SARDU, o Shardana Antivirus Rescue Disk Utility, permette di trasferire moltissime immagini ISO, di antivirus, distribuzioni Linux, utility varie, sistemi operativi Windows e Windows PE, in un solo supporto multiboot che le contiene tutte quante.

Le utility disponibili in un CD-Rom avviabile sono ormai tantissime, siano esse antivirus, programmi per cambiare le password, ridimensionare le partizioni e molto altro, così noi tecnici che facciamo assistenza ai computer dovremmo portarci dietro pacchi di CD/DVD, o di pendrive, per essere pronti a ogni problema possibile. Anche con i dischi d'installazione dei sistemi operativi abbiamo lo stesso inconveniente.

Ci viene in aiuto SARDU (acronimo di Shardana Antivirus Rescue Disk Utility) che ci permette di riunire questi supporti in una serie di “super DVD”, o una pendrive molto capiente, il programma compie ormai i cinque anni, ed è sviluppato da  Davide Costa, un sardo rappresentante di vini, appassionato d'informatica che ha realizzato qualcosa diffuso, e recensito positivamente, a livello mondiale.

Il programma, scaricabile da questa pagina, è distribuito in maniera gratuita solo per gli utenti privati. Come quasi tutti i programmi distribuiti in questa maniera, tenta di installare software aggiuntivo, si raccomanda di rifiutarli sempre (Decline).

avast! antivirus mi impediva anche il download del programma dal sito ufficiale segnalandolo come pericoloso, se avete un analogo problema, disattivate il vostro software di sicurezza per il solo download del programma.

med

Funzionamento

Le immagini ISO gestibili da SARDU, versione attuale 2.0.6.5, sono quelle che vedete nella prima foto qui sotto.

Abbiamo quattro grandi categorie: antivirus, utility di vario genere, distribuzioni Linux, Windows PE e dischi d'installazione di Windows nelle sue varie versioni.

Le licenze per ogni singola ISO sono quelle offerte dai singoli distributori, quindi potrete scaricare direttamente con SARDU le immagini dei vari antivirus, o delle distribuzioni Linux, ma non troverete mai le varie ISO di Windows o Windows PE, quelle dovrete averle voi originali o esservele create.

med

Per scaricare le immagini ISO non dovete fare altro che cliccare sopra quella desiderata, pazientare qualche secondo, in cui sembrerà che il computer non faccia niente e poi confermare un paio di volte quando richiesto.

med

Una volta completata la lista delle immagini da scaricare andate nel tab Downloader e premete il pulsante Start.

med

Se avete delle vostre ISO da aggiungere, quelle di Windows per intenderci, le dovete copiare nella cartella SARDU\ISO, andate poi su File – Refresh ISO-IMA in modo da aggiornare la lista e includere queste ultime immagini.

Una volta terminato il download delle altre immagini scelte, inserite il CD-Rom/DVD-Rom da masterizzare. Se utilizzate una pendrive dovrete cliccare su Search USB in modo che la riconosca.

med

Cliccate sul simbolo della pendrive, o sul CD/DVD, che volete creare e confermate quando richiesto.

Se utilizzate una pendrive si può aggiornare inserendo delle altre immagini anche dopo la prima creazione, l'immagine ISO la dovete invece salvare in una cartella a vostra scelta e poi masterizzarla con programmi come Imgburn.

Durante le prove che ho fatto, le normali immagini ISO si trasferivano nel supporto scelto nel giro di qualche minuto, a seconda della loro grandezza. Ha invece richiesto moltissimo tempo quando ho provato con l'ISO di Windows XP.

med

A questo punto non dovete fare altro che riavviare il computer, lasciando inserito il supporto appena creato, e fare il boot in maniera appropriata.

Più cose deciderete di inserire nel Sardu, CD-Rom o pendrive, più voci avrete nel menu d'avvio e più grande sarà il supporto che vi servirà per contenerle.

med

Conclusioni

Dopo le prove fatte, con vari live Cd e con l'installazione di Windows XP da pendrive, devo dire che SARDU è una gran comodità per chi deve fare assistenza ai computer.

Ha richiesto parecchio tempo per copiare i file d'installazione dal CD d'installazione alla pendrive, ma quello poteva anche dipendere dal tipo di chiavetta che utilizzavo, però una volta fatto il lavoro si può mantenere per sempre e cosa ancora più comoda è che si può aggiornare e inserire altre utility.

Un avviso, l'installazione di Windows XP è andata a buon fine, ma volevo segnalare che dopo il termine della prima fase di copia dei file di Windows, e il riavvio del computer, non dovete  togliere SARDU dal computer sino al completamento di tutta la configurazione.

Se avete problemi ad avviare l'installazione di Windows, nel mio caso era Windows 7 a 64 bit, dalla pendrive, cambiate il tipo di Grub utilizzato, trovate la voce nel menu USB di Sardu quando dovete ricreare la pendrive.