Ora disponibile: Windows 10 1903, Aggiornamento di Maggio 2019
1

[Risolto] Perché compare in Windows 10 il messaggio “Alcune di queste impostazioni sono nascoste o gestite dalla tua organizzazione”

In alcune schermate di Windows 10, anche nella versione Home, potreste veder comparire delle scritte in rosso come quelle che vedete nell’immagine. Anche se non abbiamo una organizzazione, perché è il nostro computer casalingo, e siamo noi stessi amministratori, non dobbiamo preoccuparci più di tanto perché, in qualche modo, sono state applicate delle policy al computer.

Leggi tutto...

0

Facebook sospende migliaia di app che condividevano impropriamente i dati degli utenti

Facebook, già al centro di intense critiche per non aver adeguatamente salvaguardato le informazioni personali dei suoi 2 miliardi di utenti, ha sospeso decine di migliaia di app che condividevano impropriamente i dati privati degli utilizzatori del social network

Leggi tutto...

2

Tutti contro Amazon

Esiste una società non profit chiamata Free and Fair Markets Initiative (FFMI), il cui obiettivo è quello di supervisionare l'operato di Amazon, denunciandone eventuali condotte sleali e promuovendo un mercato equo per tutti gli americani. Ma l'organizzazione è finanziata da rivali, tra cui Walmart, Oracle e Simon, tutti fortemente interessati a detronizzare il gigante dell'e-commerce

Leggi tutto...

0

Ecco come la Russia intercetta il traffico telefonico di tutto il paese

Documenti inediti rivelano nuove informazioni sulla portata e sulle dimensioni di SORM, il sistema di sorveglianza russo che intercetta chiamate, messaggi e dati degli utenti delle maggiori compagnie telefoniche del paese

Leggi tutto...

0

Database di Facebook con milioni di numeri telefonici trovato esposto online

Centinaia di milioni di numeri di telefono collegati agli account Facebook sono stati trovati esposti online, contenuti in un database aperto a tutti

Leggi tutto...

2

YouTube pagherà 170 milioni di dollari per aver violato la privacy dei bambini

Google e YouTube dovranno pagare una multa di 170 milioni di dollari alla Federal Trade Commission per aver violato il COPPA (Children's Online Privacy Protection Act), che vieta ai siti web di raccogliere informazioni relative a bambini di età inferiore ai 13 anni senza il consenso dei genitori

Leggi tutto...

2

Guida: come bloccare una persona su Messenger da Android

Stanchi di ricevere messaggi indesiderati su Messenger? Esiste una funzionalità che vi permette di bloccare lo scocciatore di turno sulla piattaforma di messaggistica istantanea senza necessariamente rimuoverlo dagli amici di Facebook.

Leggi tutto...

9

Windows 10 continua a violare la privacy degli utenti

L'agenzia olandese per la protezione dei dati (DDA) ha annunciato che Windows 10 viola ancora oggi le leggi sulla privacy dell'Unione Europea, nonostante i plurimi richiami a conformarsi alla normativa

Leggi tutto...

6

L'FBI chiede dati a Facebook per ragioni di sicurezza nazionale. Ma la privacy che fine fa?

In questa torrida estate, sulla scrivania di Zuckerberg è arrivata l'ennesima grana: per ragioni di sicurezza nazionale, l'FBI vorrebbe entrare in possesso di alcuni dati conservati dal social network. Tuttavia, se Facebook fornisse agli agenti federali queste informazioni, violerebbe l'accordo sulla privacy raggiunto con le autorità americane a fronte del pagamento di una maxi multa da 5 miliardi di dollari.

Leggi tutto...

0

Ora anche Microsoft ascolta i fatti tuoi

Dopo gli assistenti vocali Siri e Google Assistant, ora tocca a Microsoft fare la parte del curioso: secondo Motherboard, infatti, le conversazioni intercorse via Skype usando la relativa funzione di traduzione possono essere ascoltate dal personale dipendente dell'azienda di Redmond.

Leggi tutto...

8

Quando parli a Siri, c'è chi ascolta i fatti tuoi!

Gli assistenti vocali diventano sempre più popolari, ma il loro utilizzo nasconde non poche insidie in termini di privacy. Questa settimana è scoppiato il "caso Siri": The Guardian ha riferito che il personale addetto ad esaminare le registrazioni per migliorarne la qualità potrebbe sentire anche alcune conversazioni personali degli utenti.

Leggi tutto...

0

Facebook: l'accordo con la FTC ora è ufficiale

Come già anticipato nelle scorse settimane da alcune voci di corridoio, Facebook e la Federal Trade Commission hanno finalmente ufficializzato l'accordo sulla privacy che pone fine alla tormentata vicenda nata dal caso Cambridge Analytica.

Leggi tutto...

Come cancellare le foto da FaceApp (guida)

Avete giocato con FaceApp per vedere come potrebbe essere il vostro aspetto fra un trentina d'anni e ora siete preoccupati dalle accese polemiche in ambito "privacy"? Ebbene, niente paura. Eliminare le proprie foto da FaceApp è piuttosto semplice: basta seguire questa procedura

Leggi tutto...

0

Garante privacy: diritto all'oblio riconosciuto anche senza nome

Il diritto all’oblio, inteso come diritto alla non diffusione di precedenti pregiudizievoli dell'onore di una persona, va garantito anche quando il soggetto può essere identificato tramite dati diversi dal nome e cognome.

Leggi tutto...

FaceApp e violazione della privacy: panico ingiustificato condito da xenofobia

Dopo il boom di FaceApp, sono puntualmente arrivate le raccomandazioni di "esperti" che sconsigliano agli utenti di usare a cuor leggero questa app, in quanto potenzialmente lesiva della privacy e non rispettosa della policy sul trattamento dei dati sensibili. Ma a guardarci bene, il panico è ingiustificato e presenta alcune sfumature xenofobe.

Leggi tutto...

1

Facebook: multa da 5 miliardi per violazione della privacy

La Federal Trade Commission americana e Mark Zuckerberg hanno raggiunto un accordo che prevede una multa record a carico di Facebook per le reiterate violazioni della privacy dei suoi utenti.

Leggi tutto...

0

La Cina obbliga i turisti ad installare un malware sui loro smartphone Android

Brutte notizie per i turisti che si apprestano ad entrare in Cina attraversando la frontiera tra il Kirghizistan e la regione dello Xinjiang: saranno costretti a subire l'installazione forzata di uno spyware sui loro smartphone Android, che fornirà alle autorità locali tutti i messaggi di testo e altri dati sensibili presenti sui dispositivi in questione.

Leggi tutto...

3

Il co-fondatore di Wikipedia annuncia lo sciopero dei social network

Il co-fondatore di Wikipedia Larry Sanger ha esortato il popolo del web a boicottare i social network per 48 ore, nelle giornate del 4 e 5 luglio prossimi. Lo sciopero ha l'obiettivo di pretendere più attenzione per la tutela della privacy e dei dati personali degli utenti.

Leggi tutto...

2

YouTube: tieni sotto controllo la tua privacy

YouTube è ormai al centro della vita digitale di ognuno di noi ed ha il potere di tenere incollato allo schermo tanto un ragazzino quanto un adulto. Ogni video che guardiamo dice qualcosa su di noi e sulle nostre abitudini, ma con qualche piccolo accorgimento possiamo provare a mettere al sicuro la nostra privacy.

Leggi tutto...

6

Android senza account Google: si può anche senza root o custom ROM!

Utilizzare un dispositivo Android senza creare un account Google è possibile senza necessità di essere root o installre ROM alternative, già dalla versione 4, ma moltissimi utenti ignorano, consapevolmente oppure no, il pulsante "Salta" che si presentava durante la procedura guidata di configurazione del dispositivo, alla prima accensione e che consente, appunto, di evitare la creazione di un account Google.

Leggi tutto...

0

Windows Defender: come eliminare / pulire la Cronologia protezione malware/virus in Windows 10

Le build recenti di Windows 10 non offrono più il pulsante Elimina cronologia che consentiva di ripulire la sezione Cronologia protezione di Windows Defender (ora Sicurezza di Windows) che conserva lo storico di tutti i virus e malware rilevati sul PC. Chi desiderasse ripulire quest'area deve dunque procedere manualmente, eliminando dal disco i file che conservano l'informazione. Vediamo allora come ripulire la Cronologia protezione malware/virus di Windows Defender in Windows 10

Leggi tutto...

Guida: come disabilitare Cortana e risultati web in Windows 10 1903 (AllowCortana, BingSearchEnabled, CortanaConsent)

Nelle prime versioni di Windows 10 era molto facile bloccare Cortana. Nelle build moderne, invece, Microsoft ha rimosso dall'interfaccia utente l'opzione che consentiva di disabilitare completamente Cortana. Di conseguenza, ora l'assistente virtuale rimane sempre con noi, che lo vogliamo o meno. Fortunatamente, spegnere Cortana con Windows 10 1903 (Maggio 2019) è ancora possibile tramite una impostazione del Registro di sistema oppure impiegando Editor Criteri di gruppo locali. Vediamo come procedere

Leggi tutto...

7

Un privato può installare telecamere sulla strada? Non esattamente!

Nei giorni scorsi tutti, gli organi di informazione hanno riservato molto spazio ad una sentenza della Corte di Cassazione che darebbe il via libera, ai privati, ad installare impianti di videosorveglianza che riprendono la pubblica via. Ma è proprio così? Lette le motivazioni della Corte, la tesi della liberalizzazione è quantomeno semplicistica.

Leggi tutto...

Anonymous divulga i dati di oltre trentamila avvocati (tra cui Virginia Raggi)

I collettivi hacker LulzSecITA e Anonymous Italia si sono resi protagonisti di una diffusione di dati personali di oltre trentamila avvocati italiani, appartenenti agli ordini professionali di Roma, Matera, Caltagirone e Piacenza. Tra le vittime anche soggetti illustri, tra cui spicca la sindaca di Roma Virginia Raggi. Ad annunciare gli effetti dell'attacco sono stati gli stessi hacker (Anonymous spiega le ragioni con un post nel suo blog).

Leggi tutto...

0

Google Chrome: presto l'introduzione di un tool per limitare i cookie traccianti?

Google Chrome è da tempo il browser preferito dagli internauti italiani; le ultime statistiche (aggiornate al mese di aprile 2019) mostrano un notevole distacco rispetto ai concorrenti, occupando il primo gradino del podio delle preferenze con quasi il 63%.

Leggi tutto...