Backup di Android con TODOBACKUP (con USB Debug attivato).

Galaxy, Nexus, Xperia, Optimus o altri dispositivi "robotici"? Che si tratti di configurare il telefono o tablet, installare una ROM "cucinata" o scambiare quattro chiacchiere sui migliori dispositivi, la community Android si incontra qui.
Regole del forum
Rispondi
[Claudio]

Backup di Android con TODOBACKUP (con USB Debug attivato).

Messaggio da [Claudio] »

La discussione a cui fare riferimento è ATTIVARE USB DEBUG IN ANDROID.

Da quella discussione è scaturita l’idea di scrivere questo breve tutorial su come eseguire un BACKUP DI ANDROID con EASEUS TODOBACKUP.

Sottolineo nuovamente che le operazioni descritte IN QUESTO POST (nella Guida che ho linkato nel post trovate tutte le informazioni necessarie anche per la attivazione, nel device, delle OPZIONI SVILUPPATORE) sono state effettuate su un SAMSUNG GALAXY NOTE 3, ma dovrebbero valere per tutti i dispositivi che non hanno attivo USB DEBUG.

PARTE UNO: BACKUP DEL DISPOSITIVO.

A) lanciare TODOBACKUP e cliccare sulla opzione BACKUP ANDROID:

Immagine

B) Nella maschera successiva:

Immagine

► assegnare un nome al PIANO di backup;

► assegnare un nome alla DESCRIZIONE del backup;

► selezionare le OPZIONI che interessano tra quelle proposte;

► scegliere la CARTELLA DI DESTINAZIONE (nel mio caso, il backup viene salvato in una cartella creata sul computer);

► cliccare sul tasto PROCEDI per avviare il BACKUP;

C) stato di avanzamento del BACKUP: vengono visualizzate diverse informazioni, compreso il “tempo stimato”, il “tempo trascorso” e le attività in corso.

ANNOTAZIONE: viene eseguito anche il backup del contenuto della SD CARD; quindi se avete archiviato file di dimensioni consistenti (nel mio caso, tra le altre cose, una PlayList composta da circa 400 brani e 4 video completi) e volete evitare tempi di backup elevati, vi suggerisco di rimuoverla.

Immagine

D) Concluso il BACKUP, cliccare su FINE:

Immagine

ANNOTAZIONI:

► prima di rimuovere la periferica, CHIUDETE LA APP DI TODOBACKUP sul device, cliccando sul tasto di CONFERMA;

►una volta concluse tutte le operazioni, per sicurezza DISABILITATE DEBUG USB in OPZIONI SVILUPPATORE.


PARTE DUE: RESTORE DEL BACKUP.

Tutto piuttosto intuitivo, basta seguire gli SCREENSHOT:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Tra le diverse funzioni di TODOBACKUP, c’è anche la possibilità di RIMUOVERE i VECCHI BACKUP; il suggerimento è quello di smanettare un po’ con il software per capire (nulla di complicato) come funziona e per sfruttare tutte le sue potenzialità.

Una considerazione personale, alla fine di tutta questa storia: questa è la comodità di poter utilizzare un UNICO SOFTWARE per eseguire BACKUP del COMPUTER e BACKUP di dispositivi ANDROID.

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio