Windows 10 supporta due tipi di account utente per l'accesso al PC. Il primo è di tipo "classico", totalmente "offline" e presente solo sul PC locale. L'altro è legato a doppio filo ad un account Microsoft, ovvero quello utilizzato anche accedere a OneDrive, Outlook.com e agli altri servizi cloud del gruppo. Scegliere la modalità tradizionale durante il setup non è intuitivo quanto dovrebbe... ma è ancora possibile. Vediamo allora come installare Windows 10 senza account Microsoft

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - Microsoft account

In questo articolo vedremo, nello specifico, come scegliere un account utente locale durante l'installazione di Windows 10. Se stai cercando la guida completa alla formattazione e reinstallazione del sistema operativo, consulta quest'altro approfondimento:

» Leggi: Guida: come formattare e reinstallare Windows 10

Se invece ti trovi davanti ad un PC già configurato e funzionante e desideri scoprire se l'account in uso sia "locale" oppure "Microsoft", leggi qui:

» Leggi: Guida Windows 10: come scoprire se sto usando un "account Microsoft" oppure un "account locale"?

Come installare Windows 10 senza account Microsoft

Nelle primissime build di Windows 10, installare il sistema operativo senza account Microsoft richiedeva di cliccare link per nulla intuitivi. Oggi, per fortuna, le cose vanno meglio.

Innanzitutto, procediamo con l'installazione di Windows 10 fino a raggiungere la schermata seguente. Da qui, cliccare Account offline (in basso a sinistra)

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - IMG_20190825_102420

La schermata successiva cerca di dissuaderci ad usare di un account locale presentando i vantaggi di un account Microsoft. Clicchiamo No per proseguire

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - IMG_20190825_102434

Al terzo passaggio potremo finalmente digitare lo username da utilizzare per il nostro account locale

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - IMG_20190825_102524

Avanzando ancora, scegliamo una password. Al passaggio successivo, dovremo immetterla ancora per conferma.

Microsoft raccomanda che sia molto facile da ricordare, ma prestate attenzione a non usare qualcosa di banale (password, 123456 o simili)! In caso contrario, chiunque avesse accesso fisico al sistema potrà facilmente eseguire login ed operare indisturbato

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - IMG_20190825_102607

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - IMG_20190825_102619

Prima di completare l'operazione dovremo scegliere una domanda e digitare la corrispondente risposta segreta. Domande e risposte verranno successivamente utilizzate in caso doveste smarrire la password. Avrei davvero gradito molto (molto!) un pulsante Ignora per saltare questa incombenza, ma è obbligatoria.

Di nuovo: prestate un minimo di attenzione alla sicurezza, sopratutto se si tratta di un PC portatile! Risalire alle risposte, e guadagnare così accesso al PC, è spesso più facile di quanto non si pensi. Se siete preoccupati che il sistema possa essere sfruttato per un accesso illegittimo, vi raccomando di digitare nuovamente la password scelta in precedenza e impostarla come risposta ad per ogni singola domanda

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - IMG_20190825_102659

A questo punto è davvero tutto pronto. Proseguire con l'installazione come al solito ed il gioco è fatto. Al termine, potrete eseguire login al PC con lo username e la password scelti, nella massima tranquillità che queste informazioni sono salvate solo sul PC locale

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - windows 10 account locale account Microsoft

Account locale o account Microsoft: quale scegliere?

L'opzione di creare account locali in Windows 10 viene mantenuta principalmente per motivi di retrocompatibilità e per rendere possibile l'installazione del sistema operativo anche sui PC che non siano connessi ad Internet. Vi è, probabilmente, anche l'intenzione di non scontentare tutti coloro che, per preferenze personali o policy di vario tipo, desiderino rimanere slegati quanto più possibile da tutto ciò che è "cloud": impiegando questo tipo di utenza, persino username, password e immagine di profilo rimangono sempre e solo sul PC corrente (i file personali, al contrario, rimangono sul PC locale a prescindere dal tipo di account, a meno che non si scelga volontariamente di caricarli su OneDrive o alternative concorrenti).

» Leggi anche: La privacy con Windows 10: come configurarlo per la massima riservatezza (guida completa)

A sfavore dell'account locale troviamo il fatto che la sincronizzazione delle preferenze fra più PC è preclusa, poiché riservata agli account Microsoft. Non è una scelta "commerciale", ma "tecnica": dette impostazioni vengono infatti copiate da un PC all'altro appoggiandosi ai server cloud. Senza un account su tali server, non è materialmente possibile erogare la funzione.

Ecco dunque che, utilizzando un account locale, compare la seguente dicitura sotto Start -> Impostazioni -> Account -> Sincronizzazione: Alcune funzionalità di Windows sono disponibili solo se si utilizza un account Microsoft o un account aziendale

Guida: come installare Windows 10 senza account Microsoft (utente locale, offline) - windows 10 sincronizzazione disabilitata account locale

Ricordiamo infine che, utilizzando Windows 10 con un account locale, sarà impossibile accedere direttamente a Skype, OneDrive, Outlook.com, Office Online eccetera. Allo scopo, dovremo registrare un account Microsoft e utilizzare poi le relative credenziali per eseguire login alle singole applicazioni di nostro interesse. Tuttavia, nulla vieta di impiegare un account locale sul sistema operativo ed eseguire poi login alle applicazioni con un account Microsoft.

In definitiva:

  • se dovete installare Windows 10 offline, senza collegamento a Internet attivo, siete obbligati ad usare un account locale
  • se vi interessa sincronizzare le impostazioni di Windows fra più PC, è necessario un account Microsoft
  • se usate Skype, OneDrive, Outlook.com, Office Online e/o altri servizi cloud di Microsoft, l'uso di un account locale sul sistema operativo vi impone di registrare comunque un account Microsoft separato: tanto vale usare direttamente quello anche per l'accesso a Windows
  • se avete risposto "No" ad entrambe le precedenti ed avete quale timore -fondato o meno è tutto da vedere- per la vostra privacy, preferite un account locale

In conclusione: l'uso di un account Microsoft è la scelta che porta i vantaggi maggiori dal punto di vista pratico, ma è comunque apprezzabile che lo sviluppatore mantenga e supporti ancora l'uso di un profilo utente locale come alternativa.