Browser instabile e pieno di toolbar e pulsanti strani? Dagli una ripulita con Toolbar Cleaner.

Quando scarichiamo software gratuiti, sono spesso distribuiti in questo modo perché “accompagnati” da altri programmi, o toolbar, spesso inutili e dannose.

Se uniamo l’inesperienza, l’imprudenza nello scaricare i programmi dai siti sbagliati, la mancata lettura delle condizioni d’uso, sono tanti i motivi che causano infezioni piuttosto pesanti del nostro browser.

Il nostro antivirus non riesce a proteggerci da queste problematiche, perché non si tratta di veri virus (almeno non sempre), ma sono in grado di rendere inutilizzabile il browser una volta infettato.

Eppure basterebbe poco (oltre a utilizzare solo i siti ufficiali del creatore del programma che ci serve), spostando i pallini nelle caselle giuste, e rifiutando le installazioni di software aggiuntivi non necessari e non richiesti, per stare al sicuro.

Invece ci troviamo spesso di fronte a browser pieni di toolbar, pulsantini aggiuntivi e messaggi pubblicitari non graditi.

Toolbar Cleaner è un programma che si occupa di ripulire i principali browser, Internet Explorer, Firefox e Chrome, da toolbar e componenti aggiuntivi vari.

Il programma deve essere installato e si può scaricare da questo indirizzo. Una volta avviato mostra tutto quello che trova nel browser, attenzione perché alcune cose possono essere utili e regolari, come WOT o le estensioni di Firefox, quindi prima di procedere a qualsiasi rimozione è bene verificare il risultato con attenzione.

Si posso visualizzare anche i programmi in esecuzione automatica, se avete dubbi su qualche voce, potete cliccare dove indico per visualizzare il percorso del programma e capire di cosa si tratta.

Selezioniamo le caselle delle cose che abbiamo deciso di rimuovere. Se mi chiedete del perché ho selezionato anche il Dizionario italiano delle estensioni di Firefox, il flag vi compariva da solo quando lo mettevo nella casella di Snap.do a 64 bit. L’estensione non è poi stata rimossa in ogni caso nonostante la presenza del flag.

Consigliano di aprire il pannello di controllo per rimuovere i programmi collegati alla toolbar.

Molte volte basterebbe fare questa semplice operazione, ancora prima di utilizzare programmi di terze parti, per cancellare i componenti aggiuntivi presenti nel browser.

Mi avvisa che non è riuscito a rimuovere qualcosa.

Rifaccio la scansione e vedo che è ancora presente il BHO Snap.Do, riprovo a toglierlo e lo elimina senza problemi al secondo tentativo.

Dopo la rimozione automatica effettuata da Toolbar Cleaner, i browser sono stati ripuliti, rimane solo da ripristinare la pagina iniziale preferita, oltre a controllare i motori di ricerca.

Per Internet Explorer potete andare nel menu Strumenti – Gestione componenti aggiuntivi, mentre per Firefox potete fare riferimento a questo articolo su come completare la rimozione, le istruzioni vanno adattate al tipo di toolbar che vi ha infettato, ma la procedura è sempre la stessa.

Conclusioni

Trovo Toolbar Cleaner efficace, ma più adatto a un’utenza abbastanza esperta, o che deve essere consigliata prima di agire e cancellare qualcosa di sbagliato.

Personalmente mi piace molto di più AdwCleaner, più immediato e alla portata di tutti, però, poiché cerco sempre delle alternative funzionanti, non posso ignorare Toolbar Cleaner.