Siete ancora indecisi se bloccare la pubblicità sullo smartphone Android? Ebbene: non è solo una questione di essere infastiditi dal continuo bombardamento pubblicitario. Ci sono infatti valide argomentazioni tecniche per cui installare ad block su Android è una buona idea. Uno studio indipendente ha rilevato che proprio la visualizzazione degli annunci causa un consumo aggiuntivo di batteria pari al 16%, oltre ad un aumento del traffico di rete del 79% e di attività di CPU pari al 48%. Un'evidenza che tutti noi sperimentiamo ogni giorno, sottoforma di autonomia ridotta e lentezza nel caricamento delle pagine web. In questa guida completa vedremo dunque quale ad block per Android scegliere e come procedere per scaricare i file e configurare tutto quanto nel modo migliore

Articolo aggiornato con i migliori adblock per Android del 2020.

Niente Google Play

Vi sono varie soluzioni blocca-pubblicità (ad blocker) per Android, ma molte sono bandite da Google Play poiché violano la policy (e gli interessi commerciali) di Google e degli sviluppatori di app per mobile. Per installare le app suggerite di seguito dobbiamo quindi procedere tramite una strada alternativa:

  1. usare F-Droid: si tratta di un catalogo alternativo a Google Play dedicato alle app open source, fra le quali praticamente tutte quelle citate di seguito
  2. procedere "alla vecchia maniera": abilitare l'installazione da fonti sconosciute, scaricare il file .apk ed usarlo per il setup

L'uso di F-Droid è altamente preferibile. Innanzitutto, è molto più semplice da usare poiché consente di trovare e installare le app desiderate in modo praticamente identico a quanto siamo abituati a fare con Google Play. Inoltre, installando un'app tramite file .apk non sarà poi possibile aggiornarla in automatico come avviene di norma. F-Droid si occupa invece anche di gestire la fase di update

» Leggi: Guida a F-Droid: il miglior market alternativo per Android

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video) - ad block android spotlight

Ad block in YouTube?

Prima di iniziare, precisiamo che, al momento, nessuna delle app citate di seguito è in grado di bloccare la pubblicità dall'app di YouTube. Pur installando uno degli adblocker consigliati, continueremo quindi a vedere spot e mini-spot nei video.

La prima soluzione è quella di non usare l'app di YouTube, ma guardare i video tramite il browser web. In questo modo, avendo installato una delle app di ad block segnalate di seguito, alcuni ads verranno bloccati (ma non tutti).

L'alternativa è di installare un app per YouTube di terze parti, esplicitamente progettata per bloccare gli annunci e/o sbloccare funzionalità quali la riproduzione a schermo spento. Ne abbiamo parlato in questo approfondimento:

» Leggi: Bloccare la pubblicità nei video YouTube su Android

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

Saltiamo alle conclusioni: qual è l'ad block migliore per Android?

Se desiderate semplicemente bloccate la pubblicità mentre navigate su web, la soluzione più semplice è un browser con ad block integrato. La mia preferenza va a Brave (vedi seguito).

Se invece volete qualcosa di più completo, che blocchi la pubblicità anche dalle app, in questo momento uso e consiglio Blokada (vedi seguito).

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

DNS66 (vedi seguito) è un'ottima alternativa, grossomodo equivalente. Da provare per capire, soggettivamente, quale piace di più.

Gli smanettoni che desiderino bloccare anche altri tipi di connessioni, oltre alle pubblicità, vorranno dare un'occhiata a NetGuard (vedi seguito). Più di un mero ad block, svolge anche il ruolo di firewall ed è dunque interessate per chi cerchi specificatamente u'app combinata di questo tipo.

Per gli apparecchi rootati, AdAway (vedi seguito) rimane una scelta d'eccellenza sia per efficacia, sia per modalità di funzionamento.

Migliore ad block per navigazione web Android: Brave (gratis)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

Se desiderate semplicemente bloccate la pubblicità mentre navigate su web, provate Brave. È un browser alternativo a Google Chrome, ma basato sullo stesso motore, che blocca la pubblicità tramite un efficacissimo sistema proprietario integrato.

È legato ad un sistema di incentivi che ricompensa sia gli editori, sia gli utenti che usano il browser per navigare, ma chi non fosse interessato a queste meccaniche può tranquillamente ignorare il tutto e utilizzare l'app come ottimo browser "senza pubblicità".

Raccomando di valutarlo come "prima scelta" per una serie di motivi. Oltre al fatto che funziona decisamente bene, è una soluzione che si installa direttamente da Google Play in modo tradizionale: non serve F-Droid e nemmeno smanettare con il file .apk. Il sistema di adblock è immediatamente attivo, senza configurare nulla.

Il principale (unico?) aspetto negativo, per quanto mi riguarda, è che non permette di sincronizzare cronologia, preferiti e password con Google Chrome per PC. Per aggirare il problema possiamo ripiegare sui gestori di password come LastPass oppure installare Brave anche su computer: è disponibile infatti anche per Windows, Mac e Linux.

» Installa: Brave (browser web)

Migliore ad block per Android: Blokada (gratis)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

Chi desideri un adblock completo, capace di bloccare la pubblicità anche dalle app, vorrà provare Blokada. L'app è gratuita, open source e non è necessario rootare il telefono.

Da notare che, su Google Play, è disponibile solamente Blokada Slim: ignoriamola, perché si tratta di una versione ridotta e sprovvista del blocco pubblicitario. Per ottenere il "vero" Blokada dobbiamo passare per F-Droid o file apk come descritto in apertura.

C'è un minimo (minimo!) da smanettare per installarlo, ma ne vale la pena: Blokada riesce infatti a bloccare la pubblicità da tutte le app sia quando siamo connessi in Wi-Fi, sia quando si lavora su rete mobile 4G/5G.

Blokada opera attivando una VPN locale (nessuna connessione esterna, possiamo stare tranquilli). In questo modo, tutte le app si connettono alla rete attraverso di essa. Ed è qui che avviene la magia: tramite una lista di blocco aggiornata quotidianamente, l'app impedisce alle app di contattare i server remoti che erogano la pubblicità, impedendo così che questa raggiunga il nostro schermo.

Chi non volesse entrare nei tecnicismi può comunque ignorare tutto e attivare le funzioni tramite un singolo, grande pulsante. È davvero semplicissimo da usare.

Sto utilizzando Blokada da molti mesi sul mio smartphone non-rootato con un elevato livello di soddisfazione. La consiglio senza dubbio a chiunque cerchi un ad block efficace per Android.

» Leggi: Blocca le pubblicità su Android senza root 2: guida completa a Blokada (ad block)

» Installa: Blokada

Migliore ad block per Android: DNS66 (gratis)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

DNS66 è un promettente ad block per device Android che non richiede il root. Il progetto è open source (ospitato su GitHub), totalmente gratuito ed efficace sia su Wi-Fi, sia su rete 4G/5G.

Il funzionamento è del tutto analogo a quello di Blokada. Anche DNS66 crea quindi una VPN locale che blocca poi l'accesso ai server pubblicitari remoti. Per ottenerlo, è necessario passare per F-Droid.

In passato avevo avuto qualche problema a farla funzionare correttamente, ma la nuova versione (o, forse, il cambio di smartphone?) mi hanno dato modo di provarla e saggiarne appieno le potenzialità. Il giudizio è dunque ora molto positivo

» Leggi: Blocca le pubblicità su Android senza root: guida completa a DNS66 (ad block)

» Installa: DNS66

Migliore ad block + firewall per Android: NetGuard (gratis)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

NetGuard non è solamente un ad blocker, ma si propone come firewall: definizione certamente più appropriata, considerando che è in grado di consentire o inibire l'accesso alla rete da parte delle varie app.

È gratuito, open source e funziona sia su Wi-Fi, sia su rete dati. Non richiede il root del telefono, ma si installa solo tramite F-Droid o file apk. La versione disponibile su Google Play è infatti priva del blocco pubblicitario.

Ho trovato estremamente valido NetGuard. Ma il blocco della pubblicità è nascosto in un paio di sottomenu, invece che essere attivabile tramite un unico, grande pulsante colorato (come fanno i concorrenti). Proprio questo aspetto, insieme all'elevato numero di opzioni e scelte dovute all'integrazione nativa di un efficacissimo firewall, lo rende adatto solo ad un pubblico avanzato. Chi però cercasse più di un adblock e apprezzasse le caratteristiche di firewall integrate troverà in NetGuard una soluzione d'eccellenza

» Leggi: Android: risparmia batteria e traffico dati, aumenta la privacy e blocca la pubblicità con una sola app (e senza root!). Guida a Netguard

» Installa: NetGuard

Migliore ad block per Android root: AdAway (gratis)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

Se avete eseguito il rooting del device, AdAway è una magnifica soluzione gratuita e open source che sfrutta il file hosts per bloccare la pubblicità senza bisogno di null'altro.

» Leggi anche: La Grande Guida al file hosts

Il bello di AdAway è che è, in sostanza, solo un gestore di file hosts. Il suo scopo è semplicemente quello di scaricare lunghe liste di domini pubblicitari per poi inserirli nel file hosts del sistema operativo, rendendoli irraggiungibili. Poiché anche Android consulta sempre questo file prima di stabilire una connessione, il sistema operativo stesso e tutte le app in esecuzione su di esso non sono più in grado di contattarli. Ecco, il blocco è fatto.

AdAway non è presente su Google Play, quindi dobbiamo installarlo passando tramite F-Droid oppure scaricando il pacchetto apk.

Al primo avvio, ci verrà richiesto di concedere all'app i privilegi di root (indispensabile). A questo punto, è sufficiente toccare Scarica i file e applica il blocco pubblicità per essere subito operativi.

Toccando in alto a destra troviamo la gestione delle liste (è possibile aggiungerne e rimuoverne a piacere), gestire le eccezioni e le regole personalizzate nonché raggiungere le preferenze. Fra queste, è comodo attivare Controlla aggiornamenti giornalmente, Aggiornamento automatico e Aggiorna solo via Wi-fi: queste tre scelte consentono di scaricare automaticamente le nuove liste, mantenendo il blocco sempre aggiornato senza consumare dati sulla rete mobile.

Personalmente, ho attivato anche Nascondi finestra di dialogo di riavvio: come abbiamo avuto modo di scoprire sperimentalmente, le modifiche al file hosts di Android 6.0 e successivi vengono recepite immediatamente, senza richiedere il reboot del device.

» Installa: AdAway

Ad block per Android: AdGuard (gratis oppure 2€/mese)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video) - Android_Products_en

AdGuard è un'altra buona app per il blocco della pubblicità e di altri contenuti indesiderati su Android, dotata anche di funzionalità di firewall per regolamentare l'accesso delle app alla rete. Per ottenere tutte le funzionalità -compreso il blocco delle pubblicità anche fuori dal browser web- è però necessario acquistare una licenza da circa 2 €/mese, che risultano difficilmente giustificabili considerata la qualità dei concorrenti gratuiti.

Non è più disponibile su Google Play e nemmeno su F-Droid. Per installarlo si usa dunque il file apk, ma l'app è poi dotata di un meccanismo di auto-aggionamento che si fa carico dell'incombenza.

Procediamo dunque al download e installazione dell'apk, poi completiamo la configurazione guidata, che consente di scegliere quali blocchi attivare e se abilitare o meno la prova della versione "premium".

La schermata principale offre un grande comando per accendere/spegnere il filtraggio e le statistiche riguardo a volumi di traffico risparmiati e numero di annunci bloccati.

Nel menu troviamo vari comandi, quali la gestione delle app (statistiche di risparmio, dati scambiati e l'abilitazione del firewall per impedire l'uso di Wi-Fi e/o rete dati) e le impostazioni, fra le quali spiccano regole personalizzate e preferenze di aggiornamento.

AdGuard funziona bene, ha un'interfaccia pulita ed un buon numero di opzioni, ma la richiesta di pagamento per estendere il filtraggio alle app diverse dal browser web non è accettabile, alla luce del fatto che i concorrenti già lo fanno gratis.

» Installa: AdGuard

Ad block per Android: Block This! (gratis)

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

Block This! è un interessante adblock per Android realizzato da uno sviluppatore tedesco che lo distribuisce gratuitamente e con licenza open source. Block This! è stato scaricato oltre un milione di volte in soli due mesi di permanenza su Google Play, prima che Google lo estromettesse per violazione delle norme relative agli adblocker.

Nella mia breve prova iniziale aveva funzionato piuttosto bene, ma, oggi, lo sviluppo pare essersi interrotto. Ciò nonostante, è un'app interessante, che implementa il blocco della pubblicità combinando una VPN locale ad un server DNS locale che blocca la risoluzione dei nomi a dominio dei server remoti che erogano la pubblicità.

» Installa: Block This!

Ad block per Android: Adblock Plus (gratis)

Adblock Plus non è più disponibile come app indipendente, ma solo come browser con blocca-pubblicità integrato.

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video) - adblock plus android

Se non avete rootato il device, un'ottima scelta come ad blocker per Android è Adblock Plus (ABP). Il nome ed il produttore sono gli stessi della celebre estensione per browser web su PC, ma, sotto al cofano, il funzionamento è decisamente diverso.

Adblock Plus per Android opera infatti in assenza dei privilegi di root sfruttando un'espediente: crea un server proxy sullo smartphone stesso -come quello impiegato in ambito aziendale per condividere la connettività Internet fra moltissimi PC- e modifica i parametri di connessione per far sì che tutto il traffico lo attraversi. Il proxy, da parte sua, confronta il dominio richiesto con quelli presenti nelle liste di blocco e lascia passare solo le richieste autorizzate.

Una volta completata l'installazione lanciamo l'app e potremo subito accendere/spegnere il blocco (comando Filtraggio). Se siamo intenzionati a bloccare la maggior quantità di pubblicità possibile, procediamo a togliere la spunta da Ads accettabili. Vorremo probabilmente attivare anche Nascondi icona, per non trovarci con l'esagono di ABP fisso nell'area delle notifiche.

Toccando in alto a destra si accede alle impostazioni avanzate, fra le quali segnaliamo Esegui all'avvio: è necessario mantenerlo attivo per far sì che ABP entri in funzione automaticamente ad ogni accensione del device.

È bene notare che, per impostazione predefinita, Adblock Plus per Android filtra il traffico solo sotto Wi-Fi. Per renderlo efficace anche su rete dati 3G/4G, è necessario svolgere questa semplice configurazione aggiuntiva:

» Leggi: Guida Adblock Plus (ABP) per Android: come bloccare la pubblicità anche su rete mobile (3G/4G LTE) senza root

Da sottolineare inoltre che ABP per Android non riesce a bloccare le pubblicità inserite nelle pagine erogate via HTTPS (con la "s" finale, ovvero quelli nei quali il browser mostra un lucchetto verde nella barra degi indirizzi). In vero, la maggior parte dei siti di informazione utilizza la versione non-sicura, HTTP, quindi non è (ancora) un problema grave. Potrebbe però diventarlo presto.

Per smartphone Xiaomi

MIUI, la personalizzazione di Android proprietaria di Xiaomi e impiegata sulla maggior parte degli smartphone in circolazione, tende ad auto-chiudere le app in modo piuttosto aggressivo. Questo può interferire con il funzionamento di quasi tutte le app citate in questo articolo. Per risolvere, basta seguire questa procedura:

» Leggi: MIUI (Xiaomi): come impedire la chiusura automatica delle app Android

Migliore block Android 2020: Adblock Plus contro AdAway, AdGuard, NetGuard, Blokada, DNS66: quale scegliere? (video)

Altre idee e soluzioni

Quelle presentate in questa lista sono le migliori app di ad block per Android. Se, però, nessuna ci soddisfa, abbiamo a disposizione alcuni browser alternativi a Chrome che integrano già tutto quello che serve. Fra i più interessanti, segnaliamo:

  • Firefox, installabile tramite Google Play, integra nativamente un meccanismo anti-tracciamento attivo di default nella modalità incognito che risulta efficace anche nel bloccare le pubblicità. Chi non fosse soddisfatto può installare un'estensione dedicata all'interno del browser, come il solito Adblock Plus per Firefox
  • Adblock Browser per Android è un browser alternativo -realizzato dagli stessi autori di Adblock Plus- espressamente studiato per l'ad blocking. Anch'esso si installa tramite pochi tocchi da Google Play
  • Opera Mini è una celebre alternativa dotata nativamente di ad blocker

Un'altra idea è l'uso di un server DNS esterno espressamente votato al blocco della pubblicità. Il vantaggio è che non c'è nulla da installare sul device Android, ma, trattandosi di servizi gratuiti ed ospitati da terzi senza garanzia di continuità, non mi sento di consigliarli, anche per via dell'elevato livello di fiducia che questo implica ed il fatto che alcuni potrebbero essere notevolmente più lenti di quello del nostro provider

» Leggi: I migliori server DNS alternativi per navigare velocemente e sbloccare i siti censurati

Chi fosse ancora alla ricerca di alternative o informazioni su come bloccare la pubblicità può visitare l'articolo indicato di seguito:

» Leggi: Il migliore Ad Blocker: 5+ soluzioni per bloccare la pubblicità online