Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

I "Commenti" ad ogni articolo pubblicato sul nostro sito sono raccolti qui.
Regole del forum
Puoi rispondere alle discussioni già presenti, ma non aprirne di nuove.
Avatar utente
adima76
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 1
Iscritto il: mer dic 04, 2019 7:36 pm

Re: Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

Messaggio da adima76 » mer dic 04, 2019 7:39 pm

ciao PippoDJ, bravissimo e ottima spiegazione.
Riesci ad aggiungere anche gli schemi per il modello 1PM visto che mi sembra che le specifiche siano differenti?

Grazie

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Re: Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

Messaggio da System » mer dic 04, 2019 7:39 pm


Avatar utente
PippoDJ
Livello: Storage Area Network (12/15)
Livello: Storage Area Network (12/15)
Messaggi: 1678
Iscritto il: sab nov 01, 2014 3:50 pm

Re: Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

Messaggio da PippoDJ » gio dic 05, 2019 6:00 pm

adima76 ha scritto: Riesci ad aggiungere anche gli schemi per il modello 1PM visto che mi sembra che le specifiche siano differenti?
Ciao adima76,
gli schemi per collegare il modello 1PM sono del tutto analoghi a quelli indicati nell'articolo per lo Shelly1.
L'unica (importante) differenza è che i contatti dell'1PM non sono "puliti": per questo motivo il morsetto "I" (input) viene in questo caso marcato con "L1" (live - fase). Questo, in altre parole, significa che il modello 1PM può pilotare esclusivamente carichi che usano la stessa tensione utilizzata per alimentarlo.

Il vantaggio dell'1PM sta nel sistema di monitoraggio che consente, tramite l'app dedicata, di conoscere in tempo reale l'assorbimento dei dispositivi ad esso collegati.

Ciao, Pippo.

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Workstation (10/15)
Livello: Workstation (10/15)
Messaggi: 1049
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Re: Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

Messaggio da Pulcepiccola » mer feb 26, 2020 5:45 am

Carissimi, buongiorno vi volevo chiedere una info: dovendo comandare da remoto l'impianto luci, e siccome devo rifare l'iimpianto elettrico, stavo valutando la pulsantiera touch di Sonoff per cui anziché mettere i pulsanti tradizionali mettere i pulsanti touch di Sonoff.
Però ho capito che se voglio integrare Sonoff con Home Assistant(HASSIO) senza passare dal Cloud del produttore, devo riprogrammare il firmware Sonoff e mettere Tasmota per attivare il supporto MQTT. Esatto? Mentre da quello che ho capito se si usa Shelly 2,5 non c'è bisogno di riprogrammare il firmware (e mettere Tasmota per far rimanere tutto in ambito locale) in quanto nativamente il firmware di Shelly supporta il protocollo MQTT Esatto? Però mentre i Sonoff sono pulsanti "smart" che io posso usare sia manualmente(nel senso di toccare con le dita l'interruttore come si fa con i comuni pulsanti) che dal cellulare per accendere e spegnere la luce, mentre gli shelly li devo collegare ai pulsanti tradizionali se voglio azionare le luci oltre che dal cellulare anche fisicamente pigiando sui pulsanti con il dito. E così? Ho compreso bene?
Ho pensato di usare gli Shelly in collegamento con i comuni interrutori(va bene come soluzione?)
Gli shelly vanno inseriti in una cassettina vicino gli interruttori tradizionali fisici per cui mi stavo chiedendo a che distanza deve stare il router Wi-Fi affinché la connessione tra router e Shelly funzioni? La cassettina che contiene gli shelly non potrebbe impedire la trasmissione via wi-fi? Mettendo vari shelly nelle varie stanze il router non può stare vicino ad ogni shelly per cui come fare affinché la comunicazione tramite Wifi sia efficace?
Per cui riepilogando stavo pensando di utilizzare gli shelly 2,5 per comandare sia le luci che le tapparelle. Poi stavo pensando di usare le valve termostatiche per controllare l'impianto di riscaldamento, però non ho capito se le valvole termostatiche posso essere integrate in Hassio senza utilizzare il Cloud del produttore ma comunicare tramite il protocollo MQTT e quindi funzionare tutto in locale (o comunque se potevate suggerirmi delle valvole termostatiche ch si collegano al Wifi di casa e si possono utizzare con gli hub personali(home assistant), in modalità locale attraverso il protocollo MQTT (infatti non ho capito se le valvole Tado possono comunicare con il protocollo MQTT con Hassio e se tale protocollo è già supportato nativamente dal firmware delle valvole Tado)
Grazie mille
Buona giornata

Avatar utente
MarcoPau
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 1
Iscritto il: ven mar 20, 2020 9:57 am

Re: Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

Messaggio da MarcoPau » ven mar 20, 2020 2:51 pm

Ciao e grazie dell'articolo!

La riprenderesti la questione Zigbee vs Shelly/Sonoff? Non ho trovato articoli particolarmente esaustivi in rete e sarebbe bello leggere la vostra opinione.

Ciao!

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Re: Commenti a "Come rendere smart l'impianto elettrico di casa: presentiamo Shelly, il mago della domotica"

Messaggio da System » ven mar 20, 2020 2:51 pm


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio