Ora disponibile: Windows 10 Fall Creators Update (1709)
0

Ubuntu, VPN e split tunnel: utilizzare la connessione VPN per l'accesso alla LAN remota, ma navigare su Internet direttamente

Quando ci connettiamo ad un server VPN aziendale tramite il PC, tutto il traffico Internet attraversa la VPN stessa: il risultato è che la navigazione sui siti web è spesso lentissima. Per migliorare drasticamente le cose si lavora con uno "split tunnel": le risorse remote offerte dalla VPN continuano ad essere disponibili, ma la navigazione su Internet avviene direttamente, alla massima velocità di download concessa dalla linea locale. Vediamo allora come configurare la connessione VPN in split tunnel con Ubuntu 17.10

Leggi tutto...

0

Guida: configurare Windows 10 come server VPN

Windows 10 consente di trasformare il PC in un server VPN senza bisogno di installare null'altro, persino quando il nostro router è sprovvisto della funzionalità "server VPN". Potremo così connetterci alla LAN con il portatile o lo smartphone mentre siamo fuori casa/ufficio e sfruttare un tunnel crittografato per navigare in sicurezza, persino mediante connessioni Wi-Fi non-protette. Vediamo allora come configurare Windows 10 come server VPN.

Leggi tutto...

0

Guida Ubuntu VPN: come connettere il PC portatile Ubuntu alla VPN aziendale

Ubuntu integra nativamente un client per connettere il PC o il notebook ad una VPN aziendale. In questo articolo vedremo i semplici passaggi per stabilire la connessione VPN nel modo più rapido possibile

Leggi tutto...

0

Split tunnel VPN per Windows 10: come navigare più velocemente durante la connessione VPN

L'uso di una connessione VPN ha il grande vantaggio di garantire un eccellente livello di sicurezza quando siamo fuori sede: poiché il canale VPN è crittografato e, dall'altra parte, "si esce" tramite la linea del server, nessuno potrà intercettare le password ed i dati confidenziali scambiati, anche se stiamo impiegando un PC portatile connesso ad una Wi-Fi pubblica e senza alcuna protezione. Il rovescio della medaglia è che la velocità di download locale è limitata dall'upload del server VPN: questo non costituisce un problema se il servizio è fornito da una multi-nazionale con un'ampia banda su fibra ottica, ma i costi sono lontani dalle possibilità della classica Piccola-media impresa (PMI) italiana. Fortunatamente, una soluzione esiste: usare il canale VPN solo per accedere alle risorse condivise, ma navigare su Internet direttamente, alla massima velocità con la connessione locale. Vediamo dunque come configurare uno "split tunnel" VPN con Windows 10

Leggi tutto...

0

Connessione VPN con Windows 10: come si fa?

Molte aziende si affidano alla sicurezza dei tunnel sicuri VPN per consentire ai lavoratori di collegarsi alla rete aziendale (LAN) anche quando sono fuori sede. Vediamo allora come stabilire una connessione VPN dal PC con Windows 10.

Leggi tutto...

1

Come installare Cisco VPN Client in Windows 10

Quando si è lontani dalla propria azienda uno dei modi più sicuri per collegarsi ai sistemi remoti e poi consultare documenti, o lavorare a qualsiasi cosa, come se ci si trovasse alla propria scrivania è collegarsi attraverso un client VPN (Virtual Private Network). Cisco VPN Client, disponibile nella versione a 32 bit e in quella a 64 bit, è possibile installarlo in sistemi operativi Windows 10 con un piccolo trucchetto. Vediamo come farlo.

Leggi tutto...

0

Ubuntu 17.10: VPN non funziona! Come risolvere gli Errori Invalid VPN service type (cannot find authentication binary) e Failed to request VPN secrets: No agents were available for this request

Ubuntu 17.10 è interessato da un bug riconosciuto nel componente che si occupa di stabilire le connessioni VPN. Il difetto impedisce ad alcuni utenti di connettersi alle reti aziendali remote ed è aggravato dal fatto che l'interfaccia grafica non mostra alcun errore: solo visualizzando i log si trova qualche indizio utile alla risoluzione del problema, sottoforma dei messaggi Invalid VPN service type (cannot find authentication binary) e Failed to request VPN secrets: No agents were available for this request.

Leggi tutto...

0

Windows 10 errore server VPN: impossibile creare la connessione Le connessioni in ingresso dipendono dal servizio Routing e Accesso remoto, ma non è stato possibile avviare tale servizio

Le nuove versioni di Windows 10 sono interessate da un bug che impedisce di creare connessioni VPN in ingresso ed usare il PC come server VPN (guida). L'ultimo passaggio si conclude infatti con l'errore Windows: impossibile creare la connessione Le connessioni in ingresso dipendono dal servizio Routing e Accesso remoto, ma non è stato possibile avviare tale servizio. In attesa che il difetto venga sistemato da Microsoft, vediamo come risolvere l'errore e ripristinare la funzionalità "server VPN" in Windows 10.

Leggi tutto...

3

Il migliore Ad Blocker: 5+ soluzioni per bloccare la pubblicità online

Le pubblicità su internet sono sempre più presenti, sempre più grandi (in byte) e sempre più vistose tanto da essere diventate un peso per il caricamento delle pagine (sia in termini di velocità che di traffico dati), una distrazione dal contenuto che ci interessa e possono essere utilizzate anche per diffondere malware (malvertising).

Leggi tutto...

0

Internet/BitTorrent anonimo: la Grande Guida alle VPN

Molti utenti continuano ad ignorare un dato di fatto inconfutabile: i fornitori di connettività Internet (ISP, come Telecom Italia, Libero, Vodafone, TIM ecc.) tengono d'occhio ogni connessione, registrando tutti i dati necessari per identificare con precisione il cliente che abbia svolto determinate operazioni. Sebbene la prevenzione di attività criminali e terroristiche sia uno degli obbiettivi, sotto il microscopio finiscono anche coloro che sfruttino BitTorrent e le altri reti peer-to-peer: come argomentato in "La Grande Guida a BitTorrent", ottenere la lista degli utenti che condividono o scaricano determinati file è un'attività assolutamente banale. Ancora: gli ISP sanno sempre quali siti web sono stati visitati da un determinato cliente ad una certa ora e, se la risorsa non impiega la crittografia (HTTPS), anche i dati scambiati: oltre all'indirizzo esatto della pagina, parliamo di visibilità completa sul contenuto e su eventuali form inviati, compresi quelli di login con username e password e quelli di registrazione, ricchi di dati personali. Chi si connette da un ufficio deve poi essere conscio che gli stessi, identici privilegi sono a disposizione del datore di lavoro. Come se non bastasse, i siti web stessi mantengono i propri log di connessione: la portata è limitata all'indirizzo IP del richiedente e alla pagina vista, ma quando si forniscono le generalità durante la procedura di registrazione, ecco che l'associazione personale è fatta. Se l'idea di utilizzare Internet con molteplici soggetti che spiano (e registrano!) ogni mossa non ci piace, esiste una soluzione: impiegare un servizio di VPN che rende completamente anonima ogni attività. In questa guida vedremo come procedere.

Leggi tutto...

0

Creare una connessione VPN da Android: guida rapida

Per accedere ai documenti aziendali dal telefonino è spesso necessario stabilire una connessione VPN. In questa guida vediamo come raggiungere lo scopo e connettere lo smartphone/tablet Android alla VPN dell'azienda.

Leggi tutto...