Con Ubuntu possiamo accedere facilmente alle cartelle condivise in rete locale (LAN) da altri dispositivi, indipendentemente dal fatto che questi montino Linux oppure Windows. Vediamo come procedere

Guida Ubuntu: come accedere cartelle condivise rete locale (LAN)

Nota: questo articolo è incentrato sull'accesso, tramite PC Ubuntu, alle cartelle condivise in rete da un altro PC, server, NAS ecc. Per la trattazione analoga focalizzata su Windows e macOS:

» Leggi: Condividere file in rete locale (LAN) - La Grande Guida per Windows, Ubuntu, Android e Mac

Prima di iniziare: verificare l'infrastruttura

Nel prosieguo daremo per scontato che l'infrastruttura di rete sia funzionante e che la cartella alla quale desideriamo accedere sia già stata condivisa dall'altro sistema. La procedura completa passo passo per svolgere correttamente tutti i passaggi è sempre:

» Condividere file in rete locale (LAN) - La Grande Guida per Windows, Ubuntu, Android e Mac

Visualizzare le condivisioni sfogliando la rete

Il modo più semplice per accedere alle cartelle condivise in rete locale è tramite il gestore file. Per prima cosa, aprire File (icona dell'archivio grigio nella barra laterale) e rivolgere l'attenzione alla sezione di sinistra. Cliccare la voce Altre posizioni

Guida Ubuntu: come accedere cartelle condivise rete locale (LAN)

Se il sistema che condivide le cartelle che stiamo cercando non è immediatamente visibile, aprire Rete Windows. Dopo una breve elaborazione, verranno mostrati tutti i dispositivi disponibili (PC, server, stampanti, NAS e quant'altro esponga in rete risorse condivise).

Facendo doppio click su uno dei computer mostrati, saremo chiamati ad inserire Nome utente e Password di un account utente presente sul PC che ospita la cartella condivisa

Guida Ubuntu: come accedere cartelle condivise rete locale (LAN)

Una volta autenticati, basta sfogliare le cartelle condivise ed accedere ai file. Se ne abbiamo il permesso, possiamo anche modificare i documenti offerti

Guida Ubuntu: come accedere cartelle condivise rete locale (LAN)

Accedere direttamente alle condivisioni

Purtroppo, il sistema appena descritto non funziona sempre in maniera ineccepibile. Può infatti capitare che alcuni PC -per vari motivi- non vengano mostrati nella lista. In questo caso, dobbiamo accedere direttamente alle condivisioni di un determinato sistema.

Tornati all'utility File, premere la combinazione da tastiera Ctrl+L per abilitare la possibilità di modificare manualmente l'indirizzo

Guida Ubuntu: come accedere cartelle condivise rete locale (LAN)

A questo punto, vorremo inserire una destinazione simile a questa:

smb://nome-pc-che-condivide

In altre parole: digitiamo la sequenza smb:// seguita dal nome del computer che ospita le condivisioni. In alternativa, usiamo:

smb://192.168.0.2

ovvero: smb:// seguito dall'indirizzo IP locale del dispositivo che eroga le condivisioni che vogliamo aprire.

Per recuperare il nome del PC e/o il suo indirizzo IP locale, dobbiamo agire sulla destinazione:

In casi estremi, potremmo aiutarci anche eseguendo un port scan di tutta la rete:

» Leggi: Guida facile al port scan con Nmap: come scoprire i dispositivi connessi alla rete ed analizzare le porte aperte

Problemi, soluzioni ed altre considerazioni

In caso di problemi con la condivisione di file e cartelle in rete locale e per altre considerazioni in termini di sicurezza:

» Leggi: Condividere file in rete locale (LAN) - La Grande Guida per Windows, Ubuntu, Android e Mac