Le soluzioni per il blocco delle pubblicità su Android, anche se non siamo root, di certo non mancano (1, 2) e da oggi possiamo contare anche su un adblock molto efficiente e, naturalmente, open source: Blokada!

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

Ormai dovreste già sapere in che modo funziona questa app... Esattamente come le altre già viste, utilizza una VPN locale per filtrare tutto il traffico! Se però siete curiosi di sapere come funzione nello specifico, potete consultare il sito ufficiale. Da poco potete trovare questa app anche nel Play Store ma attenzione: in questa versione, manca della possibilità di bloccare le pubblicità (funziona solo per cambiare i DNS). Dovrete quindi scaricarla dal sito ufficiale (o da f-droid) e installarla dopo aver abilitato l'installazione da sorgenti sconosciute.

» Leggi: Android: installazione APK bloccata! come sbloccare l'installazione di app da fonti sconosciute?

» Leggi: Guida a F-Droid: il miglior market alternativo per Android

Una volta installata, ci verrà presentata una schermata di benvenuto, con una breve guida introduttiva; se abbiamo ancora dei dubbi possiamo tappare su Istruzioni e così avremo accesso ad alcune FAQ altrimenti possiamo passare oltre premendo su Continua

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

Mentre noi siamo occupati a leggere attentamente le schermate, Blokada starà aggiorando le liste per il blocco delle pubblicità così che quando arriveremo alla schermata principale non ci resterà altro da fare che attivare la VPN, tappando il tasto bianco, in basso al centro (che poi diventerà rosso) e confermano la Richiesta di connessione della VPN

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

Fatto!

Blokada adesso bloccherà tutte le pubblicità su ogni app del nostro smartphone e ci avviserà con una notifica ogni volta che una pubblicità verrà bloccata! Se non doveste gradire queste Notifiche sarà sufficiente commutare l'apposito switch nella schermata principale. Diamo un'occhiata (veloce, dato che sono semplici e piuttosto intuitivi) anche agli altri pulsanti...

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

Aggiornato indica che abbiamo l'ultima versione disponibile di Blokada e se tocchiamo questo pulsante, ci consente di vedere di preciso quale versione è installata, quali sono i cambianti di versione e di cercare se sono disponibili versioni più recenti.

0 bloccati è un contatore che mostra il numero di richieste di pubblicità che sono state bloccate (adesso è 0 perché è appena installato ma questo è un numero destinato a cresccere vertiginosamente con il tempo!!); possiamo resettare questo contatore tappandolo in maniera leggermente prolungata.

Se tappiamo 1 nella blacklist avremo accesso alle liste preinstallate e potremo attivarle a piacere (anche se l'unica attiva di default è più che sufficiente); potremo inoltre aggiungere altre blacklist sotto forma di link (collegamenti a file host che si trovano online), file host (residenti nella memoria del telefono) oppure specificare un solo host

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

Anche se Blokada inserisce automaticamente le app che possono dare problemi nella whitelist è comunque possibile modificarla e, anche in questo caso, possiamo aggiungere diversi elementi: host, file, link e app

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

DNS Predefiniti sta ad indicare che sono attivi i DNS tipici di Android (quelli di Google) ma tappando, possiamo cambiare e scegliere quale servizio DNS utilizzare, attingendo dalla fornitissima lista disponibile di default oppure possiamo aggiungerne altri.

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

189610 host è un indicatore che segnala quanti host sono attualmente in blacklist.

Vediamo adesso Impostazioni avanzate.

Blocca pubblicità Android senza root 2: guida completa Blokada ( block)

Qui avremo la possibilità di riscaricare le liste in caso di problemi o programmare un aggiornamento automatico (anche solo tramite WiFi, impostazione, quest'ultima, a mio avviso superfluo, dato l'esigua quantità di dati che compongono le pur numerose liste). Potremo invece scegliere di avviare Blokada all'avvio del dispositivo e manterla attiva a dispetto delle impostazioni di risparmio energetico (il consumo di batteria di Blokada è veramente ininfluente!); se volete potete selezionare Watchdog che attiva la VPN solo in presenza di connessione internet (nella precedente versione era c'era lo switch "Solo Online" che aveva la stessa funzione). Per tutti quei dispositivi che hanno un gestore di risparmio energetico piuttosto aggressivo (come qualche Huaweii, ad esempio) è possibile attivare Forza risveglio.

HO DNS66, DOVREI SOSTITUIRLO?

Vale sempre l'adagio: "se non è rotto, non aggiustarlo"! Se vi trovate bene e non avete problemi con DNS66 lasciatelo pure ma se invece notate un anomalo consumo di batteria oppure c'è un app che si ostina a mostrarvi la pubblicità, allora vi consiglio di provare Blokada perché dalle mie prove è riuscita a bloccare anche quello che sfuggiva a DNS66!