Speciale Windows 7, fine supporto:
Significato e conseguenze | Per continuare ad usarlo | Supporto aziende
🔥 Aggiornare Windows 7 a Windows 10 GRATIS nel 2020
Windows 11: Recensione | Download ISO | Il mio PC è compatibile? | Installazione su PC incompatibile | FAQ italiano
Windows 10 22H2: Download ISO
7

OpenSUSE Tumbleweed: buon divertimento con la migliore distro!

OpenSUSE è una distro nata e cresciuta in Germania come la multinazionale SUSE (che oggi è controllata da un società svedese), che la sponsorizza, ne segue lo sviluppo e che la utilizza come base per il suo sistema Enterprise dedicato alle aziende (ed è incredibile quante famose aziende l'abbiano scelta!). È gestita da una comunità ben organizzata e regolata da chiari principi guida e si pone un obbiettivo tanto semplice quanto ambizioso: creare la migliore distro per tutti, siano essi sviluppatori, amministratori di sistema o "semplici" utenti generici. Ma OpenSUSE non è solo una distro Linux ma un progetto più ampio, votato ad accrescere la popolarità e la diffusione di Linux e dell'Open Source in generale. Dietro questo progetto infatti ci sono moltissimi altri strumenti dedicati, tra cui non possiamo non citare OBS (Open Build Service) che è un sistema automatico per la compilazione di programmi e librerie e distribuzione dei file binari risultanti (non solo per OpenSUSE/SUSE ma anche per altre distro!), OpenQA per il test automatico di pacchetti software e distribuzioni, Kiwi per la creazione di vari tipi di immagini di distro Linux per diverse architetture o sistemi di virtualizzazione e per utilizzi particolari come ambiente cloud, sistemi live o embedded o semplici personalizzazioni e naturalmente YaST (acronimo di Yet Another Setup Tool, Un Altro Strumento di Configurazione), che vedremo in seguito.

Leggi tutto...

3

ArchLinux: una distro solo per utenti esperti?

ArchLinux è una distro nata nel 2001 che ha da subito raccolto molti utenti, entusiasti della semplicità, modernità, pragmatismo, versatilità e centralità dell'utente, pilastri su cui si basa la filosofia dietro questo progetto. È forse la distribuzione con rilasci "a nastro" (rolling release) per eccellenza che riesce a garantire aggiornamenti rapidi pur mantenendo una affidabilità e una stabilità invidiabili (se usata nel modo corretto!), fa del suo caratteristico gestore di pacchetti, pacman, uno dei suoi punti di forza insieme alla Wiki, vera e propria "bibbia" per la configurazione e la messa a punto, non solo delle caratteristiche peculiari di ArchLinux ma di moltissimi programmi che girano sul sistema con il pinguino. Alcuni la considerano una meta-distribuzione perché, anche se rilascia pacchetti con programmi già compilati (senza alcuna modifica rispetto a quanto previsto dallo sviluppatore, a differenza, ad esempio, di Debian), questi vanno molto spesso configurati, messi a punto, per integrarli al meglio nel sistema. Tutto questo fa di ArchLinux una distro per solo utenti esperti? È adatta come prima distro per un utente che viene da Windows? Vediamo di rispondere a queste domande!

Leggi tutto...

Come Mozilla e Firefox proteggono la tua privacy

Negli ultimi anni Mozilla, la fondazione che sta dietro lo sviluppo di Firefox (il mio browser preferito!), ha seguito una linea ben precisa: aiutare l'utente a proteggere la propria privacy. Fornendo nuovi servizi e implementando nel suo browser sempre più protezioni, da prima accessibili solo ad utenti più smaliziati ma, una volta ben rodate, diventano attive per impostazione predefinita e quindi disponibili da subito per tutti gli utenti. Diamo una rapida occhiata ai servizi offerti da Mozilla e proviamo (non è facile stare al passo con le novità anche perché non esiste una documentazione completa ma solo frammentaria e per lo più destinata a sviluppatori) a vedere tutte le più importanti innovazioni di Firefox, volti tutti a proteggere la nostra privacy.

Leggi tutto...

6

Fedora la distro per tutti sponsorizzata da RedHat

Fedora è una distro Linux il cui sviluppo è correlato a RedHat, la multinazionale americana che offre un sistema operativo (ovviamente basato su Linux) per gli ambienti enterprise. Quale è il legame tra le due? Fedora è stata creata come fork di RedHat Linux nel 2003 allo scopo di creare pacchetti di programmi di qualità compatibili con il progetto da cui deriva. RedHat ha da subito sponsorizzato Fedora perché la utilizza come distro di test per nuove funzioni ma guai a considerare Fedora una "beta": i rilasci di versione semestrali garantiscono stabilità e affidabilità! Inoltre, la comunità dietro allo sviluppo di Fedora è governata da un Concilio i cui membri sono in parte decisi e scelti tra gli sviluppatori di RedHat... insomma non è certo un caso se il cappello rosso simbolo di RedHat è proprio un fedora!

Leggi tutto...

5

[Linux Mint] Aggiungere colonne contenenti metadati e proprietà dei file nel gestore dei file

Linux Mint è una distro molto utilizzata e apprezzata soprattutto (ma non solo!) dai neofiti, il segreto è la stabilità complessiva, la completezza e la semplicità del sistema. Ma quest'ultima caratteristica, per alcuni utenti, potrebbe rappresentare anche un limite. Uno di questi limiti, evidenziati da un utente di Turbolab, è la mancanza, nel gestore dei file, di poter selezionare delle colonne per visualizzare metadati o proprietà specifiche di alcuni tipi di file. Vediamo come possiamo avere queste colonne in Cinnamon, Mate e XFCE!

Leggi tutto...

LinuxFX (Wubuntu): il passo più breve da Windows a Linux?

LinuxFX, conosciuta anche con il nome di Wubuntu, è una distro Linux che si prefigge, tra gli altri, un determinato obbiettivo: essere più simile possibile a... Windows! Ma ci riesce? Vale la pena provarla? Vediamolo insieme! Esistono un paio di versioni di questa distro ma quella che mi interessa e che proverò è quella che cerca di imitare l'aspetto e alcune funzioni di Windows 11.

Leggi tutto...

Android: è ancora necessario diventare root??

Gli "smanettoni" lo sanno bene: diventare root su Android ti consente di fare letteralmente di tutto sul tuo dispositivo (anche danni gravi!) e, fino a qualche anno fa, era l'unico modo per fare operazioni semplici come bloccare efficacemente la pubblicità su browser e app, rimuovere i cosiddetti "bloatware" o personalizzare l'interfaccia. Ma l'informatica, si sa, è in continua e velocissima evoluzione e ciò che oggi è indispensabile, domani può facilmente diventare obsoleto. Con questo bene in mente, mi sono domandato: è ancora necessario il root sulle ultime versioni di Android??

Leggi tutto...

9

Guida completa a Magisk: il root per Android

Dopo l'abbandono del progetti Superuser e SuperSu, il metodo migliore (per non dire unico rimasto!) per ottenere root su Android, senza installare custom ROM o kernel modificati, è "la maschera magica": Magisk!

Leggi tutto...

0

[Android 11+] Shizuku: un'alternativa facile al root!

Ok, lo ammetto: ho esagerato un po' nel titolo. Infatti chi sa cos'è root su un sistema Unix (come Linux, alla base di Android), saprà bene che... non esiste una vera alternativa! Tuttavia è possibile elevare i normali permessi di un applicazione per farla lavorare come un utente con maggiori privilegi, come se fosse l'app Shell, che è l'app che esegue diversi comandi impartiti con ADB. Come? Con Shizuku! L'esagerazione nel titolo però non riguarda "facile" perché, a differenza del root che di solito richiede un computer e un bel po' di lavoro, con Shizuku possiamo fare tutto in pochi minuti dal nostro dispositivo collegato ad un Wi-Fi (anche senza connessione internet)!

Leggi tutto...

6

Android con root: migliori app e moduli per Magisk

Anche se diventare root non è tanto più necessario come una volta e di questo ne è prova il crollo nella quantità di app che utilizzano i massimi privilegi, rimane ancora indispensabile per alcune cose mentre altre possono essere fatte in maniera più efficiente. Quindi, adesso che siamo diventati root, cosa possiamo fare che prima non potevamo? Ecco alcune applicazioni che sfruttano i massimi privilegi per funzionare al meglio.

Leggi tutto...

La Grande Guida a Tor: navigazione anonima gratuita, senza censura o VPN

Tor (The onion router) è una rete virtuale presente in internet che, come vedremo, è in grado di anonimizzare la navigazione di coloro che la utilizzano nel modo corretto e di aggirare la censura. Questa sottorete è stata sviluppata per prima dalla marina america che voleva un sistema di comunicazione resistente e sicuro attraverso internet, poi il progetto è stato reso pubblico ed è attualmente portato avanti dalla società senza scopo di lucro The Tor Project. Il progetto stesso però non potrebbe esistere senza l'aiuto di migliaia di volontari che cedono parte della loro banda di connessione per il funzionamento di questa rete!

Leggi tutto...

[Android] 5 app a pagamento che valgono la spesa (e 3 per cui non dovreste spendere neanche un centesimo)

Il mondo Android è ricco di applicazioni di ogni sorta e, per ogni funzione, ne possono esistere moltissime diverse per aspetto, impostazioni, funzionamento ma anche per... costo! Si va da quelle gratutite (e magari a sorgente aperto) a quelle che esigono un pagamento che può essere diretto, per tutte quelle app che devono essere acquistate per essere utilizzate, o indiretto, per quelle che possono essere utilizzate senza pagare soldi ma mostrano pubblicità e magari raccolgono i nostri dati da condividere con terzi per profilarci e per proporci pubblicità mirata. Posto che per me non c'è app che valga i miei dati, vediamo quali sono, sempre secondo me, 5 app per cui vale la pena spendere qualche euro e 5 per cui è meglio lasciare perdere.

Leggi tutto...

0

[LINUX]Come creare un'azione personalizzata per il tasto destro del mouse in Cinnamon

Siete passati a Linux Mint e sentite la mancanza di un comando rapido da effettuare su tutti o solo alcuni file direttamente cliccando con il tasto destro? Nessun problema: possiamo crearlo facilmente!

Leggi tutto...

4

8+ modi per riutilizzare un vecchio telefono Android

Quando un cellulare Android arriva alla fine della sua vita prevista e non vengono rilasciati più aggiornamenti di sicurezza ma rimane funzionante, data la versatilità di questa piattaforma, dopo averlo accuratamente preparato, possiamo riutilizzarlo in vari modi. Di seguito vi propongo alcuni suggerimenti, indicazioni e consigli per "riciclare" un vecchio dispositivo Android!

Leggi tutto...

1

Cambia aspetto a Windows con Cairo Shell!

L'interfaccia di Windows 11 proprio non riuscite a digerirla, nemmeno con i nostri consigli per modificarla? Vorreste qualcosa di diverso dal solito tasto "Start"? Allora dovete proprio provare Cairo Shell, per dare un nuovo aspetto a Windows ma anche per alcune interessanti funzioni!

Leggi tutto...

Come aprire i file URLLink.acsm direttamente da Calibre e rimuovere i DRM (anche e soprattutto su LINUX!)

Chi, come me, è appassionato di lettura "in digitale", dovrebbe conoscere bene i file URLLink.acsm che si scaricano quando acquistiamo un ebook, spesso protetto da DRM. Anche se con l'integrazione degli store nei lettori di ebook questa pratica non è quasi più necessaria, chi volesse continuare a gestire la propria libreria digitale anche sul proprio PC, può fare a meno di utilizzare il software di Adobe, ADE (Adobe Digital Edition), generalmente utilizzato per aprire questi file, e grazie ad un plugin, importarli direttamente in Calibre. È quindi un ottima soluzione per tutti gli utenti Linux, per i quali ADE non è disponibile.

Leggi tutto...

[Android][iOS] alcune app per dire basta alle chiamate indesiderate (+2 suggerimenti per il telefono fisso!)

Se in passato non siamo stati attenti a non concedere troppo facilmente il nostro numero di telefono, magari per avere tessere punti mai più utilizzate o percentuali di sconto irrisorie, adesso potremo essere vittime di continue telefonate indesiderate, nel migliore dei casi, di pubblicità aggressiva e robocall fino ad arrivare a ping call e truffe più varie. Molti di quelli che si trovano in questa situazione potrebbero aver fatto la corsa per l'iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni (RPO), che da ottobre 2022 è valido anche per numeri di cellulare, per poi scoprire che le cose non sono cambiate più di tanto e in alcuni casi sono addirittura peggiorate!!

Leggi tutto...

[LINUX] Guida completa a Flatpak

Qualche anno fa ho scritto un articolo su "Come si installa un programma su Linux" e nel capitolo di chiusura "Uno sguardo al futuro..." parlavo delle innovazioni che stavano nascendo in questo campo; a distanza di 6 anni, il dato è tratto: Flatpak sembra essersi affermato come lo standard de facto per l'installazione dei programmi a fianco, però, del metodo "classico". Come ogni novità ha i suoi entusiasti sostenitori che ne lodano le qualità e i suoi agguerriti detrattori che ne evidenziano i limiti. Cerchiamo di conoscere meglio Flatpak, senza farsi influenzare dagli uni o dagli altri!

Leggi tutto...

2

Dualboot Windows-Linux? Facciamoli andare d'accordo!

Avete un sistema dualboot con Windows e Linux o pensate di farlo? Bene: eccovi alcune piccole modifiche che potete fare per migliore l'integrazione tra i due sistemi!

Leggi tutto...

0

[WINDOWS] Come accedere alle partizioni formattate btrfs

btrfs è il nuovo filesystem che si sta sempre più diffondendo sul "pinguino" ma, qualora ci si presentasse la necessità (ad esempio, in caso di dualboot o per recupera dati da un altro harddisk), come fare ad accedere a questo filesystem da Windows?

Leggi tutto...

0

[LINUX] Come e quando passare da ext4 a btrfs (anche con partizione criptata!)

Se abbiamo una installazione Linux su filesystem ext4 possiamo facilmente passare a btrfs senza dover reinstallare tutto il sistema... Come? Conviene? Vediamo un esempio pratico di conversione su un sistema con partizione criptata.

Leggi tutto...

4

[Linux] Accedere alla partizione di Windows criptata con BitLocker

BitLocker è un sistema di criptazione del disco, piuttosto sicuro, proprio dei sistemi Windows, che può utilizzare il TPM (requisito richiesto da Windows 11!) per "legare" il disco criptato all'hardware, in modo che quel disco possa essere decriptato con la normale password utente (o con il PIN) solo su quel preciso computer. Questo è un ottimo modo per tenere al sicuro i nostri dati ma in caso di problemi con l'hardware? Esiste ovviamente un piano B indispensabile per poter accedere ai dati salvati su disco, per esempio, in caso di rottura di qualche componente essenziale (come la scheda madre) ed è la chiave di ripristino. Ma tale chiave è necessaria anche per accedere alla partizione criptata di Windows direttamente da Linux!

Leggi tutto...

1

Come creare un dual boot Windows-Linux con entrambe le partizioni criptate

Criptare il disco del computer ci consente di conservare i nostri dati al sicuro e impedire che questi cadano in mani sbagliate. Ritengo questa pratica essenziale soprattutto per i computer portatili, per natura, più soggetti a furti o smarrimenti ma nessuno ci vieta di criptare anche il disco del nostro Desktop! Tutti i sistemi consentono di attivare la criptazione del disco, su Linux si può scegliere di farlo in fase di installazione mentre su Windows, grazie a BitLocker, può essere anche attivata o disattivata al bisogno; ma quali sono i passi da seguire per avere un sistema dual boot Windows-Linux entrambi con partizioni criptate?

Leggi tutto...

7

Intelligenza Artificiale: Vantaggi, Rischi e Pericoli nell'Era della Tecnologia

L'Intelligenza Artificiale (IA) è uno dei fatti più significativi del ventunesimo secolo. Con ogni giorno che passa, gli esperti di tecnologia hanno iniziato a capire che la tecnologia IA influisce sulla vita umana in modi che erano inimmaginabili una volta. Negli ultimi anni, l'IA ha fatto grandi passi avanti e sta diventando una parte integrante del nostro ambiente, sia a livello personale che professionale.

Leggi tutto...

Guida completa a Syncthing: la soluzione open source, efficace, privata e sicura per sincronizzare i file tra tutti i tuoi dispositivi![Windows][Linux][MacOS][Android]

Per la sincronizzazione dei file tra due o più dispositivi molti si affidano ad un servizio cloud, sia esso preconfigurato nel dispositivo (come Google Drive, OneDrive, iCloud, ...) o esterno. Ma poiché il cloud altro non è che "il computer di qualcun altro", alcuni file potrebbe essere meglio tenerli privati, inoltre anche se lo standard di questi servizi è piuttosto alto, dovremo subire temporanei disservizi che di solito si presentano nel momento peggiore. Fortunatamente c'è Syncthing che ci consente facilmente di creare un nostro cloud personale, efficace, privato e sicuro e su una incredibile quantità di dispositivi!

Leggi tutto...