L'interesse degli utenti per i tablet Android si sta contraendo rapidamente, schiacciato fra gli smartphone dalla diagonale sempre più grande da un lato e i convertibili Windows capaci di ricoprire anche il ruolo di PC dall'altro. Ciò nonostante, una tavoletta digitale da tenere a portata di mano sul tavolino del salotto, sul comodino o... in bagno risulta ancora un'ottima scelta per guardare filmati, leggere o videogiocare in modo confortevole. Vediamo dunque i migliori tablet Android della primavera/estate 2018, appositamente selezionati per bilanciare prezzo e prestazioni in modo ottimale.

» Leggi anche: Il miglior smartphone Android - Guida mercato 80-400 €

Il miglior tablet Android del 2018: Nessuno

Per quanto tempo io abbia investito in ricerche e comparazioni, contestualmente all'aggiornamento della primavera 2018 non sono riuscito a trovare un prodotto che mi soddisfi a tal punto da consigliarlo quale "miglior tablet Android". I grandi marchi del settore, come Asus, Acer, Samsung e Lenovo, sembrano aver interrotto la produzione di nuovi modelli: gli scaffali virtuali sono dunque stracolmi di device con CPU di scorsa generazione che, tuttavia, vengono ancora proposti a prezzi elevatissimi.

A tener duro sono solo i produttori cinesi semi-sconosciuti, che però giocano al ribasso con modelli ultra-economici al limite dell'inusabilità o ridicoli ibridi Android/Windows che non svolgono decorosamente né il ruolo di tablet, men che meno quello di computer.

Cosa fare, allora? Non ci sono molte alternative, purtroppo. La miglior raccomandazione che posso dare a chi sia alla ricerca di un nuovo tablet è di limitarsi alla fascia alta: i modelli "premium" di scorsa generazione hanno infatti ancora qualcosa da offrire. È però bene non sfondare il muro dei 400 €: oltre tale soglia, infatti, questi prodotti hanno generalmente poco senso ed è meglio orientarsi verso un notebook Windows 10 completo.

In alternativa, valutare un iPad: per pocopiù di 300 € ci si porta a casa un dispositivo con hardware moderno, aggiornabile immediatamente alla più recente versione del sistema operativo e dotato di un'interfaccia priva di qualsiasi "skin". Ovviamente dovremo poi utilizzare iOS e non Android, e questo potrebbe far storcere il naso a qualcuno.

Cito rapidamente anche Microsoft Surface con Windows 10... ma siamo su una fascia di prezzo completamente diversa, e può dunque essere interessante solo per chi stia valutando di sostituire il vecchio PC e voglia qualcosa da utilizzare anche come tablet.

Il miglior tablet Android 2018: Asus Zenpad 3S 10 (318 €)

Miglior tablet Android, primavera/estate 2018 - tablet Asus Zenpad 3S 10

Chi voglia acquistare un tablet Android nel 2018 dovrebbe evitare di rivolgersi alla fascia bassa o media e puntare direttamente a quella alta: nella situazione di mercato attuale, è infatti altamente raccomandabile spendere qualcosa in più per non ritrovarsi immediatamente con un prodotto scadente e obsoleto.

Al prezzo di 318 €, Asus Zenpad 3S 10 è il tablet Android che dovrebbe essere considerato con attenzione da tutti coloro che vogliano dotarsi di una tavoletta digitale governata dal sistema operativo di Google.

L'ampio schermo IPS da 9.7" alla risoluzione di 2048x1536 pixel rende estremamente confortevole la lettura dei testi, mentre lo spessore ridotto (appena 5.8 mm) ed il retro in metallo conferiscono un aspetto "premium". Il peso è di 430 grammi.

Il livello prestazionale è uno dei motivi per cui acquistare questo tablet. Il processore è un Mediatek 8176 Turbo (due core Cortex-A72 che arrivano a 1.7 GHz e quattro Cortex-A53 da 2.1 GHz) che, affiancato a 4 GB di RAM, una buona integrazione hardware/software e una memoria persistente molto veloce, si dimostra sempre all'altezza e assicura l'avvio scattante delle app e il passaggio da una all'altra senza rallentamenti.

I 64 GB di storage interno dovrebbero essere sufficienti un po' per tutti, ma la presenza dello slot microSD (con supporto massimo a 128 GB, si presume) viene in aiuto di chi desideri salvare ancora più filmati o giochi in locale.

Il comparto audio garantisce un ottimo volume senza eccessive distorsioni, anche se l'altoparlante "spara" verso il basso (dove si tende a coprirlo con la mano) e non frontalmente.

La radio Wi-Fi è compatibile 802.11b/g/n/ac, quindi include anche la specifica più recente, mentre la porta USB-C offre il vantaggio del connettore reversibile.

C'è anche il lettore di impronte digitali: indubbiamente molto comodo, anche se non indispensabile per chi utilizzerà il device solo fra le mura domestiche.

La batteria è da 5.900 mAh: garantisce un'autonomia accettabile, ma non eccelsa. Fortunatamente, si ricarica alla svelta grazie a Quick Charge 3.0... per sfruttare la quale, però, serve un caricatore certificato da 18W non fornito in dotazione.

Monta nativamente il vecchio Android 6.0 (Marshmallow) ma l'aggiornamento ad Android 7.0 è già disponibile e si installa facilmente "over the air". Però qui ci si ferma: è altamente improbabile che Asus offra un ulteriore upgrade ad Android 8.0. Al momento in cui scrivo, Android 7.0 è ancora accettabile e le differenze rispetto alla 8.0 non sono tantissime, ma negli anni a venire finirà indubbiamente per restare indietro.

Purtroppo, Asus ha applicato la propria skin ZenUI e corredato il firmware di tante, inutili app proprietarie non-disinstallabili. Ne avremmo fatto volentieri a meno, ma tant'è.

» Acquista: Asus Zenpad 3S 10 su Amazon

Sempre rimanendo nella fascia alta citiamo Samsung Galaxy Tab S3: qui siamo indubbiamente al "top" di quanto il mercato dei tablet Android abbia da offrire, ma stiamo comunque parlando di un dispositivo che continua ad orbitare attorno ai 500 € di prezzo al pubblico, nonostante sia sugli scaffali già dai primi mesi del 2017: a meno che non si abbiano valide ragioni per un investimento del genere, faremmo meglio ad aggiungere ancora qualche banconota e preferire un PC portatile Windows 10 completo.

» Acquista: Samsung Galaxy Tab S3

Il miglior tablet Android di fascia media: Samsung Galaxy Tab A 10.1 (185 €)

Miglior tablet Android, primavera/estate 2018 - tablet samsung galaxy tab a 2016 10.1

Chi non sia disposto a spendere oltre 200 € troverà in Galaxy Tab A 10.1 il tablet Android dal miglior rapporto prezzo/prestazioni. Il prodotto ha recentemente subito un ulteriore taglio di prezzo, mossa che lo rende ancora rilevante nonostante sia in circolazione ormai da qualche tempo.

Di trovarsi davanti ad un device di fascia media lo si capisce fin dal corpo, completamente in plastica bianca o nera e con un generoso spessore di 8.2 mm. In compenso, il grande display da 10.1" alla risoluzione di 1920x1200 pixel convince appieno. È inferiore alla 2048x1536 che caratterizza i modelli più costosi, ma risulta comunque accettabile per guardare filmati, giocare, interagire con i social network e sfogliare il web.

Il processore è un buon Samsung Exynos 7870 composto da otto Cortex-A53 ad una frequenza massima di 1.6 GHz. I 2 GB di RAM a disposizione sono invece il minimo accettabile per un device Android odierno. Nel complesso, comunque, le prestazioni sono sufficienti nella maggior parte delle situazioni, compreso il gaming (senza troppe pretese).

Chi ami salvare in locale tanti contenuti e app tenga presente che ci sono solo 16 GB a disposizione. Sarà quindi ben presto necessario acquistare anche una scheda microSD (supportate quelle sino a 200 GB) per togliersi d'impaccio in modo economico e pratico.

L'altoparlante, rivolto verso il basso e non frontalmente, non riesce a raggiungere livelli di volume molto elevati. Inoltre, i toni bassi sono totalmente assenti. L'uso delle cuffie (via Bluetooth o con il classico jack da 3.5") è dunque raccomandabile.

La scheda Wi-Fi arriva al massimo a 802.11n, quindi niente ac. La porta per carica e trasferimento dati è la classica microUSB invece della più moderna USB-C.

Assente anche il lettore d'impronte digitali: non è un gran problema per un dispositivo che generalmente useremo in casa, ma i più attenti alla privacy dovranno ripiegare sull'inserimento del PIN o della sequenza di sblocco.

L'autonomia è uno dei punti di forza: la capiente batteria da 7.300 mAh consente infatti di raggiunge facilmente le 13 ore filate di uso Internet e riproduzione filmati. La velocità della carica è quella "tradizionale": non c'è infatti alcun tipo di Quick Charge.

Il sistema operativo a bordo è Android 6.0 (Marshmallow), ma l'aggiornamento "over the air" ad Android 7.0 è già in distribuzione. Nulla è dato sapere circa Android 8.0 e successivi, ma è bene non illudersi.

Come sempre, Samsung ha applicato la pesante skin TouchWiz e corredato il sistema operativo con la consueta valanga di app proprietarie e non-disinstallabili. A questo prezzo possiamo soprassedere, ma i "puristi" si preparino mentalmente prima dell'acquisto.

» Acquista: Samsung Galaxy Tab A 10.1" su Amazon

Il miglior tablet Android da 8": NVIDIA SHIELD tablet K1 (200 €)

Miglior tablet Android, primavera/estate 2018 - tablet nvidia shield k1

Se siete alla ricerca di un dispositivo più piccolo e maneggevole, una delle poche scelte valide rimaste in circolazione è NVIDIA SHIELD tablet K1 (quante maiuscole!). Si tratta di un modello decisamente datato (è uscito a novembre 2015!), ma che sta resistendo bene al passare del tempo, e i 200 € richiesti per portarlo a casa oggi sono, tutto sommato, accettabili.

Partiamo dallo schermo: sugli 8" di diagonale sono distribuiti 1920x1200 pixel. Sarebbero già molti per uno schermo da 10.1", ma su un'area più ristretta garantiscono un livello di definizione eccezionale. Peccato solo per le ampie cornici nere: una riduzione di 4-5mm per lato avrebbe giovato parecchio.

A muovere tutto ci pensa la CPU NVIDIA Tegra K1, quad-core Cortex-A15 da 2.2 GHz. Non è esattamente un mostro di potenza, ma siamo comunque sui livelli di un ottimo smartphone come Nexus 5X: riesce dunque a soddisfare in tutte le attività quotidiane, ed arriva prossima al podio quando si parla di videogiochi. La RAM è di 2 GB: una quantità appena sufficiente. La scarsa dotazione di memoria si nota comunque solo durante il passaggio da un'app all'altra. Utilizzando app singole o navigando nell'interfaccia di Android, rimane tutto sempre molto fluido.

I 16 GB di spazio d'archiviazione non sono molti, ma basta inserire una schedina microSD (massimo 128 GB) per installare app e scaricare video HD in quantità.

Il comparto audio è uno dei punti di forza di NVIDIA SHIELD tablet K1. Gli altoparlanti stereo sono montati frontalmente e garantiscono una riproduzione qualitativamente superiore a tutti gli altri tablet consigliati in questo articolo.

L'interfaccia di rete Wi-Fi arriva al massimo a 802.11n (supportate le frequenze 2.4 GHz e 5 GHz). Niente 802.11ac, dunque.

La batteria ha una capacità di soli 5.200 mAh: questo si traduce in poco più di 6 ore continuative di filmati o 3 ore di videogiochi. Sufficienti per coprire una giornata di uso misto, ma siamo comunque su livelli inferiori rispetto ai concorrenti. Niente carica veloce.

Anche qui manca il lettore d'impronte digitali, ma per un tablet da usare principalmente a casa non è un gran problema. Essendo un modello del 2015 manca anche la porta USB-C: troviamo invece la classica microUSB.

Il sistema operativo è un altro punto di (grande) forza: dopo l'ennesimo aggiornamento gratuito, ci troviamo davanti ad un'implementazione di Android 7.0 pulitissima e sprovvista di skin. Nvidia sta svolgendo un lavoro davvero encomiabile con la distribuzione degli update, ma forse siamo arrivati al capolinea. Troviamo un pugno di app non-disinstallabili, ma si tratta di strumenti per il aggiuntivi per acquistare videogiochi esclusivi o disegnare con la stylus (venduta a parte) e non dei soliti, inutili cloni di fotocamera, browser, player multimediale e client email visti altrove.

Trattandosi di un dispositivo realizzato da NVIDIA (il leader nel settore delle GPU per PC), questo tablet offre molte funzionalità interessanti per i videogiocatori. Si spazia dalla possibilità di giocare in streaming direttamente sul tablet ai titoli per PC Windows (funzionalità GameStream, disponibile solo a patto che si possieda anche un computer dotato di GPU GeForce relativamente recente) all'opzione di svolgere la stessa operazione, ma appoggiandosi ai server cloud di NVIDIA (GeForce NOW). Tramite la porta miniHDMI, il tablet può essere poi collegato ad un televisore per videogiocare su grande schermo, magari aggiungendo il gamepad SHIELD Controller (venduto separatamente).

Per contenere al massimo i costi, la confezione non include nemmeno il caricatore. Un qualsiasi alimentatore microUSB per smartphone andrà comunque bene, anche se il basso voltaggio erogato dalla maggior parte dei modelli renderà la carica piuttosto lenta.

» Acquista: Nvidia Shield Tablet K1 su Amazon

In alternativa, segnaliamo l'interessante Lenovo Tab 4 8 Plus: ha caratteristiche tecniche equivalenti o superiori, oltre a 4 GB di RAM e 64 GB di spazio per l'archiviazione a bordo. Monta però una skin intrusiva che rimuove persino il classico cassetto delle app. Inoltre, Lenovo non ha una storia particolarmente solida in quanto a distribuzione degli aggiornamenti.

» Acquista: Lenovo Tab 4 8 Plus su Amazon

Il miglior tablet Android "super-budget": Amazon Fire 7" (59.99 €)

Miglior tablet Android, primavera/estate 2018 - amazon fire 7 2015

Se proprio volete spendere il meno possibile, Fire 7" di Amazon è la scelta più bilanciata nel segmento "ultra-budget". È opportuno non aspettarsi troppo e ricordare che la versione di Android è pesantemente modificata e sprovvista di Play Store, ma per meno di 60 € ci si porta a casa un dispositivo funzionale per navigare in Internet, guardare qualche filmato e videogiocare ai titoli "casual".

» Leggi: Fire 7" (2015): esperienza d'uso e prova completa del tablet da 60 € di Amazon

» Vedi: Fire 7" su Amazon

Altri modelli da valutare

I modelli proposti in precedenza costituiscono un po' il meglio per chi desideri acquistare un tablet Android con il miglior rapporto prezzi/prestazioni. Vi sono però ancora alcuni prodotti degni di nota:

  • Samsung Galaxy Tab S2 8.0" (280 €): si tratta di un modello vecchiotto, ma con uno schermo stupendo (Super AMOLED), buone componenti interne e spessore ridotto: mi ha davvero compiaciuto durante il mesetto in cui l'ho avuto fra le mani. Il prezzo è però un po' salato, soprattutto contando che è presente l'invasiva skin TouchWiz
  • Huawei Mediapad M3 (319 €): una buona scelta per chi fosse interessato all'inusuale diagonale di 8.4". È migliore e più moderno in tutto rispetto alla nostra "prima scelta" con schermo da 8", ma il sovrapprezzo potrebbe non essere del tutto proporzionato
  • Samsung Galaxy View Tablet (532 €): è un "gigante" da 18.4". Difficile da consigliare per via del peso e del prezzo, ma si tratta di una delle pochissime (l'unica?) soluzioni disponibili per chi cerchi il formato extra-large

Parametri per la selezione

Dalla lista ho escluso a priori i device di fascia altissima come Google Pixel C. Oltre al fatto che sono difficile da trovare in Italia, il prezzo può arrivare a toccare i 700 €: una cifra difficilmente giustificabile per chi già possieda uno smartphone soddisfacente e che finirà per usare il tablet in maniera occasionale, per lo più per attività già perfettamente gestibili dai modelli di fascia inferiore.

All'estremo opposto, ho scartato anche i vari prodotti no-brand o di marche semisconosciute in vendita presso la grande distribuzione: oltre al fatto che montano vecchie versioni di Android e le possibilità di upgrade sono pari a zero, ne ho concretamente provati alcuni e la qualità è assolutamente insufficiente.