Allarme di sicurezza: Wannacry, il ransomware che infetta i PC non aggiornati
2

Le migliori app per navigare anonimi da Android

C'è sempre più consapevolezza del bisogno di privacy durante la navigazione: i numerosi casi di spionaggio hanno reso la gente desiderosa di apprendere tutti i metodi per navigare anonimi, dall'utilizzo dei proxy fino alle VPN (ne abbiamo parlato nella nostra guida dedicata).

Leggi tutto...

3

La Grande Guida a Tor: navigazione anonima gratuita, senza censura o VPN

Tor (The onion router) è una rete virtuale presente in internet che, come vedremo, è in grado di anonimizzare la navigazione di coloro che la utilizzano nel modo corretto e di aggirare la censura. Questa sottorete è stata sviluppata per prima dalla marina america che voleva un sistema di comunicazione resistente e sicuro attraverso internet, poi il progetto è stato reso pubblico ed è attualmente portato avanti dalla società senza scopo di lucro The Tor Project. Il progetto stesso però non potrebbe esistere senza l'aiuto di migliaia di volontari che cedono parte della loro banda di connessione per il funzionamento di questa rete!

Leggi tutto...

2

Firefox per Android: anti-tracciamento sempre attivo

Una delle funzioni più interessanti di Firefox è l'anti-tracciamento integrato ma attivo, per impostazione predefinita, solo durante la navigazione in incognito. Ma, mentre su Firefox per Desktop abbiamo la possibilità di abilitare tale funzione anche durante la navigazione "normale" dalle impostazioni, su Firefox per Android tale opzione sembra mancare...

Leggi tutto...

Si può fare a meno di Google?

Come ormai ben sappiamo, l'universo Google raccoglie un sacco di servizi che gli utenti possono utilizzare direttamente (Youtube, Maps, Blogspot, Gmail solo per citarne alcuni) ma anche molti altri sfruttati dai gestori di siti internet (uno su tutti, Google Analytics, ma ce ne sono molti altri che forniscono font, ospitano contenuti, ...). Non dimentichiamoci poi del motore di ricerca che per alcuni rappresenta addirittura la faccia principale di internet!!

Leggi tutto...

0

Forum e commenti - utente richiedere eliminazione di account e propri messaggi: l'amministratore è obbligato per legge o può rifiutarsi?

Capita spesso, anche sul nostro forum, che qualcuno chieda agli amministratori la cancellazione dei messaggi ("post") che aveva precedentemente inserito nelle varie discussioni. In alcune circostanze, la richiesta giunge contestualmente a quella di eliminare interamente l'account di accesso al forum stesso, ma non sempre è così. Il gestore del servizio è legalmente vincolato a procedere? Per fare chiarezza sugli obblighi legali che sussistono ho contattato il Garante per la protezione dei dati personali. Queste sono le risposte che ho ottenuto.

Leggi tutto...

Guida: disabilitare Cortana in Windows 10 1607 Anniversary Update (AllowCortana)

Con il maxi-aggiornamento di luglio 2016, Microsoft ha rimosso dall'interfaccia utente l'opzione per disabilitare completamente Cortana e ripristinare la modalità di ricerca "locale" di programmi e documenti nel menu Start. Di conseguenza, ora l'assistente virtuale rimane sempre con noi, che lo vogliamo o meno. Fortunatamente, "spegnere" Cortana è ancora possibile tramite una impostazione del Registro di sistema oppure impiegando Editor Criteri di gruppo locali. Vediamo come procedere.

Leggi tutto...

0

Internet/BitTorrent anonimo: la Grande Guida alle VPN

Molti utenti continuano ad ignorare un dato di fatto inconfutabile: i fornitori di connettività Internet (ISP, come Telecom Italia, Libero, Vodafone, TIM ecc.) tengono d'occhio ogni connessione, registrando tutti i dati necessari per identificare con precisione il cliente che abbia svolto determinate operazioni. Sebbene la prevenzione di attività criminali e terroristiche sia uno degli obbiettivi, sotto il microscopio finiscono anche coloro che sfruttino BitTorrent e le altri reti peer-to-peer: come argomentato in "La Grande Guida a BitTorrent", ottenere la lista degli utenti che condividono o scaricano determinati file è un'attività assolutamente banale. Ancora: gli ISP sanno sempre quali siti web sono stati visitati da un determinato cliente ad una certa ora e, se la risorsa non impiega la crittografia (HTTPS), anche i dati scambiati: oltre all'indirizzo esatto della pagina, parliamo di visibilità completa sul contenuto e su eventuali form inviati, compresi quelli di login con username e password e quelli di registrazione, ricchi di dati personali. Chi si connette da un ufficio deve poi essere conscio che gli stessi, identici privilegi sono a disposizione del datore di lavoro. Come se non bastasse, i siti web stessi mantengono i propri log di connessione: la portata è limitata all'indirizzo IP del richiedente e alla pagina vista, ma quando si forniscono le generalità durante la procedura di registrazione, ecco che l'associazione personale è fatta. Se l'idea di utilizzare Internet con molteplici soggetti che spiano (e registrano!) ogni mossa non ci piace, esiste una soluzione: impiegare un servizio di VPN che rende completamente anonima ogni attività. In questa guida vedremo come procedere.

Leggi tutto...

Android: risparmia batteria e traffico dati, aumenta la privacy e blocca la pubblicità con una sola app (e senza root!). Guida a Netguard

"Venghino, signori venghino!"... Il titolo di questo articolo sembra un po' da imbonitore truffaldino eppure sono tutti obbiettivi che, essendo correlati tra loro, sono raggiungibili grazie a NetGuard. A patto ovviamente di configurarlo a dovere!

Leggi tutto...

4

Scrivere email riservate in tutta sicurezza: guida alla crittografia con PGP

Le e-mail (o posta elettronica) sono da sempre considerate come una "evoluzione" della classica corrispondenza, quella fatta di lettere e buste di tangibile carta. Ma questa idea, mediata dalla associazione di riferimenti terminologici e grafici, anche se non completamente falsa, non tiene conto di una grossa e sostanziale differenza: la riservatezza.

Leggi tutto...

La privacy con Windows 10: come configurarlo per la massima riservatezza (guida completa)

Il business del ventunesimo secolo è indubbiamente la raccolta e la catalogazione dei dati da sfruttare per proporre pubblicità mirata, ricavare statistiche o rivendere a soggetti terzi interessati. Rimanere fuori da questo business, iniziato da Google, "migliorato" da Facebook (non più dati anonimi!), per una grande azienda informatica può essere una grave perdita e quindi anche Microsoft (dopo averci già provato con il motore di ricerca, Bing) non poteva rimanerne fuori a lungo. Ecco allora il nuovo sistema operativo, Windows 10, (guarda caso) il primo nella storia dei sistemi operativi Microsoft ad essere stato proposto (o imposto??) come aggiornamento gratuito per le tre ( t-r-e !!!) versioni precedenti (Windows 7, 8, 8.1), che ha fatto inorridire un sacco di utenti attenti alla privacy per la sua invasività.

Leggi tutto...

2

Meno pubblicità e più privacy: Guida completa a Privoxy (Windows/Mac/Linux)

Privoxy è un progetto Open Source, rilasciato con licenza GPLv2, che deriva da "Internet Junkbuster"; il nome, nelle intenzioni degli sviluppatori, è un diminutivo che sta per "Privacy Enhancing Proxy" ovvero proxy in grado di aumentare la privacy. È quindi un servizio che, interponendosi nella connessione ad internet e agendo da filtro, ha la capacità di bloccare pubblicità, cookie e tracker al caricamento di una pagina web. Le sue capacità di filtraggio però non si limitano solo a questo; è infatti possibile creare filtri personalizzati e applicarli selettivamente ad un particolare sito web piuttosto che indistintamente a tutti.

Leggi tutto...

7

La privacy secondo Google

Intorno al 1948, un tale di nome Eric Arthur Blair, meglio conosciuto come George Orwell, iniziò a scrivere un romanzo che passerà alla storia: 1984. In questo romanzo si ipotizzava una società controllata e monitorata 24 ore su 24 da un unico "Partito" guidato da un fantomatico "Fratello Maggiore" (erroneamente tradotto in "Grande Fratello"). Nemmeno nel suo peggiore incubo, Orwell, avrebbe immaginato che in un futuro poco più lontano del suo 1984, una pressante forma di monitoraggio non solo non sarebbe stata imposta ma anzi accettata e volontariamente sottoscritta dalle persone e per di più non controllata da istituzioni pubbliche ma da Società Per Azioni!

Leggi tutto...

2

Proteggi maggiormente la tua privacy, quando utilizzi Windows 10, e limita la quantità di dati inviati a Microsoft

Uno degli argomenti più “caldi”, dopo l’uscita di Windows 10, è il tema della privacy, con Microsoft, sul banco degli imputati, accusata di “interessarsi” troppo, a seconda di molti utenti del Web, a cosa facciamo, dove navighiamo, come scriviamo o cosa ricerchiamo.

Leggi tutto...

8

Tutela della privacy: guida per impedire il tracciamento da parte dei siti Web

Questo articolo è riferito alla sola navigazione Internet, è generico e senza far riferimento a nessun particolare browser o sistema (vale quindi anche per la navigazione da smartphone); ha il solo scopo di rendere più consapevoli gli internauti totalmente digiuni da questo argomento ed è quindi intenzionalmente scritto in maniera semplice, senza tecnicismi difficili da capire (se ho fatto qualche semplificazione troppo azzardata è esclusivamente per favorirne la comprensione)

Leggi tutto...

2

Informativa sul trattamento dei dati personali (privacy policy)

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito "TurboLab.it" in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano e vi partecipano.

Leggi tutto...

9

Informativa cookie estesa

Questo sito utilizza i cookie per offrire un'esperienza d'uso più piacevole ai visitatori, raccogliere informazioni statistiche anonime sul traffico, integrarsi con le piattaforme di social network e gestire la raccolta pubblicitaria. Questa è l'informativa cookie estesa, resa disponibile in ottemperanza al Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229/2014.

Leggi tutto...

3

Visualizzare i log delle chat di Skype e cancellare lo storico delle conversazioni

Visualizza lo storico delle chat di Skype ed elimina quelle che non ti servono più o possono essere motivo d’imbarazzo.

Leggi tutto...