La virtualizzazione di un sistema operativo non sarà più un problema con VMware Player 7.

Perché virtualizzare un sistema operativo?

Per provarlo, senza ricorrere a soluzioni, come il dual boot, senza dubbio più complicate da realizzare (e da eliminare se qualcosa non funziona), per sperimentare modifiche/programmi che non provereste mai nel vostro sistema operativo reale, per navigare in Internet se volete aggiungere un ulteriore livello di sicurezza tra il vostro computer e il Web. Se la macchina virtuale dovesse danneggiarsi, per qualsiasi motivo, la potete cancellare, e poi ricreare, senza grossi problemi e rimpianti.

Un sistema virtuale non potrà avere le stesse prestazioni di uno reale, anche perché condivide una parte delle sue risorse, la RAM in particolare, però se avete un computer abbastanza recente, e con una buona dotazione di memoria, non dovreste risentire, più di tanto, della differenza.

Dopo aver conosciuto VirtualBox in questo articolo tratteremo VMware Player 7, programma distribuito in versione gratuita, disponibile anche per Linux, solo per gli utenti privati, con alcune limitazioni rispetto ai “fratelli maggiori” VMware player pro e VMware Workstation.

VMware Player 7 è comunque in grado di creare e gestire le macchine virtuali di numerosi versioni di sistemi operativi Microsoft e Linux, oltre a utility di vario genere.

Installazione e funzionamento

L’installazione non presenta richieste particolari, solo al primo avvio chiederà di inserire una email, va bene anche una mail temporanea, per ricevere delle comunicazioni promozionali.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Al primo avvio la Home di VMware Player sarà vuota, quindi non potrete fare altro che creare una nuova macchina virtuale, in seguito troverete la lista di tutte le virtualizzazioni che avrete realizzato. Selezionandone una potrete avviarla o andare a modificarne la sua configurazione hardware per aumentare lo spazio del disco fisso virtuale o la sua memoria RAM.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Creazione sistema virtuale

A questo punto cominciamo a creare un nuovo sistema virtuale, per farlo dovete selezionare l’immagine ISO, o il lettore CD-Rom se avete il disco d’installazione originale.

Alcuni sistemi saranno riconosciuti subito, mentre per altre immagini ISO bisognerà indicarlo per poterle utilizzare.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Sarà possibile inserire il seriale per installare la copia di Windows, indicare il nome dell’account e la sua password. La procedura è praticamente identica sia per i sistemi operativi Microsoft che per Linux.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Non è indispensabile inserire il seriale di Windows in questa fase, ma lo potete fare anche in seguito.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

L’installazione prosegue indicando il nome della macchina virtuale che state creando e la cartella che la contiene.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Bisogna poi decidere quanto spazio assegnare al disco virtuale che contiene il sistema in fase d’installazione, i 60 Gigabyte proposti per Windows 10 sono magari anche troppi, per stabilire una giusta dimensione dipende sempre da cosa volete fare con questo sistema virtuale, se è solo una prova al volo o intendete tenerlo e installarci sopra altri programmi.

Lo spazio, se dovesse esaurirsi, è modificabile anche in seguito dalle opzioni della macchina virtuale.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Scegliere Customize hardware se volete modificare qualche impostazione hardware del sistema virtuale.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Potete decidere di modificare la quantità di memoria RAM, o quella della scheda video, assegnata al sistema virtuale.

La scelta della quantità di memoria dipende anche da quanta RAM avete installata nel computer e dal sistema operativo che dovete virtualizzare.

Si possono aggiungere anche delle altre periferiche hardware, o modificare quelle presenti, a seconda delle nostre necessità virtuali. Le stesse impostazioni le possiamo raggiungere dalla macchina virtuale, un volta avviata, da PlayerManageVirtual Machine Settings.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

E parte la creazione del disco virtuale che richiederà qualche momento a seconda delle dimensioni impostate.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

A questo punto siamo pronti per installare Windows 10 e si procede come per una qualsiasi altra installazione di Windows in un computer normale.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Anche per Ubuntu non ci sono differenze nell’installazione rispetto a un sistema reale.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Al termine dell’installazione avrete il vostro sistema operativo virtuale a disposizione per tutte le prove e modifiche che vorrette fare.

Dal menu Player è possibile spegnere la macchina virtuale, accedere alle sue impostazioni (Manage) o impostarla a tutto schermo (Full Screen).

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Immagini ISO non riconosciute

Non tutte le immagini ISO vengono riconosciute subito con il sistema operativo che vi è presente, se dovesse capitare bisogna indicarlo in fase di creazione della macchina virtuale.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Alla fine potrete verificare che l’immagine ISO funziona e procedere alla sua masterizzazione, o trasferimento in una pendrive.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

VMware Tools

In fase di creazione della prima macchina virtuale vi dovrebbe chiedere di scaricare alcune componenti aggiuntive, nel mio caso non ci riusciva dandomi degli errori (di cui non ho preso la foto per mostrarvela).

Nel caso dovesse fallire il download potete riprovare andando in PlayerFilePreferences e cliccando su Download All Components Now.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

A questo punto siete pronti per installare i VMware Tools, che vanno ad aggiungere delle funzioni e dei driver al sistema virtuale, basta avviare la macchina virtuale andare nel suo CD-Rom e avviare l’installazione.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Conclusioni

VMware Player va a rappresentare una valida alternativa a VirtualBox, con Vmware Player ci sono otto programmi attivi con una macchina virtuale caricata, mentre VirtualBox ne utilizza solo cinque. Vmware Player mi è sembrato leggermente più impegnativo per il computer, ma non vi sono poi grandissime differenze.

Guida VMware Player 7 - virtualizzazione gratuita facile tutti

Quello che non mi è piaciuto molto sono i quattro programmi sempre attivi anche quando non utilizzo macchine virtuali.

Se vi servono delle macchine virtuali Windows, utilizzabili liberamente per 90 giorni, potete scaricarle da questo indirizzo.

Quale programma utilizzare tra VirtualBox e VMware Player?

Difficile scegliere, come sempre può essere questione di gusti, di una maggiore semplicità d’uso, l’importante è avere delle alternative e conoscerle.