Fra Aprile e Maggio 2021 arriverà il nuovo Windows 10 21H1: un'iterazione minore, incentrata quasi unicamente sul perfezionamento del "motore" alla base del sistema operativo e senza variazioni significative per l'esperienza d'uso da parte dell'utente. Vediamo allora tutte le novità di Windows 10 21H1

** VIDEO IN PREPARAZIONE **

nota: Windows 10 21H1 non è ancora disponibile al grande pubblico, ma solo a coloro che partecipano al programma Windows Insider. Aggiorneremo la trattazione non appena vi saranno novità in tal senso.

Le poche, nuove funzionalità

Buone notizie per tutti coloro che non amino gli aggiornamenti troppo invasivi. Windows 10 21H1 è probabilmente l'iterazione più "leggera" mai vista fino ad oggi: c'è davvero pochissimo in termini di novità vagamente significative. In particolare, troviamo:

  • Supporto multicamera in Windows Hello: il sistema di riconoscimento del viso per il login automatico consente di utilizzare la webcam esterna anche quando è connessa ad un PC dotato di webcam integrata
  • Miglioramenti alle performance di Windows Defender Application Guard - apertura dei documenti Office più rapida, copia di file con Robocopy accelerata, uso di memoria ridotto
  • Miglioramenti alle performance di Windows Management Instrumentation (WMI) Group Policy Service (GPSVC) - fix di un problema che ritardava la propagazione delle modifiche alla configurazione di Active Directory (AD)

Vi sono poi una miriade di bugfix per problemi che si presentano per lo più in condizioni specifiche, ma nulla di davvero rilevante per la maggior parte di noi

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video) - Cosa c'è di nuovo in Windows 10 21H1 tutte le novità su funzioni e upgrade spotlight

Non che il limitato numero di nuove funzioni sia una cosa negativa, bene inteso, ma il contrasto con le generazioni passate è evidente. Allo stesso tempo, è bene puntualizzare che Microsoft non ha cambiato rotta: Windows 10 rimane un sistema operativo in costante evoluzione, senza che vi sia nell'aria alcun potenziale "Windows 11". Lo sviluppatore ha semplicemente preferito rimandare la distribuzione delle nuove funzionalità alla generazione successiva, ovvero quello stesso Windows 10 21H2 che verrà pubblicato fra ottobre e novembre 2021:

» Leggi: Cosa c'è di nuovo in Windows 10 21H2: tutte le novità su funzioni e upgrade (video)

Addio, Oggetti 3D

Un'altra piccola novità è la rimozione della cartella Oggetti 3D dalla schermata iniziale del gestore file

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video)

Era stata introdotta qualche anno addietro, nel fallimentare tentativo di promuovere l'uso della grafica 3D nei documenti. La proposta non ha attecchito, e ben in pochi hanno mai usato tale elemento.

Microsoft ha quindi finalmente deciso di rimuoverlo da Questo PC. La cartella rimane comunque accessibile dalla "home" dell'utente

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video)

In vero, anche gli altri elementi sono facilmente rimovibili da chi non li usasse. La guida completa è qui:

» Leggi anche: Come rimuovere, eliminare, nascondere Oggetti 3D e altre cartelle da Esplora file di Windows 10 (Questo PC)

È comunque lodevole che Microsoft abbia scelto di rimuovere questo elemento inutile di default.

Aggiornamenti alle app

Parallelamente al sistema operativo, Microsoft sta continuando ad aggiornare le app fornite a corredo. Fra queste, spicca Sveglie e orologio, che adotta un'impostazione grafica perfezionata e notevolmente più comoda da usare

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video)

C'è però da dire che le app vengono aggiornate tramite Microsoft Store, e raggiungono quindi anche alle build precedenti.

Nome e progressivo di versione

Questa generazione prende il nome di Windows 10 21H1: l'identificativo di versione è composto dalle prime due cifre dell'anno (21 per "2021") e H1, cioè l'abbreviazione di half 1 ad indicare la prima metà dell'anno.

Ricordiamo che, già dallo scorso Windows 10 20H2 dell'ottobre Ottobre 2020, Microsoft ha abbandonato la nomenclatura "anno-mese" che aveva contraddistinto le generazioni precedenti.

Il nome "marketing" di Windows 10 21H1 rimane invece in linea con il passato: si tratterà di "Aggiornamento di Aprile 2021" oppure "Aggiornamento di Maggio 2021" (non è ancora stato definito chiaramente), a seconda del periodo nel quale inizierà la distribuzione al grande pubblico.

Il progressivo di compilazione della build finale non è ancora stato fissato, ma questa informazione è sempre meno importante: il numero è altamente fluido e, generalmente, incrementa per via delle prime patch immediatamente dopo il lancio.

Per verificare se Windows 10 21H1 è già stato installato, procedere così:

  1. premere la combinazione da tastiera Win+R per richiamare Esegui
  2. impartire il comando winver
  3. se si legge Versione 21H1, significa che è installata questa iterazione

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video) - zShotVM_1598177310

Windows 10 21H1 si installa come una patch

Trattandosi di una iterazione decisamente "light", Windows 10 21H1 arriva tramite Windows Update come un tradizionale "Aggiornamento cumulativo", ovvero quelli pubblicati con cadenza mensile.

Non richiede dunque il gravoso processo di provisioning generalmente necessario per la migrazione ad una nuova versione, ma solo l'elaborazione da pochi minuti durante il successivo riavvio: è lo stesso che capita di vedere ogni mese quando Microsoft pubblica gli update di sicurezza

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video)

Questa modalità si applica però solo ai PC già aggiornati ad una delle due generazioni immediatamente precedenti, ovvero Windows 10 20H2 (Ottobre 2020) oppure Windows 10 2004 (Maggio 2020).

Per tutti i computer fermi ad una build più vecchia, invece, sarà necessario svolgere l'intero processo di upgrade tradizionale.

Indipendentemente dalla versione in uso, ricordiamo che l'upgrade non scatta più automaticamente. Microsoft concede infatti all'utente la libertà di scegliere se installare o meno il pacchetto: il sistema operativo si limita a segnalarne la disponibilità all'interno di Windows Update, ma è poi compito del proprietario cliccare esplicitamente su Scarica e installa

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video) - upgrade build windows 10

Chi decidesse di rifiutare, rimarrà con la propria build corrente fino al termine del periodo di supporto. Solo a quel punto scatterà l'upgrade automatico.

Il modo più semplice per aggiornare a Windows 10 21H1 rimane quello di attendere la segnalazione della disponibilità tramite Windows Update, ma i più impazienti possono forzare il controllo immediato oppure utilizzare l'utility dedicata:

» Leggi: Come aggiornare subito a Windows 10 21H1

In caso di problemi con l'aggiornamento "automatico", l'upgrade tramite immagine ISO rimane un'ottima alternativa:

» Leggi: Video-guida: come aggiornare a Windows 10 da DVD, ISO o USB

Aspettando Windows 10 21H1: guida completa novità Aggiornamento Maggio 2021 (video) - spotlight aggiornare windows 10 da iso

I requisiti hardware minimi non sono cambiati. Quello potenzialmente più critico rimane lo spazio su disco: potrebbero essere necessari, temporaneamente, fino a 30 GB.

Trattandosi di un update "leggero", la procedura lascia sul disco fisso appena 2 GB di file temporanei, che verranno successivamente eliminati automaticamente. Chi non volesse attendere, può utilizzare la solita procedura:

» Leggi: Guida: come liberare 20 GB di spazio dopo l'aggiornamento di Windows 10

Windows 10 21H1: dove scaricare l'immagine ISO

Chi invece dovesse installare il sistema operativo su un nuovo PC vorrà scaricare l'immagine ISO completa, da riversare poi su chiavetta USB o DVD:

» Leggi: Scaricare Windows 10 DVD/ISO in italiano: download diretto ufficiale