256 bit. Password da 40 caratteri generate da algoritmo predisposto a tale scopo le quali incorporano un entropia di assoluta sicurezza. Il password manager che uso mi permette sicurezza e serenità"
Che programma usi per comprimere?
E come si imposta la password e quale password manager usi? E in che modo va usato?Il tutto si può fare dal Samsung S3? (SÌ possono comprimere foto video e documenti? Grazie
Auguro a voi tutti una buona giornata
Un caro saluto
Pp

Avatar utente
Fener
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 58
Iscritto il: dom gen 18, 2015 12:19 pm

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da Fener » mer mar 04, 2015 3:49 pm

@Pulcepiccola, per comprimere i file uso winrar, ma puoi usare ciò che vuoi 7zip ad esempio, per le password e cifratura file, il medesimo file cifrato + volte con password diverse, uso Sicurpas, password manager per sistemi Windows, sia setup che portable, password manager che conosco in tutte le sue funzioni. Su Youtube ci sono video che spiegano l'utilizzo di Sicurpas, https://www.youtube.com/watch?v=fgAdjO9-y9k

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 840
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Messaggio da Pulcepiccola » mer mar 04, 2015 4:03 pm

Ok Grazie, Mille Ciao
Pp

Avatar utente
vince1948
Livello: Workstation (10/15)
Livello: Workstation (10/15)
Messaggi: 1059
Iscritto il: mar apr 29, 2014 3:28 pm
Località: Sponda del Po Rodigino

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da vince1948 » gio mar 05, 2015 2:27 pm

Si Fener ho intuito la tua contrarietà al Cloud, però non la capisco.
Da quello che scrivi si deduce che la tua contrarietà al Cloud è motivata dalla mancanza di sicurezza, quando invece è ormai assodato che la protezione dati, ad esempio con Aruba, è da molto tempo posta in essere, proprio nel modo da te spiegato.
Allora, per curiosità, di quale sicurezza parli... dove è l'inghippo?
Da quando uso il pc sono costretto a risolvere problemi che prima non avevo. :cry:
Windows 10 Pro - Edge - Firefox - Office 2016 Plus...

Avatar utente
Fener
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 58
Iscritto il: dom gen 18, 2015 12:19 pm

Re: Creare un ambiente sicuro in una rete LAN domestica per archiviare i dati al posto del meno sicuro Cloud(Dropbox)

Messaggio da Fener » gio mar 05, 2015 3:38 pm

vince1948 ha scritto:Si Fener ho intuito la tua contrarietà al Cloud, però non la capisco.
Da quello che scrivi si deduce che la tua contrarietà al Cloud è motivata dalla mancanza di sicurezza, quando invece è ormai assodato che la protezione dati, ad esempio con Aruba, è da molto tempo posta in essere, proprio nel modo da te spiegato.
Allora, per curiosità, di quale sicurezza parli... dove è l'inghippo?
Quando inviamo i dati ad Aruba o Cloud, questi vengono cifrati come loro affermano e non ho nessun dubbio in merito, mentre qualche
perplessità rimane prima che la cifratura venga effettuata. Non so dirti se costoro effettuano un backup in chiaro ( l'inghippo ), per prudenza suggerisco a chi ne fa uso di inviare dati cifrati , Sicurpas è il password manager che uso, questi mi permette di criptare il medesimo file + volte con password diverse ed algoritmi diversi. :approvo

Avatar utente
ninja
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 487
Iscritto il: lun ago 26, 2013 8:52 pm

Re:

Messaggio da ninja » lun mar 09, 2015 3:03 am

Pulcepiccola ha scritto:Ma se per avventura mi venisse la voglia di cimentarmi nella costruzione di un NAS(anziché acquistarlo già fatto) di quali componenti avrei bisogno?
....
Ho un vecchio PC desktop con Sistema Operativo Windows 98 potrei recuperare da questo vecchio PC qualche pezzo utile a costruire il mio files server? Certo non vorrei spendere molto, magari potrei trovare i componenti in qualche mercatino dell'usato o su Amazon..Grazie assai per il vostro prezioso contributo.
Un normalissimo vecchio PC connesso in rete va benissimo, poi non ti resta che collegarci i dischi dove desideri salvare i dati.

Ricordati solo che sono molte le possibili soluzioni, per esempio potresti realizzare un RAID software sfruttando ciò che hai a disposizione, per esempio dischi Sata, Pata, SCSI, USB e Firewire, al contrario delle soluzioni hardware il limite della tecnologia utilizzata per connettere il disco non è significativa al fine del funzionamento, semmai conta a livello di prestazioni....
... oppure LVM, per gestire dinamicamente lo spazio, oppure usarle entrambe.

Come software puoi buttarti in una distro ad hoc...

http://www.openmediavault.org/

... oppure su una installazione minimale di una delle principali distribuzioni (Debian, Ubuntu per server, Fedora, CentOS, Arch Linux, ecc...) su cui poi dovrai configurare dischi e servizi.
Pulcepiccola ha scritto:Esistono guide passo passo che ti spiegano come assemblare il NAS?
Se utilizzi Open Media Vault dovresti riuscire a configurare il tutto da interfaccia in stile web, mentre se decidi per una distro generica dovrai cercarti le guide che ti indichino come configurare i singoli aspetti, puoi cominciare con le guide che parlano del RAID:

http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/SoftwareRaid

http://guide.debianizzati.org/index.php ... zione_RAID

http://guide.debianizzati.org/index.php ... dent_Disks

Per LVM ho trovato questa:

http://www.lulu.com/items/volume_67/800 ... t/lvm2.pdf

Poi c'è SMB...

http://guide.debianizzati.org/index.php ... ida_rapida

... o NFS:

http://guide.debianizzati.org/index.php ... ser-server

Le possibili soluzioni sono molte e configurando "manualmente" dovrai informati molto più in dettaglio rispetto alla distro "ad hoc".
Pulcepiccola ha scritto:Secondo voi potrebbe essere fattibile per uno come m e che non hai mai assemblato nulla, cimentarsi nell'avventura di comprare i pezzi e creare il NAS?
Se non ci provi non lo saprai mai...
Pulcepiccola ha scritto:O è meglio lasciar perdere e comprare una unità già pre-assemblata?
È sicuramente la soluzione che richiede meno tempo e sforzo, ma la prima sicuramente porta a maggiori soddisfazioni.



Ti ricordo che puoi fare un po' di prove con Virtualbox prima di cimentarti su di una "macchina vera", così potrai fare esperienza e comprendere meglio e senza rischi i passaggi necessari per ottenere il NAS che desideri.

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 840
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Messaggio da Pulcepiccola » lun mar 09, 2015 3:49 pm

Caro Ninja,Grazie mille peri tuoi suggerimenti. Spero di potermi fare una cultura in materia.
Grazie ancora e buon pomeriggio
Ciao
Pp

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re:

Messaggio da System » lun mar 09, 2015 3:49 pm


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio