Dai giocattoli al pacemaker: gli oggetti «hackerabili».

Parliamo qui dei rootkit hypervisor-level, ma anche di quale piattaforma mobile preferire o delle ripercussioni di Facebook sulla nostra privacy.
Regole del forum
Rispondi
[Claudio]

Dai giocattoli al pacemaker: gli oggetti «hackerabili».

Messaggio da [Claudio] »

Effetti collaterali :welcome
L’idea che ogni cosa sia connessa, la cosiddetta «Internet of Things», ha l’indubbio valore di far parlare tra loro le macchine ma ha anche un problema: le rende vulnerabili.
Ogni cosa connessa alla Rete, dal computer allo smartphone passando per la radiosveglia può essere violata.
Non si tratta di terrorismo ma di consapevolezza e qui abbiamo raccolto 30 oggetti piuttosto insoliti che potrebbero essere hackerati, dalla webcam al bancomat.
La parte più vulnerabile di un computer è la webcam.
Per molti hacker prenderne il controllo senza che l’utente se ne accorga è un gioco da ragazzi.
Segue QUI.

Rispondi