W12 è un nuovo progetto che si pone un obbiettivo ambizioso quanto importante e di grande attualità: porre un freno al dilagare delle Initial Coin Offering (ICO) truffaldine. Ma c'è molto di più: tramite il suo modello "a traguardi" potrebbe consentire agli investitori di rientrare di parte dell'investimento anche in caso il progetto sul quale hanno puntato fosse legittimo, ma mostrasse difficoltà e incertezze durante l'esecuzione della roamap. Nel corso di questa recensione di W12 risponderemo dunque alle domande "cos'è W12?, come funziona W12?", e cercheremo di capire se si tratti di un buon progetto sul quale investire

nota: questo articolo fa parte de La Guida Definitiva a Bitcoin. Per una trattazione strutturata del fenomeno "Bitcoin e criptovalute", con approfondimenti e guide pratiche adatte anche ai principianti, raccomandiamo di partire da qui:

» Leggi: Guida Definitiva a Bitcoin e criptovalute: cosa, quando, come comprare e tutto quello che devi sapere per iniziare in sicurezza

Premessa alla recensione di W12

Questo video-articolo è stato sponsorizzato da W12. Ciò premesso, è bene chiarire che ricevo oltre 15 proposte di review ogni mese e scarto pressoché la totalità di esse. Ho accettato la review di W12 perché, personalmente, ritengo sia un progetto valido e con buone prospettive.

In particolare, W12 è promettente perché:

  1. affronta una problema molto sentito nel fiorente mercato delle ICO
  2. il team è composto da manager e tecnici con curricula importanti e consiglieri (advisor) di primissimo piano
  3. hanno già pronta una prima versione funzionante della piattaforma (MVP)
  4. hanno vinto o raggiunto ottimi piazzamenti nei concorsi internazionali
  5. le condizioni di ICO sono estremamente oneste e vantaggiose per tutti

Ribadisco però che non sono un promotore finanziario e questo articolo non costituisce consiglio all'investimento

» Vedi: ICO W12 con 3% di sconto

[nota di trasparenza: TurboLab.it otterrà una commissione su ogni partecipazione effettuata partendo da questo link]

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

Il problema del modello "ICO"

Il modello "ICO" ha funzionato molto bene fra il 2016 e il 2017 generando miliardi di investimenti. Ma, trattandosi di una modalità tutt'oggi molto giovane e rivolta ad un pubblico senza esperienza in investimenti, la situazione è rapidamente degenerata: hanno iniziato così a fioccare ICO spinte da team senza alcuna esperienza o capacità di esecuzione, fino a vere e proprie truffe perpetrate da bande di criminali senza alcun progetto reale e finalizzate soltanto a rubare criptomonete agli utenti.

Queste truffe sono banali da realizzare perché il mercato "cripto" è scarsamente regolamentato e, inoltre, le startup possono spesso accedere immediatamente all'intero capitale raccolto durante la ICO. A volte si tratta di somme superiori ai 20 milioni di dollari: cifre che, se mal amministrate magari per semplice inesperienza, possono portare rapidamente alla rovina di ogni buona idea

» Leggi anche: Investire in ICO è pericoloso! I consigli degli esperti per ridurre i rischi (video)

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

La situazione è talmente critica che la maggior parte delle ICO non riesce a raggiungere nemmeno il primo exchange. Anche quando vi riescono, capita spesso che il prezzo iniziale sia addirittura inferiore a quanto pagato dai contributori in fase di ICO.

Di più: una volta che l'investitore ha contribuito, non ha alcun modo di chiedere il rimborso della sua quota di partecipazione alla ICO, nemmeno in caso non vengano rispettate le promesse.

Lo posso confermare in prima persona: una delle ICO alle quali ho partecipato con 100 € è arrivata sul primo exchange ad un valore in vendita di 10 €, nonostante il progetto fosse solido e tutt'ora in corso!

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

W12: che cos'è?

W12 è una piattaforma per lanciare ICO complementare (e non "concorrente") alla rete Ethereum che mira a risolvere proprio queste problematiche.

Nello specifico, W12 si occupa di svolgere il ruolo di "supervisore", assicurandosi che la startup che ha lanciato la ICO riceva i fondi versati dagli investitori in modo progressivo, e solamente al raggiungimento di determinati obbiettivi prefissati.

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

Ad ogni fase, gli investitori possono decedere se proseguire con il proprio sostengo oppure chiedere il rimborso di quanto versato.

Proprio il modello "ad obbiettivi" consente agli investitori di proteggere il proprio capitale dalle ICO-truffa: in caso fosse stata scelta una ICO fasulla sulla rete W12, infatti, i criminali non sarebbero in grado di raggiungere nemmeno il primo traguardo. Di conseguenza, l'utente riceverebbe automaticamente indietro la propria quota.

Anche la caduta di prezzo sugli exchange al di sotto del prezzo di ICO può costituire una ragione valida per chiedere un rimborso sulla piattaforma W12.

Il materiale marketing di W12 sostiene che, reinvestendo le cifre rimborsate dai progetti falliti, l'investitore può ottenere un ritorno "fino ad 87 volte" sulla quota investita inizialmente. Il ragionamento numerico riguardo a perdite e profitti è argomentato in profondità nel whitepaper ma, intuitivamente, è indubbio che ottenere un rimborso da un progetto fallimentare per poi reinvestirlo su uno vincente costituisca un vantaggio innegabile e direttamente tangibile per noi utenti.

Come funziona W12?

Come dicevamo, la piattaforma W12 supervisiona l'operato del team che ha lanciato la ICO e sblocca i fondi in maniera progressiva al raggiungimento di ogni obbiettivo. Questo è possibile perché la startup non riceve immediatamente quanto raccolto: la somma viene invecetrattenuta dal software di W12.

Il tutto funziona in modo perfettamente trasparente, tracciabile ed immutabile, poiché il software di W12 è una applicazione distribuita (dApp). Di conseguenza, il rispetto delle regole da parte di tutti (W12 inclusa) è matematicamente garantito: la supervisione non viene infatti svolta da un operatore umano, ma è totalmente automatizzata tramite l'uso degli Smart Contract offerti da Ethereum.

I fondi della ICO vengono infatti versati dai contributori nello smart contract, e non direttamente nelle casse della startup. Da qui, la dApp invia progressivamente il capitale alla compagnia ogni volta che gli obbiettivi vengono raggiunti. La verifica e successiva conferma dei traguardi può essere svolta in varie modalità (vedi seguito).

Riassumendo, questo è il flusso di lavoro su W12:

  1. la startup lancia la propria ICO (o parte di essa) sulla piattaforma W12
  2. contestualmente, la startup definisce i propri traguardi
  3. i partecipanti alla ICO depositano i fondi in uno smart contract dedicato
  4. il sistema verifica periodicamente il raggiungimento degli obbiettivi individuati inizialmente
  5. in caso di mancato raggiungimento, l'utente può chiedere il rimborso e chiudere la propria posizione
  6. in caso di raggiungimento, lo smart contract invia parte dei fondi raccolti alla startup

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

È bene precisare che l'utente riceve il rimborso della quota di partecipazione al netto di quanto già sbloccato per il raggiungimento di eventuali traguardi precedenti. Immaginando di versato "5" ed una singola moneta venga sbloccata ad ognuno di 5 ipotetici traguardi, al mancato raggiungimento del primo step potremmo riottenere l'intera cifra contribuita (5). Se invece il progetto non mantiene le promesse allo step 4, potremo riottenere solo 2 monete. L'abbattimento del rischio rispetto alla modalità "senza regole" oggi in vigore è comunque enorme.

Chi verifica il raggiungimento degli obbiettivi

La principale criticità del modello W12 è la materiale verifica e conferma del raggiungimento degli obbiettivi. Attualmente, sono previste 3 modalità distinte:

  1. ogni investitore agisce autonomamente e stabilisce per sé se l'obbiettivo è stato raggiunto oppure se chiudere la posizione ed ottenere il rimborso
  2. la verifica viene svolta da 12 "oracoli" della rete W12, ovvero figure terze e indipendenti che rivestono il ruolo di "arbitri" - nel whitepaper si parla di "persone di buona reputazione da diverse aree, come avvocati, notai, consulenti finanziari e altro", affiancati da 20 giurati scelti a caso fra gli investitori
  3. tramite voto positivo o negativo da parte del 51% degli investitori

La modalità da utilizzarsi viene scelta da ogni singola azienda contestualmente al lancio di una nuova ICO sulla piattaforma W12.

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

I vantaggi per le aziende

I vantaggi di scegliere W12 per chi raccoglie fondi sono molteplici:

  1. gli investitori riducono il rischio e, potenzialmente, sono invogliati a investire di più
  2. il solo fatto di aver scelto una piattaforma con garanzie forti per gli investitori garantisce un ritorno d'immagine
  3. la presenza sulla piattaforma contribuisce ad incrementare la visibilità
  4. viene demandato a W12 il riconoscimento dei partecipanti (KYC) - gli utenti devono eseguire la procedura una volta sola, poi possono accedere a tutti i progetti senza esibire nuovamente il documento

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

È anche previsto di "partizionare", ovvero rendere disponibili una parte dei token sulla piattaforma W12 e gli altri tramite la modalità "normale". Questa è indubbiamente una buona scelta, che può facilitare l'adozione della piattaforma fin da subito.

La libertà di scegliere una fra 3 diverse modalità di conferma obbiettivi (vedi sopra) aggiunge un ulteriore fattore di flessibilità.

Flessibilità garantita anche dal fatto che la piattaforma W12 non impone restrizioni ai consueti "bonus" definibili dalle ICO: sconti, pre-ICO, date di inizio, periodo di congelamento dei token ecc. rimangono implementabili come sempre.

L'azienda decide poi in quale criptovaluta conservare i contributi raccolti: preferendo uno "stablecoin" come Tether, il cui valore rimane fisso a 1 dollaro, si abbatte la volatilità e si evita che i bruschi abbassamenti di prezzo di monete "fluttuanti" come ETH o BTC possano mettere in pericolo il capitale

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

In alternativa, chi lancia una ICO potrà scegliere di conservare i valori sottoforma di token proprietario W12: in questo caso, otterrà un abbassamento dei costi di gestione sulla piattaforma proporzionale al volume di monete.

Ma l'aspetto che, personalmente, ritengo faccia la vera differenza è la semplicità: i progetti possono infatti rilasciare i propri token direttamente sulla piattaforma W12 senza affrontare le complessità intrinseche alla programmazione diretta di uno smart contract. Questo abbatte tempi e costi di partenza, ed i token generati possono comunque essere venduti ovunque come di consueto.

Da W12 stanno poi già guardando oltre al mercato ICO: la piattaforma è infatti pensata per lavorare anche con le raccolte fondi destinate all'economia "reale", in particolar modo quelle caratterizzate da un ampio numero di partecipanti.

Utilità del token

Il gettone W12 del progetto è un "utility token", ovvero serve per:

  1. acquistare l'accesso alla piattaforma da parte delle aziende che desiderano lanciare una ICO
  2. acquistare i servizi aggiuntivi offerti (ad esempio: piazzamenti privilegiati nei listati interni)
  3. investire nelle ICO da parte del pubblico
  4. conservare i fondi versati dagli investitori in attesa che vengano progressivamente sbloccati

Ci si aspetta che sia soprattutto la domanda di gettoni da utilizzare per il terzo punto a farne crescere la domanda, e quindi il valore sul mercato

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

Ad incentivare questa scelta vi è un aspetto importante citato nel whitepaper: le commissioni per le aziende sono ridotte a zero se conservano il 100% del capitale sottoforma di token W12.

L'MVP è già pronto

Contrariamente alla maggior parte dei progetti che incontro in questo campo, W12 ha già pronta la prima versione del proprio prodotto (Minimum Viable Product, MVP).

Il portavoce di W12 mi ha informato che le funzionalità "marketplace" sono già pronte, così come la blockchain proprietaria sulla quale tutto si poggia. Gli smart contract sono in fase di auditing al fine di verificarne correttezza e sicurezza. L'interfaccia web è invece ancora in fase di sviluppo.

Proprio la presenza di un MVP è, per me, un segnale di concretezza fortissimo: non stiamo infatti parlando di qualcosa che "si farà", ma di una soluzione concreta che, sebbene non ancora pronta all'uso al 100%, ha le fondamenta già gettate. Di conseguenza, potrebbe iniziare ad essere commercializzata a stretto giro.

Evoluzioni future

Per quanto riguarda il futuro, la roadmap è decisamente interessante. In particolare, notiamo che la versione attuale della piattaforma è basata sulla rete Ethereum, ma c'è già la volontà di rendere tutto cross-blockchain e lavorare dunque anche con ICO basate su altre piattaforme: nel whitepaper vengono citate esplicitamente EOS e Cardano, ma non ancora NEO.

In seguito, il team affiancherà un proprio exchange decentralizzato sul quale consentirà il trading dei vari progetti lanciati come ICO sulla piattaforma. Il "listing" di ogni nuova moneta sarà "gratuito", in contrapposizione a colossi come Binance che, al contrario, richiedono il pagamento di migliaia di dollari.

Il team di W12

Prima di accettare l'incarico di trattare W12 ho eseguito alcune ricerche sulla squadra di W12 per verificarne le credenziali. In breve: stando alle mie ricerche, il team di W12 è uno dei punti di forza del progetto.

Innanzitutto, l'azienda si chiama W12 Pte. Ltd. ed è effettivamente registrata a Singapore.

Venendo ai singoli, notiamo che vi sono 13 persone citate sul sito, suddivise fra ruoli manageriali e operativi. La numerica è appropriata

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

Il primo co-fondatore in lista è Oleg Sharpatiy. Laureato a Mosca e attualmente residente in California, su LinkedIn si presenta esplicitamente come Co-Founder of W12: un buon segnale, che conferma il suo impegno nel progetto e non in qualcosa d'altro. Pare avere un ottimo curriculum e una buona, diversificata esperienza nel campo degli affari.

Il "numero uno" (CEO) è invece Andrey Granovskiy. Anche lui si presenta su LinkedIn come W12.io CEO & Founder. Pare detenere una laurea in economia e una in fisica presso l'università di Mosca, ma non ho gli strumenti per verificare. Granovskiy cita altre tre esperienze imprenditoriali nel ruolo di "fondatore", anche se la reale dimensione di successo delle stesse non è chiara.

Cito rapidamente anche il responsabile tecnico (CTO) Michael Korneev: si qualifica come CTO at W12io, ha una laurea in campo tecnologico e un rassicurante curriculum lungo un braccio.

Non sono andato oltre nell'approfondimento del resto dei componenti del team perché ritengo che già questi tre siano garanzia di una squadra di qualità.

Fra gli advisor, ci sono 3 nomi di grande rilievo:

  • Anders Larsson: è stato vicepresidente di Ericsson (colosso svedese della telefonia)
  • Joakim Holmer: anch'esso ex manager di Ericsson
  • Chintan Thakkar: niente di meno che ex vicepresidente di Goldman Sachs, il colosso internazionale della finanza

Segnalo però che nessuno dei tre advisor conferma sulla proprio profilo LinkedIn di partecipare al progetto W12. È una dimenticanza molto diffusa che non solleva bandierine rosse, ma ho comunque inviato un messaggio privato ad ognuno per chiedere conferma esplicita. Thakkar mi ha risposto pressoché istantaneamente confermando il proprio coinvolgimento

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

Premi e community

Il progetto W12 ha ricevuto alcuni riconoscimenti importanti.

In particolar modo, ha raggiunto il primo posto al World Blockchain Forum di New York

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video) - photo5269438111119681997

È risultato fra i finalisti a ICOrace tenutosi in Svizzera (una competizione alla quale hanno partecipato 140 ICO)

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video) - photo5269438111119681996

I commenti sui vari siti dedicati alle "ICO" sono, mediamente, favorevoli.

Il canale Telegram ufficiale ha superato i 10.000 iscritti, mentre sulla chiassosissima "chat" degli utenti si trovano circa 8.000 persone.

@w12_io su Twitter conta circa 7.000 follower, mentre sul gruppo Facebook ci sono più o meno 10.000 persone.

Non è (ancora?) presente un gruppo Reddit, mentre il blog su Medium è qui.

Il codice sorgente è pubblicato su Github.

Presentazione generale e whitepaper

Il sito ufficiale è curato e accattivante. È localizzato in molteplici lingue, compreso un ottimo italiano.

Il whitepaper è gradevole, ben impaginato e sufficientemente approfondito.

Condizioni ICO W12

Il lancio di W12 si è svolto in due fasi: una pre-sale e una ICO pubblica in scadenza il 31 luglio 2018.

Particolarmente lodevole è la scelta di congelare i fondi raccolti e destinati ad advisor, team e primi investitori per un periodo di 2 anni (con la possibilità di rilasciarne non più di 1/3 all'anno): un forte segnale di impegno sul medio-lungo periodo. Inoltre, questo dovrebbe attenuare fortemente la riduzione di prezzo del token W12 che potrebbe avvenire in seguito al debutto sugli exchange

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

Il valore iniziale è: 1 Token W12 = 0,00035 ETH (senza conteggiare ulteriori sconti o bonus). È possibile partecipare versando ETH, LTC o BTC.

A tutti coloro che investiranno nel progetto durante la fase di ICO verrà regalato un "account premium" della durata di due anni sulla piattaforma. Detto accesso può essere utilizzato per investire in modo privilegiato sulle ICO via via immesse, ottenere sconti di vario tipo e una rendita tramite i "dividendi" distribuiti dal sistema (il 50% delle commissioni pagate sarà ridistribuito tra i possessori di un Account Premium).

Partecipando alla ICO tramite il link seguente si otterrà inoltre un ulteriore sconto del 3%:

» Vedi: ICO W12 con 3% di sconto

Il progetto riconosce inoltre una commissione di secondo livello sulle persone che si registreranno seguendo i link diffusi dagli utenti da noi presentati. Non amo questo inizio di "schemi piramidali" ma, fortunatamente, la catena si interrompe già dopo il secondo anello. Blogger e YouTube interessati trovano ulteriori informazioni sul sito.

Conclusioni

In questo articolo ho proposto la mia review di W12: il problema che mira a risolvere è molto sentito, la soluzione concettuale è notevole e già implementata in un MVP. Inoltre, il team pare essere altamente qualificato.

Il principale punto di domanda riguarda proprio il concreto interesse nei confronti della piattaforma da parte delle nuove ICO: se i tanti vantaggi offerti verranno apprezzati e numerosi progetti si appoggeranno a W12, gli utenti-investitori arriveranno in massa e il valore dei gettoni W12 decollerà verticalmente. Al contrario, se il mercato non presterà attenzione continuando a privilegiare la modalità "classica", il sistema non potrà proseguire.

Al momento, sul sito di W12 vi sono già molteplici ICO in corso: indubbiamente una buona base di partenza, ma il team commerciale dovrà fare ancora molto lavoro per attirare quelli più popolari e capaci di catalizzare l'interesse del grande pubblico

W12 token (ICO): recensione/review italiano - cos'è W12, come funziona, è buon investimento? (video)

I ricavi attesi sono veramente promettenti: si parla di 14 miliardi di dollari nel 2019, 28 nel 2020 e 56 miliardi l'anno successivo.

Ovviamente non vi sono garanzie di successo, ma i fondamentali tecnologici e di business ci sono tutti. Fra i tanti cripto-progetti nei quali investire, questo pare essere indubbiamente un'ottima scelta

» Vedi: ICO W12 con 3% di sconto