Come ottenere un certificato HTTPS (SSL/TLS) gratis: la Grande Guida a Let's Encrypt su Linux CentOS/Ubuntu (rating SSL Labs: "A+")

Storicamente, i gestori di siti web devono metter mano al portafogli per adottare HTTPS (protocolli SSL e TLS) e proteggere tramite crittografia le informazioni scambiate fra il webserver ed il browser dei visitatori. Fatte salve rare eccezioni, il certificato digitale necessario per far apparire il "lucchetto" nella barra degli indirizzi è, infatti, rilasciato solo in seguito al pagamento di un corrispettivo e di una procedura burocratica e tecnica piuttosto noiosa. Tutto questo sta per cambiare grazie a Let's Encrypt, progetto realizzato da un'associazione no-profit che si pone un obbiettivo lodevole: erogare automaticamente, immediatamente e gratuitamente certificati SSL/TLS utilizzabili da chiunque per rendere sicuro lo scambio di dati sul "WWW". Qui su TurboLab.it abbiamo adottato Let's Encrypt con soddisfazione da qualche tempo: questa è la guida rapida, basata sulla nostra esperienza, per ottenere un certificato HTTPS (SSL/TLS) gratuito e configurare tutto al meglio, fino a ricevere il rating "A+" da SSL Labs

Leggi tutto...

0

Guida rapida a ufw - Come attivare/configurare il firewall su Ubuntu Desktop/Server da linea di comando: aprire le porte, bloccare le connessioni e gli indirizzi IP

Nel corso dell'articolo TLI risponde: devo installare un firewall su Linux/Ubuntu? abbiamo parlato delle ragioni per cui molte distribuzioni Linux non attivino di default alcun firewall. Nonostante Ubuntu sia una di queste, un potente strumento per la gestione del traffico di rete chiamato Uncomplicated Firewall (ufw) è incluso ed immediatamente disponibile a chiunque desideri aggiungere una protezione in più al proprio PC o server. In questa guida vederemo dunque come procedere per attivare e configurare il firewall di Ubuntu

Leggi tutto...

0

Guida Ubuntu: come configurare Uncomplicated Firewall (ufw) per permettere l'accesso ai file condivisi in rete locale (LAN)

Avete correttamente condiviso una cartella in rete locale (LAN) dal sistema Ubuntu ma gli altri PC non riescono ad accedervi? il responsabile potrebbe essere Uncomplicated Firewall (ufw). Se non specifichiamo diversamente in maniera esplicita, infatti, ufw blocca automaticamente tutte le porte, comprese quelle impiegate da Samba, il servizio di condivisione file. Vediamo dunque come aprirle e consentire agli altri device di visualizzare i file condivisi

Leggi tutto...

0

Ubuntu, accesso automatico: come disabilitare la richiesta di password ed eseguire login automaticamente

Quando il PC è al sicuro all'interno di un'abitazione privata, non c'è alcun motivo per costringersi a digitare la password ad ogni avvio di Ubuntu. Fortunatamente, basta lavorare sull'impostazione giusta per abilitare il login automatico e risparmiare qualche istante ad ogni accensione.

Leggi tutto...

0

Guida Ubuntu: come accedere alle cartelle condivise in rete locale (LAN)

Con Ubuntu possiamo accedere facilmente alle cartelle condivise in rete locale (LAN) da altri dispositivi, indipendentemente dal fatto che questi montino Linux oppure Windows. Vediamo come procedere

Leggi tutto...

0

Guida Ubuntu: come condividere una cartella in rete locale (LAN)

Condividere una cartella dal PC con Ubuntu e rendere accessibili i file dagli altri sistemi che fanno parte della stessa rete locale (LAN) risulta molto comodo, sia in ufficio, sia a casa. Vediamo dunque come procedere.

Leggi tutto...

0

Guida Ubuntu: come creare/aggiungere un nuovo account utente protetto da password

Quando uno stesso PC viene utilizzato da più persone è opportuno predisporre molteplici account utente di modo che ognuno abbia a disposizione il proprio desktop e la propria cartella personale completamente indipendenti, prevenendo una situazione di caos in cui i documenti di lavoro del papà vengono mischiati alle ricerche scolastiche dei figli e all'archivio foto della mamma. Vediamo dunque come procedere per creare/aggiungere un nuovo account sul PC con Ubuntu

Leggi tutto...

2

Ubuntu 17.10, arriva il nome in codice: sarà uno scaltro... oritteropo!

E' un'usanza che va avanti ormai da anni: ad ogni nuovo rilascio di Ubuntu scatta una sorta di toto-nome, in cui la comunità propone una serie di nomi in codice che rispettano un'usanza ben precisa: le due lettere dell'alfabeto successive rispetto a quelle del rilascio precedente, con la prima lettera che è un aggettivo e la seconda il nome di un animale.

Leggi tutto...

2

Ubuntu tornerà a GNOME: Addio a Unity 8 e ubuntu phone

Parlare di Ubuntu significa parlare di una distribuzione Linux che, negli ultimi hanni, ha subito dei cambiamenti radicali: da una nuova interfaccia grafica (accompagnata da un nuovo display manager) ad un ambizioso progetto per un unico sistema operativo convergente tra smartphone, tablet e computer, sembrava che i progetti di Canonical - l'azienda che sta alla base di Ubuntu - avessero tutte le carte in regola per portare GNU/Linux alle masse grazie a questo tipo di approccio.

Leggi tutto...

0

Configurare il firewall di Ubuntu (ufw) tramite interfaccia grafica: guida semplice a Gufw

Nel corso dell'articolo Guida rapida a ufw - Come attivare/configurare il firewall su Ubuntu Desktop/Server da linea di comando: aprire le porte, bloccare le connessioni e gli indirizzi IP abbiamo visto i comandi da impartire tramite terminale per proteggere il PC o il server con il firewall di Ubuntu. Se però utilizzate un ambiente desktop grafico, avete a disposizione un ottimo tool visuale ed in italiano per gestire il firewall: Gufw. Questa è la guida all'uso

Leggi tutto...

9

Ubuntu e Windows in dual boot con uefi e secure boot attivo

Installare Ubuntu in dual boot con Windows 10, senza disattivare l'opzione di "secure boot" è possibile! Vediamo come fare.

Leggi tutto...

3

Guida: aggiornare Ubuntu 16.04 ad Ubuntu 16.10 (Yakkety Yak) in pochi click

Ubuntu 16.10 è disponibile in versione finale: questa guida mostra dunque come effettuare l'aggiornamento verso Ubuntu 16.10 (Yakkety Yak) tramite interfaccia grafica. La procedura è stata testata partendo da Ubuntu 16.04, ma dovrebbe essere compatibile con qualsiasi generazione (v. seguito)

Leggi tutto...

9

Guida: aggiornare Ubuntu 16.04 ad Ubuntu 16.10 (Yakkety Yak) da linea di comando (terminale e Ubuntu Server)

Ubuntu 16.10 è disponibile in versione finale e tutti i PC e i server che già montino una release precedente sono aggiornabili senza che sia necessario formattare, reinstallare da zero o perdere i propri dati. Questa guida mostra dunque come effettuare l'aggiornamento verso Ubuntu 16.10 (Yakkety Yak) tramite linea di comando, con il terminale. La procedura funziona sia con Ubuntu Desktop (edizione ad interfaccia grafica rivolta ai PC) sia su Ubuntu Server. È stata testata partendo da Ubuntu 16.04, ma dovrebbe essere compatibile con qualsiasi generazione (v. seguito)

Leggi tutto...

0

Miracast e Ubuntu: guida a Miraclecast per Linux

Il pacchetto di nome Miraclecast si pone un obbiettivo ambizioso: consentire agli utenti di utilizzare il proprio computer Linux per proiettare e ricevere in Miracast (Wireless Display), in modo del tutto simile a quanto visto in ambiente Windows. Il progetto -portato avanti su GitHub da un gruppetto di intrepidi programmatori- ha ancora parecchia strada da compiere, ma seguendo le istruzioni e con un po' di "smanettamento" è già possibile ottenere qualche risultato. Questa è la guida a Miraclecast, con il resoconto della mia esperienza e le indicazioni passo passo per trasmettere lo schermo senza fili da Linux verso una ricevente Miracast compatibile

Leggi tutto...

2

Guida: Come cambiare i server DNS utilizzati con Linux

Anche sul sistema operativo del pinguino è possibile effettuare il cambio del DNS, per accedere a contenuti non disponibili dall'Italia o anche per aggiungere un'ulteriore sicurezza alla navigazione. Ecco come procedere.

Leggi tutto...

0

Guida: modificare i file di configurazione di Linux Ubuntu/CentOS da terminale è facile con "nano" (alternativa a "vi")

Se lavorate con Linux in un ambiente grafico, modificare i file di configurazione o gli altri documenti testuali è banale: basta aprire l'utility Editor di testo (o equivalente) dal menu oppure con gedit /percorso/file.txt per trovarsi davanti all'equivalente del "blocco note" (notepad) di Windows. Se però operate da una shell testuale (locale o tramite SSH), l'operazione è decisamente più ostica. Fortunatamente, però, non siamo più costretti ad arrenderci davanti alla difficoltà di vi: nano è un editor di testo per gli ambienti testuali facilissimo da usare anche per i neofiti

Leggi tutto...

0

Alternativa a "vi": usare Windows e Notepad++ per modificare i file di configurazione di Linux CentOS/Ubuntu

Quasi tutti gli articoli relativi al mondo Linux che ho pubblicato su TurboLab.it iniziano suggerendo di lanciare vi oppure nano per modificare file di configurazione da terminale. Se però operate da un PC Windows connesso via SSH ad un server Linux, esiste una strada infinitamente più comoda per raggiungere lo stesso risultato: aprire il file remoto tramite il tradizionale Notepad++, potendo così contare su un familiare programma ad interfaccia grafica, nativo per Windows, senza tutte le difficoltà implicite nell'uso di un editor testuale per shell a linea di comando. L'operazione è semplicissima, ma vediamo come procedere

Leggi tutto...

0

Linux CentOS/Ubuntu: Modificare la cartella di lavoro predefinita del terminale (locale o via SSH)

Per impostazione predefinita, il terminale di Linux si apre automaticamente sulla cartella "home" dell'utente corrente. Ad esempio: se sono loggato con l'account "pippo", non appena aperta la shell testuale mi ritrovo in /home/pippo/, mentre se sono "pluto" sono posizionato in /home/pluto/. Anche quando si lavora con l'account "root" il percorso iniziale è la relativa home, solo che in questo caso si tratta di /root/. È una buona scelta di default, ma vi sono circostanze in cui sarebbe molto più pratico aprire il terminale di Linux e trovarsi immediatamente in una directory specifica: penso, ad esempio, a chi sviluppi pagine HTML/PHP e debba sistematicamente impartire cd /var/www/ subito dopo aver lanciato il terminale per entrare nella cartella dalla quale il server web Apache legge i file che compongono la web application, oppure ai sistemisti che inizino sempre la sessione con cd /etc/ per entrare nella directory con i file di configurazione della macchina. Fortunatamente, modificare la configurazione per aprire il terminale in una cartella "preferita" è molto semplice

Leggi tutto...

4

Ubuntu 16.04 è disponibile per il download immediato in versione finale

Finalmente ci siamo: dopo il comunicato stampa di ieri, Canonical ha concretamente reso disponibile i bit finali di Ubuntu 16.04. Denominata Xenial Xerus (Scoiattolo Amichevole), si tratta di una iterazione LTS (Long-Term Support), ovvero con supporto garantito per i prossimi 5 anni: chi la sceglie ha la certezza di ricevere puntualmente aggiornamenti fino ad aprile 2021, senza bisogno di migrare alla versione successiva.

Leggi tutto...

0

TLI risponde: devo installare un firewall su Linux/Ubuntu?

In ambito Windows, la presenza di un firewall è fondamentale per preservare la sicurezza del computer tanto che Microsoft attiva l'ottimo Windows Firewall non appena conclusa l'installazione del sistema operativo. Ubuntu e molte altre distribuzioni, al contrario, non abilitano questo tipo di protezione. Perché? è necessario installare un firewall su Linux oppure si può farne a meno?

Leggi tutto...

0

Come rimuovere Ubuntu da un dual boot con Windows 10

Abbiamo creato il nostro sistema dual boot tra Ubuntu e Windows 10 (le istruzioni fornite nel resto dell'articolo vanno bene anche con versioni precedenti del sistema operativo Microsoft), però Ubuntu non ci ha convinto e non funziona poi così tanto bene nel nostro computer. Dobbiamo quindi rimuovere Ubuntu e le sue partizioni, il Grub e ripristinare l’avvio del solo sistema operativo Microsoft. Le foto e le istruzioni sono prese in un computer senza Uefi e Secure Boot, non ho a disposizione un computer più recente con tali caratteristiche.

Leggi tutto...

0

PlayOnLinux ti permette di usare molti giochi e programmi Windows in Ubuntu

Anche se non possiamo installare tutti i giochi e i programmi creati per l'ambiente Windows in Ubuntu, grazie a Wine ne possiamo lo stesso utilizzare moltissimi grazie all'emulazione dell'ambiente Windows. PlayOnLinux ci offre una più comoda interfaccia grafica, che appoggiandosi a Wine, permette di scaricare, installare e avviare i programmi supportati.

Leggi tutto...

8

Come avviare programmi Windows in Ubuntu grazie a Wine

Siete passati definitivamente a Ubuntu, ma vi manca quel determinato gioco, o programma, che per voi era indispensabile, però non è tutto perduto, perché si può sempre provare a utilizzare Wine per emulare l'ambiente Windows e permettere ad alcuni software, non tutti, di poter funzionare in Ubuntu.

Leggi tutto...

4

Accedere con PuTTY (SSH) senza password a Linux/Ubuntu/CentOS: guida all'autenticazione con chiave asimmetrica (RSA)

Digitare la password ad ogni accesso via SSH è una prassi insicura, tediosa e superflua: configurando l'uso di una "chiave" software, siamo liberi di connetterci automaticamente e con la massima sicurezza.

Leggi tutto...

0

SSH: impedire il login tramite password (Linux/Ubuntu/CentOS)

Avete già configurato il server Linux per autenticare l'accesso in SSH tramite chiave? allora potete fare un passo in avanti importante per la sicurezza, disabilitando completamente l'accesso SSH tramite password. Basta modificare il file di configurazione e riavviare il servizio.

Leggi tutto...