È un ottimo momento per sostituire il monitor del PC oppure comprare un display esterno da collegare al portatile. I modelli LED IPS da 23 pollici hanno raggiunto prezzi ultra-popolari, e persino quelli da 27 pollici QHD e 4K iniziano a rientrare nel budget di noi appassionati. Ma, fra i tantissimi modelli in circolazione, quale display acquistare? qual è il miglior monitor PC/notebook in commercio? in questo articolo ho condensato settimane di ricerche con consigli mirati ad ogni tipologia di utente.

Il miglior monitor budget: Asus VC239H (151 €)

Il miglior monitor PC/notebook che raccomando "al grande pubblico" in questo momento è Asus VC239H (scheda)

Guida acquisto: miglior schermo/monitor/display PC/portatile posso comprare [23-27-34 pollici, FHD-WQHD-Ultrawide-4K, 150-700 €] - ASUS VC239H display monitor schermo

Non è certamente il miglior monitor 23" in assoluto, ma si posiziona ai primi posti in quanto a rapporto prezzo/prestazioni ed è, probabilmente, sul primo gradino del podio in quanto a qualità nella fascia budget.

Si tratta di uno schermo LED da 23 pollici con risoluzione full HD (1920x1080 pixel). Ha cornici laterali davvero strette (0.9 mm dichiarati), a tutto vantaggio degli ingombri e del look.

Impiega tecnologia In-Plane Switching (IPS). I colori, la qualità dell'immagine e gli angoli di visione (178°) sono dunque migliori rispetto ai tradizionali LED TN.

Il tempo di risposta dichiarato è di 5 ms (GTG), aspetto che lo rende adatto anche ai videogiochi. Non si tratta però specificamente di un monitor per gamer accaniti: manca infatti il supporto a FreeSync di AMD e G-Sync di nVidia.

Come assortimento di porte, sono presenti 1x D-Sub analogico, 1x DVI, 1x HDMI.

Lo schermo integra inoltre due altoparlanti stereo da 1.5 W. Sono un po' "gracchianti" (in linea con quelle di un PC portatile, per capirci) e certamente non vorremo usarli per ascoltare musica o guardare film, ma per chiacchierare via Skype o seguire distrattamente i video su YouTube vanno benissimo.

Può essere inclinato, ma il piedistallo è fisso. Per portarlo ad altezza occhi è dunque indispensabile posizionarlo sopra ad una pila di libri o acquistare un braccio regolabile.

È bene ricordare che, sebbene più che adeguato per un uso "home", la fedeltà cromatica di questo schermo non è ai livelli richiesti da chi fa grafica per professione. Inoltre, si rileva un light bleeding piuttosto accentuato (nelle scene scure, tendono a distinguersi gli aloni luminosi ai bordi).

» Vedi: Asus VC239H su Amazon

In caso fosse esaurito, possiamo ripiegare su Asus VX239H (scheda). È sprovvisto del supporto VESA (quindi non è possibile fissarlo al muro o su una staffa snodata) e attualmente cosa circa 8 € in più ma, a livello di specifiche tecniche, i due sono sembrano identici.

» Vedi: Asus Asus VX239H

Chi fosse alla ricerca di una buona alternativa come monitor 23" budget, troverà in Samsung LS24F350FHUXEN (scheda) la seconda miglior scelta. L'assortimento di porte è inferiore, non ha audio integrato ed è interessato da un light bleeding ancora più vistoso. In compenso, offre 0.5 pollici di diagonale in più (23,5"), un tempo di risposta dichiarato di soli 4 ms (GTG) ed il supporto alla tecnologia FreeSync: se il PC impiega una GPU firmata "AMD", il sistema potrà dunque sincronizzare il refresh del pannello con quello della scheda grafica, massimizzando la resa visiva nei titoli videoludici più movimentati.

» Vedi: Samsung LS24F350FHUXEN su Amazon

Il miglior monitor da 27" 4K/UHD: Samsung U28E590D (319 €)

Chi desiderasse incrementare il numero di pixel disponibili oltre il full HD -e visualizzare così più informazioni contemporaneamente- deve rivolgere l'attenzione ai modelli di fascia superiore. Uno dei migliori monitor 4K/UHD è Samsung U28E590D (scheda)

Guida acquisto: miglior schermo/monitor/display PC/portatile posso comprare [23-27-34 pollici, FHD-WQHD-Ultrawide-4K, 150-700 €] - Samsung U28E590D display 4k

Tecnicamente, siamo davanti ad un display da 28" 4K/UHD, cioè con risoluzione di 3840x2160 pixel: 4 volte il numero di punti presenti nei display full HD. Nella pratica, però, non riusciremo a sfruttare realmente tutto questo spazio. Uno degli aspetti da tener presente quando si parla di schermi 4K è che la densità di pixel elevatissima rende gli elementi a video estremamente piccoli. Per compensare, ci sono due strade:

  1. scegliere un monitor 4K da almeno 32"
  2. ingrandire gli elementi tramite le funzionalità del sistema operativo

Non tutti dispongo dello spazio fisico sulla scrivania per un gigante da 32", né del budget necessario per affrontare il prezzo di listino salatissimo. Di conseguenza, limitarsi ad un buon display 4K/UHD da 27" e ingrandire un po' è la scelta più pragmatica. Il rovescio della medaglia è che gli elementi (linee, icone, caratteri ecc) diventano più grandi, quindi occupano più spazio a schermo: la quantità totale di informazioni visualizzabili, di conseguenza, si riduce. Inoltre, numerose applicazioni non reagiscono bene e l'interfaccia finisce per "sballarsi" o divenire sfocata.

Completata questa doverosa premessa, possiamo acquistare con serenità questo monitor 4K da 27" ed applicare un fattore di ingrandimento del 125%: il risultato dovrebbe essere estremamente confortevole.

Prima di procedere all'acquisto è bene notare che, per sfruttare lo schermo alla risoluzione nativa e frequenza di aggiornamento (refresh rate) di 60 Hz è indispensabile che il PC sia dotato dell'uscita DisplayPort 1.2 oppure di HDMI 2.0: la più comune HDMI 1.4 limita infatti il risultato ad un insopportabile 30 Hz. Non sottovalutate questo aspetto, o saranno dolori!

La dotazione di porte disponibili offre 1x DisplayPort 1.2, 1x HDMI 2.0, 1x HDMI 1.4, 1x uscita audio (per collegare le cuffie).

I videogiocatori con GPU AMD possono giovare del supporto a FreeSync, che, in abbinata al tempo di risposta di appena 1 ms GTG, rende questo schermo un'ottima scelta anche per i videogiocatori. Ovviamente, per poter giocare alla risoluzione nativa, è necessaria una GPU dedicata di fascia alta. Chi non disponesse della potenza sufficiente potrà comunque giocare scegliendo una risoluzione inferiore.

Fra le poche lacune degne di nota segnaliamo l'assenza degli altoparlanti integrati e della possibilità di regolare l'altezza. Inoltre, la tecnologia impiegata è TN, inferiore al più moderno IPS: la qualità dell'immagine rimane ottima, ma i più attenti alla resa cromatica vorranno approfondire.

» Vedi: Samsung U28E590D su Amazon

A chi volesse sfruttare la risoluzione 4K senza ingrandimenti da parte del sistema operativo consiglio appunto uno schermo con diagonale da 32 pollici come BenQ BL3201PT (scheda). Il prezzo decolla oltre i 750 €, motivo per cui non è una scelta ragionevole per la maggior parte di noi.

» Vedi: BenQ BL3201PT su Amazon

Il miglior monitor 27" QHD: Benq GW2765HT (312 €)

Vi sono alcune circostanze in cui uno schermo da 27" a 4K non è per nulla desiderabile:

  1. il PC non dispone né di DisplayPort 1.2, né di HDMI 2.0
  2. si desidera evitare le imperfezioni grafiche dovute all'ingrandimento degli elementi tramite le funzioni del sistema operativo
  3. un disturbo alla vista rende insufficiente lo zoom del 125%
  4. il prezzo del display 4K è salito significativamente oltre i 350 €

In queste situazioni, possiamo ripiegare su una soluzione intermedia fra la "vecchia" full HD e la più recente 4K/UHD cercando un modello quad HD (QHD, chiamati anche WQHD oppure 1440p), pari a 2560x1440 pixel. La mia preferenza in quanto a miglior schermo 27" QHD da acquistare va Benq GW2765HT (scheda)

Guida acquisto: miglior schermo/monitor/display PC/portatile posso comprare [23-27-34 pollici, FHD-WQHD-Ultrawide-4K, 150-700 €] - schermo BenQ GW2765HT QHD 1440p

Sorvolando sulle spesse cornici e sullo stile datato del piedistallo, possiamo portarci a casa un grande schermo di buona qualità ad un prezzo interessante. I punti di forza del prodotto sono:

  • diagonale da 27"
  • risoluzione QHD (2560x1440 pixel)
  • tecnologia LED IPS
  • supporto regolabile in altezza
  • rotazione di 90° (display verticale)
  • altoparlanti stereo da 1 W

Variegato l'assortimento di porte: 1x D-Sub analogico, 1x DVI, 1x DPI 1.2, 1x HDMI 1.4, Uscita per le cuffie, Ingresso jack (audio da PC).

È bene verificare preventivamente il PC sia in grado di gestire la risoluzione massima dello schermo ma, sebbene ai limiti superiori, pressoché qualsiasi computer ancora in circolazione dovrebbe poterlo fare senza problemi.

Manca il supporto sia a FreeSync, sia a G-Sync, motivo per cui la sincronizzazione fra GPU e schermo avverrà sempre in modo indipendente, con alcuni effetti negativi in ambito gaming. Anche in questo caso, per videogiocare alla risoluzione nativa è indispensabile una GPU di fascia alta.

» Vedi: Benq GW2765HT su Amazon

Il miglior monitor ultrawide: LG 34UC88 (667 €)

Un articolo dedicato ai migliori display per PC non può esimersi dal trattare l'alternativa ultrawide. Si tratta di pannelli con un rapporto fra le dimensioni di 21:9: paragonati ai tradizionali 16:9, sono dunque decisamente più larghi. In vero, si tratta di prodotti rivolti ad una élite di estimatori e, come tale, hanno prezzi di listino importanti. In compenso, offrono un'immersività davvero senza confronti.

La mia raccomandazione in quanto a miglior display ultrawide è per LG 34UC88 (scheda), un LED IPS da 34"

Guida acquisto: miglior schermo/monitor/display PC/portatile posso comprare [23-27-34 pollici, FHD-WQHD-Ultrawide-4K, 150-700 €] - LG Monitor ultrawide 34uc88 Curvo

Nonostante sia fisicamente enorme (un vero piacere per gli occhi!), è la risoluzione ultrawide Quad HD (UWQHD), ovvero 3440x1440 pixel, a fare la differenza. Siamo dunque "sotto" ai modelli 4K, situazione che, in abbinata alla grande diagonale, ci permette di usare tranquillamente tutto quanto senza forzare l'ingrandimento dal sistema operativo.

Questo modello è leggermente curvo, caratteristica che avvicina le estremità agli occhi migliorando il comfort. È indubbiamente necessario un periodo di adattamento, ma i benefici della piega su un larghissimo pannello posizionato ad un pugno di centimetri dal visto divengono presto evidenti.

Per collegare lo schermo al PC possiamo usare uno degli ingressi previsti: 2x HDMI, 1x DisplayPort.

È bene notare che, per sfruttare lo schermo alla risoluzione nativa e frequenza di aggiornamento (refresh rate) di 60 Hz è indispensabile che il PC sia dotato dell'uscita DisplayPort 1.2, oppure di HDMI 2.0: la più comune HDMI 1.4 limita infatti il risultato a 50 Hz: esattamente sul limite di quanto sia "accettabile" prima di visualizzare tutto a scatti.

Completano la dotazione di porte 2x USB 3.0 con ricarica rapida (+ 1x USB upstream per collegamento al PC), 1x Uscita audio cuffie.

Questo display è dotato di due altoparlanti stereo da 14 W complessivi: sufficienti, ma certamente non al livello di casse esterne dedicate.

Per quanto riguarda i videogiochi, citiamo il tempo di risposta accettabile (5 ms GTG dichiarati) e la compatibilità FreeSync.

Il piedistallo consente di regolare l'angolazione e, ancor più importante, l'altezza del monitor. È comunque presente l'aggancio VESA, per fissarlo al muro o su una staffa snodata.

» Vedi: LG 34UC88 su Amazon

In caso non fosse disponibile, possiamo valutare il nuovo modello LG 34UC98 (scheda). Attualmente c'è una maggiorazione di circa 150 € fra i due, con l'unica differenza davvero rilevante che l'iterazione più recente offre anche 2x Thunderbolt.

» Vedi: LG 34UC98 su Amazon

Un monitor ultrawide economico: LG 29UM58 (233 €)

Se l'idea dell'ultrawide vi stuzzica ma avete un budget limitato, valutate con attenzione LG 29UM58 (scheda)

Guida acquisto: miglior schermo/monitor/display PC/portatile posso comprare [23-27-34 pollici, FHD-WQHD-Ultrawide-4K, 150-700 €] - schermo display LG 29UM58 ultrawide

Si tratta di uno dei pochi display ultrawide da 29" economici in circolazione. La riduzione dei costi impatta principalmente sulla risoluzione, che scende a 2560x1080 pixel. In altre parole, LG ha preso lo "standard" full HD e vi ha aggiunto il 33% di pixel in più sulla larghezza, mantenendo inalterata la risoluzione verticale. La scelta consente di avere un display che, sulla larghezza, ha lo stesso numero di pixel dei monitor con risoluzione QHD, ma ad un costo più basso e con tutti i benefici del formato ultrawide.

Inoltre, si rimane entro i limiti gestibili dalla onnipresente HDMI 1.4. Attenzione però al fatto che, proprio 2x HDMI 1.4 sono le uniche porte presenti.

Vale la pena di citare l'assenza della curvatura: si tratta infatti di un tradizionale display perfettamente piatto. Peccato, perché sugli ultrawide, è quel "plus" in più che fa la differenza.

Interessante? a questo prezzo decisamente sì.

» Vedi: LG 29UM58 su Amazon