Siamo ormai abituati (forse) a vedere, ogni volta che visitiamo un nuovo sito, un messaggio, che può apparire piccolo in fondo alla pagina, a tutto o metà schermo oppure nel centro preciso della nostra finestra, che ci dice qualcosa riguardo ai cookie. Ma che cos'è? Perché appare? Qual'è il comportamento corretto da tenere? Si può evitare? Rispondiamo di seguito a tutte queste domande!

Richiesta cookie: cos'è come mi devo comportare?

Cos'è e perché appare?

Questo messaggio è chiamato banner dei cookie ed è conseguenza diretta del GDPR che ha in qualche modo imposto ai gestori dei siti di introdurlo per essere in regola con detto regolamento. Quando visitiamo un sito internet in realtà contattiamo diversi altri siti (detti terze parti) e in alcuni casi possono essere anche decine e decine; dato che ognuno di questi siti è interessato ai nostri dati, fino all'introduzione di questo regolamento, ognuno di questi siti salvava in automatico dei cookie sul nostro browser in modo da seguirci durante la tutta la nostra navigazione. L'introduzione del GDPR sancisce il diritto dell'utente di decidere se accettare consapevolmente o negare la possibilità di essere tracciati e anche come utilizzare i dati raccolti per il tracciamento (per interesse legittimo, per profilazione, per pubblicità mirata, ... ). Ecco che si è reso obbligatorio informare l'utente delle terze parti attive su di un sito e, inoltre, occorreva un sistema per far esprimere la scelta all'utente. Esiste un sistema semplicissimo con cui l'utente avrebbe potuto esprimere la sua preferenza per non essere tracciato ed è una particolare richiesta fatta in automatico dal browser detta appunto Do-Not-Track (o DNT) ma il parlamento Europeo purtroppo ha ritenuto opportuno non utilizzare questo sistema (forse perché non standardizzato o forse per non penalizzare troppo i siti di tracciamento e pubblicità mirata??) ma si è dovuto pensare ad un altro sistema per consentire all'utente di esprimere una preferenza ed ecco che è nato il fastidioso banner dei cookie. In lavorazione c'è un altro strumento detto Global Privacy Control che funziona con una richiesta automatica del browser (quindi senza interazione dell'utente dopo la configurazione iniziale) proprio come il DNT ma, a differenza di quest'ultimo, fa leva proprio sul GDPR; sembra promettente ma sicuramente dovremo aspettare un bel po' prima di vederlo pienamente operativo e nel frattempo dovremo continuare a convivere con i banner dei cookie...

Questo banner appare la prima volta che visitiamo un sito e, una volta espressa, la nostra preferenza rimane salvata in un cookie fino alla scadenza naturale di questo e per questo motivo, alla successiva visita allo stesso sito, non lo vedremo più. Discorso diverso per chi utilizza, ad esempio, la modalità in incognito dei browser o qualche pulitore di file temporanei: dato che i cookie non rimangono salvati tra una sessione di navigazione e l'altra, vedremo il banner ad ogni nuova visita ad uno stesso sito.

Qual'è il comportamento corretto?

Ho visto molti che pur di togliere di mezzo quel fastidioso banner clickano/tappano su Accetta senza pensarci nemmeno una volta, altri invece per timore di fare la scelta sbagliata cercano di navigare dove possibile senza toccare il banner dei siti. Diciamo subito che la scelta corretta da fare è puramente soggettiva: se volete essere tracciati o non date peso alla vostra privacy o al contrario utilizzare sempre la modalità incognito, allora potete clickare/tappare seneramente su Accetta. Altrimenti dovreste cercare di negare tutti i consensi.

Ho scritto dovreste "cercare" di negare tutti i consensi perché non è sempre facile trovare il giusto punto da clickare/tappare per esprimere la preferenza di non essere tracciati; i nostri dati fanno gola a molti e chi intende accaparrarseli sa bene che l'utente medio non presta troppa attenzione su quello che deve clickare/tappare per accedere al contenuto desiderato. Guardate le immagini qui sotto: dove clickereste?

Richiesta cookie: cos'è come mi devo comportare?

Al di là della privacy però, c'è anche un altro motivo per cui dovreste cercare di negare il consenso al tracciamento e alla pubblicità mirata ed è il numero di terze parti che andrete a contattare! Negando i consensi infatti farà sì che il numero di siti da cui scaricherete per lo più script di tracciamento e pubblicità sarà ridotto e questo si tradurrà in un caricamento delle pagine più veloce e una navigazione in definitiva più fluida! Quindi per un sito che visitate spesso, il tempo speso per negare i consensi, sarà ampiamente ricompensato nell'arco di poco tempo dalla maggior velocità di caricamento del sito. Se non credete che il numero di terze parti non contattate possa essere tale da velocizzare la navigazione, guardate l'immagine qui sotto...

Richiesta cookie: cos'è come mi devo comportare?

Ho provato a collegarmi a 10 siti (Google, Amazon, Facebook, Instagram, eBay, Turbolab, Ansa, Youtube, Libero e Trovaprezzi), disattivando ogni "protezione", senza accedere con nessun account e la differenza tra accettare tutto e fare una scelta, almeno su quei siti dove si può farlo con massimo 3 click, ovvero Turbolab, Ansa, Amazon, eBay e Libero, cambia il conto dei siti contattati da 199 a 136, più di un terzo in meno!!!

Si può evitare?

Abbiamo visto anche che, dopo aver espresso una preferenza su di un sito, non vedremo più il banner su quel sito ma c'è un modo per evitare che il banner di presenti anche su altri siti che visitiamo per la prima volta? In attesa che il GPC diventi uno standard, se il vostro browser supporta le estensioni o i componenti aggiuntivi, allora la risposta è sì: I don't care about cookie è giusto quello che vi serve!

» Leggi: Come impedire la visualizzazione dei banner per l’accettazione dei cookie da tutti i siti