Consigli su Domotica

Arduino, saldatore et voilà, il "mod" è fatto.
Regole del forum
Rispondi
Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 932
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Consigli su Domotica

Messaggio da Pulcepiccola » mar mag 28, 2019 9:10 am

@PippoDJ

grazie mille caro PippoDJ per il tuo articolo sugli interruttori Smart.
https://turbolab.it/iot-internet-of-thi ... otica-2004

Ti volevo chiedere un consiglio
1) Dovendo far fare una verifica dell'impianto elettrico a un elettricista per capire se è a norma, quali sono gli aspetti da tenere presente e a cui fare attenzione, te lo chiedo per essere in grado di capirci qualcosa in più e non fare la figura dello sprovveduto;

2)Inoltre siccome sarei interessato a inserire nell'impianto elettrico i relè di cui tu parli nell'articolo per accendere da remoto le luci o comandare le tapparelle o il condizionatore, cosa dovrei chiedere al l'elettricista, non so di predisporre delle cassettine vicino all'interrutore manuale in cui inserire i relè? Altro? non so per esempio potrei far passare nelle canaline il cavo Ethernet per collegare i relè via cavo anziché via Wi-Fi (dovrebbe essere meglio dal punto di vista della sicurezza)

3) Inoltre questi dispositivi per essere comandati da remoto si collegano alla VPN del produttore(funzione P2P) Esatto?Non sarebbe meglio creare una propria rete VPN (client-server) magari installando su un proprio PC con SO Windows (o meglio SO Linux ad esempio Ubuntu)la componente server di OpenVPN?
Che ne pensi?
Grazie
Buona giornata
Pp

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Consigli su Domotica

Messaggio da System » mar mag 28, 2019 9:10 am


Avatar utente
PippoDJ
VIP
VIP
Messaggi: 1675
Iscritto il: sab nov 01, 2014 3:50 pm

Re: Consigli su Domotica

Messaggio da PippoDJ » mer mag 29, 2019 2:22 pm

Ciao Pulcepiccola,
grazie mille caro PippoDJ per il tuo articolo sugli interruttori Smart.
grazie a te per averlo letto! ;)
1) Dovendo far fare una verifica dell'impianto elettrico a un elettricista per capire se è a norma, quali sono gli aspetti da tenere presente e a cui fare attenzione, te lo chiedo per essere in grado di capirci qualcosa in più e non fare la figura dello sprovveduto;
Mah... non penso di essere qualificato per rispondere a questa domanda. Gli aspetti da tenere in considerazione riguardano soprattutto la sicurezza. Il minimo indispensabile prevede la presenza di due linee di alimentazione separate, una per gli elettrodomestici e una per l'illuminazione. Ciascuna protetta da un interruttore magnetotermico e un differenziale (il cosiddetto "salvavita"). Impianto di messa a terra adeguato. Ecc.
Tutti questi aspetti devono essere conformi almeno al livello 1 della normativa CEI 64-8.

Tieni anche presente che la dichiarazione di conformità dell'impianto non è obbligatoria... tuttavia è molto importante per assicurazioni, vendita dell'abitazione o nel malaugurato caso di incidenti a terzi (dovuti al mancato rispetto delle norme).
2)Inoltre siccome sarei interessato a inserire nell'impianto elettrico i relè di cui tu parli nell'articolo per accendere da remoto le luci o comandare le tapparelle o il condizionatore, cosa dovrei chiedere al l'elettricista, non so di predisporre delle cassettine vicino all'interrutore manuale in cui inserire i relè? Altro? non so per esempio potrei far passare nelle canaline il cavo Ethernet per collegare i relè via cavo anziché via Wi-Fi (dovrebbe essere meglio dal punto di vista della sicurezza)
Gli interruttori Shelly sono davvero molto piccoli e, con un po' di abilità, possono stare nelle stesse scatole che ospitano gli interruttori manuali. Ovviamente, se c'è la possibilità di metterli in una scatola di derivazione, l'installazione è molto più agevole.

Questi tipi di interruttori non supportano il collegamento tramite Ethernet (che, comunque, sarebbe davvero poco pratico). Dal punto di vista della sicurezza, una rete WiFi, protetta da una buona password, non è più insicura di una rete cablata.

3) Inoltre questi dispositivi per essere comandati da remoto si collegano alla VPN del produttore(funzione P2P) Esatto?Non sarebbe meglio creare una propria rete VPN (client-server) magari installando su un proprio PC con SO Windows (o meglio SO Linux ad esempio Ubuntu)la componente server di OpenVPN?
Sì, sono dispositivi pensati per essere utilizzati più o meno da "chiunque", anche da chi non ha competenze tecniche, perciò sono predisposti per interfacciarsi con il cloud del produttore.
Però (come ho solo accennato nell'articolo) supportano anche il protocollo MQTT e quindi nulla vieta di configurarli per funzionare con un serverino, interno alla rete locale, con Linux + Home Assistant.
Tieni anche presente che le modalità "cloud" e "MQTT" sono mutuamente esclusive.

Ciao, Pippo.

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 932
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Re: Consigli su Domotica

Messaggio da Pulcepiccola » mer mag 29, 2019 5:24 pm

Grazie mille PippoDJ
Un caro saluto
Pp

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 932
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Re: Consigli su Domotica

Messaggio da Pulcepiccola » gio mag 30, 2019 3:12 pm

Caro PippoDJ, ciao,

ti scrivo per chiederti una conferma,vorrei capire se ho capito. :)
Il mio progetto è di comandare da remoto tramite telefono Android telecamere ip e relè (Shelly) da cui azionare le tapparelle, attivare le luci di casa, attivare il condizionare etc etc.
A questo proposito vorrei installare sul mio PC fisso con sistema operativo Windows 10 pro, la componente server di OpenVPN e quindi configurare un server VPN per creare appunto una rete privata Telefonino(client) - PC fisso nella LAN(server).
Sul PC fisso (situato all'interno della LAN) che userò come server VPN, dovrei installare Home Assistant (in modo che il mio PC sarà il broker cioè il dispositivo che accentrerà tutti i dati derivanti dalle ipcam, dai relè Shelly (che utilizzano il protocollo MQTT).
Per cui io dal mio telefono Android, dopo aver configurato il Client di OpenVPN, mi collego al server VPN (il mio PC fisso all'interno della LAN sul quale avrò installato anche Home assistant)e dovrei poter vedere sia il filmato delle telecamere di rete e dovrei poter azionare le tapparelle di casa e accendere le luci di casa. Ho capito bene?
Ma le telecamere di rete, per poter inviare i dati al broker(il mio PC fisso sul quale ho creato il server VPN OPENVPN e sul quale ho installato Home Assiatant)supportano il protocollo MQTT?
Grazie mille per i tuoi chiarimenti
Un caro saluto
Pp

Avatar utente
PippoDJ
VIP
VIP
Messaggi: 1675
Iscritto il: sab nov 01, 2014 3:50 pm

Re: Consigli su Domotica

Messaggio da PippoDJ » lun giu 03, 2019 1:04 pm

Ciao Pulcepiccola,
Pulcepiccola ha scritto:Ho capito bene?
direi che hai capito benissimo.
Ovviamente, utilizzando i cloud dei produttori, si può evitare tutto questo.
Ma le telecamere di rete, per poter inviare i dati al broker(il mio PC fisso sul quale ho creato il server VPN OPENVPN e sul quale ho installato Home Assiatant)supportano il protocollo MQTT?
Il protocollo MQTT è adatto per sensori ed interruttori smart, ma non particolarmente per i flussi delle telecamere. Per questo scopo esiste l'ONVIF.

Ciao, Pippo.

Avatar utente
Pulcepiccola
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 932
Iscritto il: mar set 30, 2014 4:37 pm

Re: Consigli su Domotica

Messaggio da Pulcepiccola » lun giu 03, 2019 4:26 pm

@ PippoDJ

grazie mille Pippo
buon pomeriggio
Pp

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Re: Consigli su Domotica

Messaggio da System » lun giu 03, 2019 4:26 pm


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio