Non sembra conoscere crisi la storia d’amore tra gli italiani e gli smartphone, con i dispositivi tecnologici che diventano sempre più innovativi: aumenta infatti in maniera esponenziale non solo l’acquisto, ma anche l’utilizzo dei device mobile, anche per la navigazione in Internet. E sempre più utenti scelgono di rendere unico il proprio telefono.

Smartphone italiani, rapporto sempre idilliaco - pexels-photo-230544

Semplicità di utilizzo, prezzo accessibile e vasta gamma di operazioni a disposizione sono senz’altro alcuni dei motivi del successo degli smartphone nel mondo. Anche nel nostro Paese il trend è in costante crescita, sia per la vendita di questi prodotti che per l’utilizzo di applicazioni e di tutti i servizi consentiti dai device mobile, a cominciare dalla navigazione sul Web. Infatti, con la loro immediatezza, gli smartphone hanno permesso anche a chi non aveva dimestichezza con il computer di accedere ai contenuti online, di mantenere attivi i contatti con amici e parenti lontani e di interagire attraverso i social, partecipando magari anche a iniziative virtuali o reali.

70 per cento di italiani su smartphone. Non caso, anche l’ultima analisi Audiweb conferma l’incidenza dei dispositivi mobili nella nostra vita quotidiana: su una quota di popolazione nazionale di 41 milioni e mezzo di persone di età compresa tra gli 11 e i 74 anni che usano il web, infatti, quasi il 70 per cento accede attraverso smartphone, con una crescita continua di anno in anno. In media, un italiano naviga dal telefonino per ben il 73% del tempo totale che passa online.

Panoramica sul mercato. Dal punto di vista tecnico, nel nostro Paese il sistema operativo più diffuso è Android di Google, seguito da IOS di Apple, mentre solo il 10 per cento degli utenti ha optato per i prodotti Microsoft; per quanto riguarda invece i produttori, è la coreana Samsung a cannibalizzare il mercato, con una quota del 42,4 per cento del totale della smartphone audience, seguita da Apple con il 17,7% e da altri marchi, tra cui si fanno largo soprattutto gli emergenti come Huawei, che con prodotti di qualità e prezzi competitivi sta dando filo da torcere e insidiando il primato ai big del settore.

Un vero amico. Non sempre però basta possedere uno smartphone per sentire davvero “proprio” il telefono; proprio per questo, si stanno diffondendo anche online dei servizi che consentono di mettere alla prova il proprio estro e la propria creatività, o semplicemente di impreziosire e proteggere allo stesso tempo il tanto amato dispositivo. Capofila in Italia di questa nicchia di mercato è Personalizzalo, che ha lanciato un sito web che consente di creare, scegliere e acquistare cover personalizzate praticamente per tutti i modelli di smartphone in commercio, compresi gli ultimi “gioielli” come Samsung S7 e Apple iPhone 7.

Rivoluzione nel mondo. Se questa è la situazione sui dispositivi mobile in Italia, nel mondo invece stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione: secondo le stime di StatCounter, società irlandese specializzata in “web analytics”, nello scorso mese di ottobre per la prima volta nella trentennale storia della Rete il numero di pagine internet visualizzate con uno smartphone ha superato quelle visitate seduti davanti a un pc tradizionale, desktop o notebook. E anche se i dati sono riferiti solo al numero di pagine visualizzate in assoluto – ovvero, non indicano necessariamente che gli utenti abbiano trascorso più tempo a navigare tramite un dispositivo mobile che con un desktop tradizionale – il punto di svolta definitivo è di sicuro vicino.

Meno pc, più smartphone. A convincere gli esperti di questo cambio epocale di abitudini è anche il progressivo declino delle vendite di personal computer, che ormai sono in costante trend negativo dopo il massimo storico toccato nel 2011, quando in tutto il mondo furono consegnati 363,8 milioni di personal computer; per capire meglio le statistiche, questo numero è sceso a 275,8 milioni in tutto lo scorso anno. Al contrario, come accennato, continua a non aver sosta il mercato degli smartphone, e soltanto nel secondo trimestre del 2016, sulla base delle rivelazioni dell'istituto di ricerca statunitense Gartner, stimano 344,4 milioni di pezzi consegnati, a fronte dei 330,3 milioni di smartphone venduti nello stesso periodo del 2015.