Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

I "Commenti" ad ogni articolo pubblicato sul nostro sito sono raccolti qui.
Regole del forum
Puoi rispondere alle discussioni già presenti, ma non aprirne di nuove.
Avatar utente
crazy.cat
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8852
Iscritto il: mer mag 01, 2013 4:02 pm
Località: Noventa Padovana
Contatta:

Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da crazy.cat »

Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it

Immagine

Avast presenta la sua nuova versione, la 2017, del suo antivirus, la prima dopo l’acquisizione di Avg avvenuta nel 2016, anche in questo caso non potremmo non notare quanto i due prodotti ormai siano simili come avevamo già visto durante il test di Avg. Vediamo quindi una nuova interfaccia grafica, la registrazione della versione gratuita che non richiede più un indirizzo email, miglioramenti nelle prestazioni e nell’apertura delle varie opzioni e tante altre novità. Conosciamo quindi Avast Free antivirus 2017. [continua..]

Inserite di seguito i vostri commenti.

System
System
Bot ufficiale TurboLab.it
Bot
Messaggi:
Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
Contatta: Contatta

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da System » dom feb 12, 2017 7:24 am


Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

avast free accompagna ormai le mie installazioni di windows dalla lontana versione 4.x. per me è la migliore soluzione antivirus free in rapporto prestazioni/facilità d'uso/settaggio/efficienza.
purtroppo però con il tempo, è stato vittima anch'esso della moda di aggiungere sempre qualche "addon" in più per far apparire il poacchetto all'utente medio più carino e completo, quando secondo me non morirà mai la regola che il miglior complemento ad un antivirus è nient'altro che l'accoppiata mente/mano della persona che si trova davanti allo schermo. inutile dire quindi che, sempre secondo me, tutte queste aggiunte di componenti sono pressochè inutili. personalmente, sono anni e anni che con avast vado avanti solo con i 4 componenti essenziali (protezione file, comportamento, web, e-mail) e non ho mai avuto problemi con nessun virus.
quando sono molto in dubbio nel provare qualche nuovo software o nell'avviare qualche eseguibile sconosciuto, apro una sessione protetta di shadow defender e al riavvio tutto è come l'avevo lasciato, in questi casi non mi fido di nessun antivirus per posizione presa.

Avatar utente
hammer
Livello: microSD (7/15)
Livello: microSD (7/15)
Messaggi: 363
Iscritto il: sab apr 05, 2014 4:37 pm
Contatta:

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da hammer »

Tra i componenti da installare o meno io ho tolto tutto tranne ovviamente "Protezione file". Ho un dubbio su "Protezione comportamento", cosa mi consigliate?
http://www.lowcuras.com

Avatar utente
winman
Livello: DVD-ROM (5/15)
Livello: DVD-ROM (5/15)
Messaggi: 169
Iscritto il: mar ago 20, 2013 10:43 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da winman »

Ottimo se si vuole anche un antivirus con solo i componenti essenziali per il funzionamento + Malwarebytes Antimalware .
Non ho capito sinceramente il modulo : modalità di gioco ! :ninja
Win/Mac/Linux user

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

hammer ha scritto:
lun feb 13, 2017 11:19 am
Tra i componenti da installare o meno io ho tolto tutto tranne ovviamente "Protezione file". Ho un dubbio su "Protezione comportamento", cosa mi consigliate?
Protezione del comportamento è un nuovo modulo introdotto con questa versione, è fondamentale cosí come protezione web.

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

winman ha scritto:
lun feb 13, 2017 11:45 am
Ottimo se si vuole anche un antivirus con solo i componenti essenziali per il funzionamento + Malwarebytes Antimalware .
Non ho capito sinceramente il modulo : modalità di gioco ! :ninja
malwarebytes antimalware dopo un'onorata carriera rimane valido solo per i pua/pup, la versione 3 non é in linea con le aspettative. Prova Zemana Antimalware Free oppure Emsisoft Emergency Kit come scansione a richiesta.

Avatar utente
crazy.cat
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 8852
Iscritto il: mer mag 01, 2013 4:02 pm
Località: Noventa Padovana
Contatta:

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da crazy.cat »

Jon_Snow ha scritto:
lun feb 13, 2017 12:36 pm
malwarebytes antimalware dopo un'onorata carriera rimane valido solo per i pua/pup, la versione 3 non é in linea con le aspettative.
Perché dici questo?

(Benvenuto nel forum)
La storia si è fermata. Nulla esiste tranne il presente senza fine in cui il Partito ha sempre ragione.

Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

winman ha scritto:
lun feb 13, 2017 11:45 am
Ottimo se si vuole anche un antivirus con solo i componenti essenziali per il funzionamento + Malwarebytes Antimalware .
Non ho capito sinceramente il modulo : modalità di gioco ! :ninja
modalità gioco da quello che ho letto online dovrebbe far avviare l'eseguibile del gioco in alta priorità in automatico, e sopprimere qualsiasi avviso dell'antivirus quando si stà giocando. tutte e 2 le cose sono secondo me perfettamente inutili, primo perchè se hai una macchina a posto come hardware e software, i giochi lavorano alla stessa maniera sia che vengano eseguiti in priorità normale che alta e secondo perchè sempre per lo stesso motivo, mentre giochi l'antivirus non dovrebbe rilevare un bel niente ;)

Avatar utente
Neopapà
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 92
Iscritto il: ven ago 12, 2016 9:15 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Neopapà »

hammer ha scritto:
Tra i componenti da installare o meno io ho tolto tutto tranne ovviamente "Protezione file". Ho un dubbio su "Protezione comportamento", cosa mi consigliate?
Io ti consiglio di lasciare solo protezione file. Il resto sono solo cose di dubbia utilità che lo appesantiscono e basta (dipende anche da che tipo di PC hai).
Protezione comportamento ti avvisa se un file ha un comportamento sospetto ma ti produce anche tanti falsi positivi. Non è detto che sia un virus, anzi il più delle volte non lo è.

Winman ha scritto:
Ottimo se si vuole anche un antivirus con solo i componenti essenziali per il funzionamento + Malwarebytes Antimalware .
Malwarebytes è un ottimo prodotto di cui non ho mai sentito la necessità. Ho sempre avuto installato solo l'antivirus e non mi sono mai preso niente di niente. Non ha senso spendere soldi per comprare un PC più potente per poi ammazzarlo con troppi programmi attivi in background.
Al limite ti consiglio di tenere l'heuristica dell'antivirus al massimo.
Puoi eventualmente fare scansioni con programmi tipo Emsisoft Emergency kit che non appesantiscono il sistema e se non trovano mai niente, come nel mio caso, vuol dire che l'antivirus ha fatto onestamente il suoo sporco lavoro.
E poi ricordati che il miglior antivirus è che sta davanti alla tastiera... ;)

Avatar utente
hammer
Livello: microSD (7/15)
Livello: microSD (7/15)
Messaggi: 363
Iscritto il: sab apr 05, 2014 4:37 pm
Contatta:

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da hammer »

Neopapà ha scritto:
lun feb 13, 2017 3:47 pm
Io ti consiglio di lasciare solo protezione file. Il resto sono solo cose di dubbia utilità che lo appesantiscono e basta (dipende anche da che tipo di PC hai).
Protezione comportamento ti avvisa se un file ha un comportamento sospetto ma ti produce anche tanti falsi positivi. Non è detto che sia un virus, anzi il più delle volte non lo è.
Sono d'accordo, in più poi ogni tanto faccio delle scansioni con malwarebyte e superantispyware, quindi meglio alleggerire.
http://www.lowcuras.com

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

Fai un test di rilevamento e di velocità scansione con zemana e malwarebyte 3 e mi dirai tu stesso perché ;)

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

hammer ha scritto:
lun feb 13, 2017 5:12 pm
Neopapà ha scritto:
lun feb 13, 2017 3:47 pm
Io ti consiglio di lasciare solo protezione file. Il resto sono solo cose di dubbia utilità che lo appesantiscono e basta (dipende anche da che tipo di PC hai).
Protezione comportamento ti avvisa se un file ha un comportamento sospetto ma ti produce anche tanti falsi positivi. Non è detto che sia un virus, anzi il più delle volte non lo è.
Sono d'accordo, in più poi ogni tanto faccio delle scansioni con malwarebyte e superantispyware, quindi meglio alleggerire.
Protezione web é un componente fondamentale, protezione comportamento é la novità della versione 17 e va a migliorare la protezione contro i malware non rilevati da protezione file, mentre protezione mail é importante solo per chi usa programmi di gestione mail. Sono assolutamente dei must e il sistema non ne viene appesantito.

Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

Jon_Snow ha scritto:
lun feb 13, 2017 8:13 pm
Protezione web é un componente fondamentale, protezione comportamento é la novità della versione 17 e va a migliorare la protezione contro i malware non rilevati da protezione file, mentre protezione mail é importante solo per chi usa programmi di gestione mail. Sono assolutamente dei must e il sistema non ne viene appesantito.
confermo ;)

Avatar utente
Neopapà
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 92
Iscritto il: ven ago 12, 2016 9:15 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Neopapà »

Jon_Snow ha scritto:
Protezione web é un componente fondamentale, protezione comportamento é la novità della versione 17 e va a migliorare la protezione contro i malware non rilevati da protezione file, mentre protezione mail é importante solo per chi usa programmi di gestione mail.
Protezione web è assolutamente inutile. Se scarichi un virus viene analizzato come ogni altro file sul disco rigido. Vale lo stesso discorso per gli allegati delle email. La protezione del comportamento può essere una protezione in più ma assolutamente non indispensabile.
Sono assolutamente dei must e il sistema non ne viene appesantito.
Sono dei must che io non ho mai installato e non mi sono mai preso un virus. Oltretutto ogni modulo in più prevede un processo in più e quindi non è possibile che non appesantisca l'antivirus. Non capisco questa ossessione di avere una protezione maniacale. Ma che ci fate con il PC?
Oltretutto se guardate questa prova comparativa di antivirus http://www.programmifree.com/confronti/ ... s-2017.htm vi rendete conto che con tutti questi must è un buon antivirus ma niente di eccezionale. Diciamo che le sue migliori qualità sono la configurabilità, la veste grafica e la leggerezza (sempre che uno non decida di in stallare tutto l'ambaradan).

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

Libero di fare come credi, ma "io non ho mai preso un virus" non fa statistica e non è detto che valga per tutti gli altri che fanno un diverso uso del pc :cool:

Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

Neopapà ha scritto:
lun feb 13, 2017 10:37 pm
Protezione web è assolutamente inutile. Se scarichi un virus viene analizzato come ogni altro file sul disco rigido. Vale lo stesso discorso per gli allegati delle email. La protezione del comportamento può essere una protezione in più ma assolutamente non indispensabile.
non sono daccordo. protezione web analizza la pagina internet prima che venga caricata, prima cioè che il file infetto si carichi sulla cache del browser e a monte di qualsiasi download. se rileva qualcosa di non consono, la pagina rimane bianca con il messaggio "La connessione è stata annullata" nel browser e l'antivirus manda un'avviso.

questo per fare una prova:
http://www.eicar.org/download/eicar.com.txt

Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

per gli allegati delle email, la questione è pò complessa in quanto alcuni provider consentono di scaricare la posta in una sessione crittografata, e avast è fatto bene anche in questo perchè crea un certificato proprietario in windows ed analizza l'allegato prima che arrivi sul computer, direttamente sul server. si parla ovviamente di utilizzo di un client di posta sul computer.

p.s.: scusatemi ho dovuto fare un'altro messaggio perchè il precedente non era più modificabile

Avatar utente
Neopapà
Livello: CD-ROM (4/15)
Livello: CD-ROM (4/15)
Messaggi: 92
Iscritto il: ven ago 12, 2016 9:15 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Neopapà »

G_A_B ha scritto:
non sono daccordo. protezione web analizza la pagina internet prima che venga caricata, prima cioè che il file infetto si carichi sulla cache del browser e a monte di qualsiasi download. se rileva qualcosa di non consono, la pagina rimane bianca con il messaggio "La connessione è stata annullata" nel browser e l'antivirus manda un'avviso.

questo per fare una prova:
http://www.eicar.org/download/eicar.com.txt
E' vero quello che dici ma sono solo dei livelli di controllo ulteriori che vanno ad aggiungersi a quelli di un antivirus tradizionale ma che nulla aggiungono alla capacità di un antivirus di riconoscere i virus.
Un virus me lo può fare scaricare e controllarlo al momento che è sul disco rigido o bloccare la connessione, a me non importa, l'importante è che lo riconosca. Se l'antivirus non lo riconosce, non lo riconosce ne prima ne dopo.
Questo vale anche per gli allegati delle email.
Sarà che io ho un PC un pò datato e quindi, per me, la leggerezza dell'antivirus è un aspetto fondamentale. Non vorrei essere costretto a cambiare PC solo per farci girare l'antivirus. Ho amici con PC più nuovi del mio che vanno molto più lentamente di me. Alla fine soldi buttati.
Certo, capisco anche che se uno ha un i7 con 16 GB di ram può anche fregarsene e divertirsi ad installare tutte le protezioni possibili e far diventare il proprio PC il Fort Knox dei poveri. :D
Comunque nessun antivirus è infallibile. Il miglior antivirus è sempre il buon senso di chi usa il PC. ;)

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

Certo capisco il tuo punto di vista e la tua situazione, ma bastano 4 giga di ram per far girare tutto senza problemi. Inoltre un conto é cercare di rimediare i danni una volta che il virus ha infettato il pc, ma molto meglio IMPEDIRE che il virus entri Esistono dei ransomware veloci in grado di fare danni in pochi secondi; se poi vengono rimossi dall'antivirus i documenti vengono criptati comunque. Esistono infezioni non riparabili che richiedono la formattazione del pc. Ci sono infezioni "0 day" che non verrano rivelate da nessun antivirus nelle prime 24-48 ore dalla diffusione via web. Per questo (e non é detto che sia sufficiente) la maggior parte degli utenti devono tenere attivi Protezione File, Protezione Web e Protezione Del Comportamento. Nel tuo caso farei una prova e misurerei l'effettivo rallentamento, al limite si possono disinstallare i singoli moduli dopo.

Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

Neopapà ha scritto:
mar feb 14, 2017 10:19 am
E' vero quello che dici ma sono solo dei livelli di controllo ulteriori che vanno ad aggiungersi a quelli di un antivirus tradizionale ma che nulla aggiungono alla capacità di un antivirus di riconoscere i virus.
Un virus me lo può fare scaricare e controllarlo al momento che è sul disco rigido o bloccare la connessione, a me non importa, l'importante è che lo riconosca. Se l'antivirus non lo riconosce, non lo riconosce ne prima ne dopo.
Questo vale anche per gli allegati delle email.
Sarà che io ho un PC un pò datato e quindi, per me, la leggerezza dell'antivirus è un aspetto fondamentale. Non vorrei essere costretto a cambiare PC solo per farci girare l'antivirus. Ho amici con PC più nuovi del mio che vanno molto più lentamente di me. Alla fine soldi buttati.
Certo, capisco anche che se uno ha un i7 con 16 GB di ram può anche fregarsene e divertirsi ad installare tutte le protezioni possibili e far diventare il proprio PC il Fort Knox dei poveri. :D
Comunque nessun antivirus è infallibile. Il miglior antivirus è sempre il buon senso di chi usa il PC. ;)
giusto per farti un'idea del mio pc, ho un vecchio hp atx comprato usato per 200 euro, scheda madre con l'ormai vetusto socket 775. il processore era un lento dual core, prontamente sostituito per uno xeon e5450 acquistato sulla baya per 40 euro spedizione compresa. processore moddato per entrare nel socket 775, con ovviamente bios scheda madre anch'esso moddato da me per aggiungere il microcode necessario.
acquistati poi altri 2 banchi di ram da 2 giga l'uno per altri 40 euro spedizione compresa per arrivare a 8 gb.
venduta poi scheda video ati hd5770 compresa nell'atx per 60 euro ed acquistata una grandiosa sapphire r9 380 itx per 180 euro.
alimentatore corsair hx 520 preso dal mio vecchio pc.
ebbene tutto questo per dirti che con i 4 componenti attvi dell'antivirus il mio pc funziona egregiamente, e riesco tranquillamente a giocare con buone prestazioni alla risoluzione max del mio monitor (1366x768) a praticamente tutti i giochi in commercio, per una spesa complessiva direi abbordabile.

Avatar utente
sondlive07
Livello: Disco fisso (9/15)
Livello: Disco fisso (9/15)
Messaggi: 743
Iscritto il: lun set 02, 2013 9:10 pm
Località: casa mia

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da sondlive07 »

ho fatto altri due test sempre in virtuale:

in pratica ho notato che gli aggiornamenti( definizione firme virus) sono sempre di un giorno prima e anche che la funzione vpn di opera non funziona con il nuovo avast

mi ricordo che le versioni vecchie di avast di aggiornavano ogni giorno....
Una mela al giorno fanno 365 mele all'anno.
Groucho Marx

Avatar utente
Jon_Snow
Livello: Scheda perforata (1/15)
Livello: Scheda perforata (1/15)
Messaggi: 9
Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da Jon_Snow »

Mi pare che Avast abbia una funzione particolare che consiste in una sorta di micro-aggiornamenti molto rapidi, chiamati streaming update che vengono rilasciati più volte al giorno, e accanto a questi ci sia un altro tipo di aggiornamenti ( rilasciati più lentamente) chiamati VPS update.

Ma il salto di qualità con la nuova versione è il modulo protezione del comportamento che dovrebbe migliorare il rilevamento dei virus sconosciuti. Per una migliore protezione si può aggiungere programmi come Comodo Firewal con Autosandbox, Sandoboxie oppure un anti-exe come VoodoShield (per chi vuole avere un sistema protetto contro varianti nuove di virus, specialmente se si naviga in siti "a rischio") e il gioco è fatto.

Avatar utente
G_A_B
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Livello: Chiavetta USB (8/15)
Messaggi: 425
Iscritto il: mer lug 20, 2016 8:26 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da G_A_B »

Jon_Snow ha scritto:
ven feb 17, 2017 5:06 pm
Mi pare che Avast abbia una funzione particolare che consiste in una sorta di micro-aggiornamenti molto rapidi, chiamati streaming update che vengono rilasciati più volte al giorno, e accanto a questi ci sia un altro tipo di aggiornamenti ( rilasciati più lentamente) chiamati VPS update
confermo, io lo tengo disattivato, non mi piace molto l'idea che l'antivirus si debba connettere molto ripetutamente durante l'arco della giornata

Avatar utente
winman
Livello: DVD-ROM (5/15)
Livello: DVD-ROM (5/15)
Messaggi: 169
Iscritto il: mar ago 20, 2013 10:43 am

Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

Messaggio da winman »

G_A_B ha scritto:
lun feb 13, 2017 1:32 pm
winman ha scritto:
lun feb 13, 2017 11:45 am
Ottimo se si vuole anche un antivirus con solo i componenti essenziali per il funzionamento + Malwarebytes Antimalware .
Non ho capito sinceramente il modulo : modalità di gioco ! :ninja
modalità gioco da quello che ho letto online dovrebbe far avviare l'eseguibile del gioco in alta priorità in automatico, e sopprimere qualsiasi avviso dell'antivirus quando si stà giocando. tutte e 2 le cose sono secondo me perfettamente inutili, primo perchè se hai una macchina a posto come hardware e software, i giochi lavorano alla stessa m
    aniera sia che vengano eseguiti in priorità normale che alta e secondo perchè sempre per lo stesso motivo, mentre giochi l'antivirus non dovrebbe rilevare un bel niente ;)
    Infatti era talmente utile che all'uscita del mio caro vecchio " Yuri Revenge " mi impallava di brutto ! :stralol: :stralol: :stralol:
    Win/Mac/Linux user

    Avatar utente
    Jon_Snow
    Livello: Scheda perforata (1/15)
    Livello: Scheda perforata (1/15)
    Messaggi: 9
    Iscritto il: lun feb 13, 2017 12:25 pm

    Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

    Messaggio da Jon_Snow »

    G_A_B ha scritto:
    ven feb 17, 2017 5:25 pm
    Jon_Snow ha scritto:
    ven feb 17, 2017 5:06 pm
    Mi pare che Avast abbia una funzione particolare che consiste in una sorta di micro-aggiornamenti molto rapidi, chiamati streaming update che vengono rilasciati più volte al giorno, e accanto a questi ci sia un altro tipo di aggiornamenti ( rilasciati più lentamente) chiamati VPS update
    confermo, io lo tengo disattivato, non mi piace molto l'idea che l'antivirus si debba connettere molto ripetutamente durante l'arco della giornata
    Fammi capire, l'antivirus ha un'ottima gestione degli aggiornamenti che vengono recapitati più volte al giorno per difenderti meglio dalle ultime minaccie (hai idea di quanti nuovi malware vengano sfornati ogni giorno) e tu lo disattivi? :evil:

    System
    System
    Bot ufficiale TurboLab.it
    Bot
    Messaggi:
    Iscritto il: sab dic 31, 2016 6:19 pm
    Contatta: Contatta

    Re: Re: Commenti a "Avast free Antivirus 2017 alla prova di TurboLab.it"

    Messaggio da System » lun feb 27, 2017 3:45 pm


    Rispondi
    • Argomenti simili
      Risposte
      Visite
      Ultimo messaggio