Win10XPE è un progetto che utilizza WinBuilder, scaricabile da questa pagina, e permette di creare un supporto avviabile, sia DVD-Rom o pendrive, che contiene un sistema operativo Windows 10, con l’aggiunta di numerose utility in grado di risolvere (o almeno di provarci) i problemi di un sistema operativo, installato nel computer, che non si avvia più a causa di un malware o di qualche driver non funzionante. Nel peggiore dei casi possiamo usare questo supporto per avviare il computer e andare a recuperare i nostri dati personali per poi formattare.

Aggiornato articolo e immagine ISO allegata creata con Windows 10 versione 1909

Nello stesso sito si trova anche Win10PE SE però il suo supporto alle versioni di Windows si è fermato alla 1809, quindi utilizzeremo Win10XPE che ci permette di usare l’ultima release di Windows 10.

In allegato all’articolo trovate l’immagine ISO, bisogna solo estrarla dall’archivio che la contiene, già preparata con Windows 10 64 bit versione 1909 come sistema operativo, possiamo masterizzarla su un DVD, con Imgburn, o trasferirla su una pendrive con Rufus, va poi avviato il computer utilizzando il supporto appena creato.

Nel realizzare l’immagine ISO ho cercato di inserire gli script che mi sono sembrati più utili, ci trovate programmi di clonazione e verifica del disco fisso, come Macrium Reflect e CrystalDiskInfo, formattazione a basso livello, recupero dati cancellati per errore, modifica delle partizioni, Chrome e Firefox per navigare, AnyDesk per il collegamento remoto del computer, recupero seriali di registrazione sistema operativo, reset password e tanto altro.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Se volete provare a creare una vostra immagine ISO personalizzata, la disponibilità di script è ancora molto ampia, per cercare altri esempi di script, o per risolvere problematiche varie, esiste il forum The Oven, a cui vanno riconosciuti tutti i meriti per la creazione degli script utilizzati.

Non possiamo garantire che questo supporto avviabile funzioni in tutti i tipi di computer, in particolare in quelli piuttosto datati, possono esserci delle incompatibilità o delle mancanze di driver in grado di generare problemi.

Materiale necessario

Per la preparare l’immagine ISO ho usato Win10XPE, ma sono anche disponibili i pacchetti per Win8.1Pe Se, Win8Pe Se e Win7Pe Se in caso di problemi di compatibilità con il vostro computer.

Oltre ad aver scaricato l’archivio del sistema Win10XPE che vogliamo creare, dobbiamo scaricare anche l’immagine ISO dell’equivalente sistema operativo, per poterlo fare si può utilizzare il sito di TechBench.

Almeno la prima volta che utilizzate il programma, ma anche in seguito, vi servirà un collegamento Internet attivo per poter scaricare automaticamente alcuni file aggiuntivi e dei plugin più aggiornati.

In ambito aziendale, in presenza di proxy molto restrittivi, potreste avere problemi a collegarvi e scaricare i file, anche quelli degli script nuovi che volete inserire. Si può preparare il tutto a casa e poi copiare il contenuto della cartella in una pendrive e lavorarci sopra in ufficio.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Se vi avventurate nella creazione di un nuovo supporto di boot non fatevi prendere dalla tentazione di scaricare tutti i plugin, il tempo impiegato per tutte le operazioni è abbastanza lungo, conviene quindi cercare di fare una buona selezione e configurazione, in precedenza, per fare una sola creazione, o almeno il minor numero possibile di tentativi, alla fine.

Errori

In caso di errori che impediscono la creazione dell’immagine ISO consultate la sezione Log dove troverete il plugin che ha causato il problema e potrete intervenire nel modo più adatto.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Se il plugin è sbagliato, o non vi interessa proprio, potete cancellarlo del tutto andando nella relativa cartella, Win10XPE_2019-12-18\Win10XPE\Projects\MyPlugins\Apps, oppure cliccate con il tasto destro del mouse sopra il plugin e scegliete Open script folder, cercando il suo nome che deve essere qualcosa di simile “7-Zip_XPE.Script” e “7-Zip_XPE_File.Script”, in alcuni casi trovate un solo file che compone lo script.

Chiudete poi Winbuilder per veder sparire il plugin appena eliminato dalla lista.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Durante la creazione del supporto potrebbero comparire dei popup d’avviso, ne ho visti almeno due con i plugin di AOMEI Backupper e AOMEI Partition Assistant, non bloccanti e altri messaggi che comportano degli errori bloccanti. Vanno indagati a seconda del messaggio d’errore e di quello che lo causa.

Funzionamento

Una volta scaricato il file Win10XPE_2019-12-18.7z (la versione attuale) e l’ultima ISO di Windows 10, Win10_1909_Italian_x64, estraetene tutti i file in due cartelle separate, in radice del disco C, siete naturalmente liberi di utilizzare un disco diverso, l’importante è non ricorrere a cartelle che si trovano dentro il vostro account come il desktop o la cartella documenti.

Per estrarre il contenuto degli archivi e del file ISO, potete utilizzare un qualsiasi programma di compressione dati come 7-Zip o Peazip.

Andate nella cartella dove avete estratto il programma e avviate il file Win10XPE.exe, tramite Select the Windows 10 Source Folder selezionate la cartella che contiene i file estratti dall’immagine ISO di Windows 10.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Nella colonna a sinistra potete scegliere i plugin da inserire nel supporto che state creando.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Il numero di plugin può essere espanso scaricando dei nuovi pacchetti dalla pagina dei plugin vanno poi copiati in Win10XPE_2019-12-18\Win10XPE\Projects\MyPlugins\Apps nella cartella più adatta al plugin scaricato, oppure, dalla lista di quelli già presenti, ma non ancora abilitati, basta selezionare la relativa casella.

Quali plugin scegliere?

Dipende da cosa ci volete fare con questo supporto, ci sono molti plugin a me, francamente, poco utili, altri potrebbero non funzionare, va quindi fatta una scelta, magari dopo averli provati una volta, se vedete che non vi servono, li togliete e ricreate l’immagine ISO.

Tutto non sempre chiarissimo, ma con qualche tentativo si possono ottenere dei buoni risultati.

Configurazione

Alcuni plugin permettono un minimo di configurazione, come la scelta della lingua o della home page del browser.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Nelle Options possiamo impostare uno sfondo personalizzato, il cui nome deve essere img0.jpg.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Una volta fatte tutte le configurazioni scelte, siete pronti per premere il “Big BLUE” Play e dare il via alla creazione dell’immagine ISO.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

La procedura è piuttosto lunga e impegnativa per il pc, non dovete fare altro che attenderne il termine e verificare eventuali errori presenti nel log.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Una volta ottenuta l’immagine ISO la potete trasferire su una pendrive, con Rufus, oppure masterizzarla su un DVD, grazie a Imgburn o un qualsiasi altro programma in grado di masterizzare immagini ISO.

Ora, con il supporto appena creato inserito nel computer, bisogna avviarlo, rispettando il giusto ordine di boot, in modo che si avvii il Win10XPE e non il sistema operativo installato nel computer stesso.

A questo punto, se il supporto d’avvio funziona correttamente e non mancano troppi driver, potrete navigare, modificare lo stato dei servizi, analizzare il vostro computer, salvare driver e file importanti.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Tenete conto che per alcuni plugin dovrete andare a caricare un Hive remoto, o selezionare la cartella d’installazione di Windows presente nel disco fisso, altrimenti leggerà i dati presenti nel supporto di boot.

Windows 10 Live CD/USB: download diretto ISO guida completa creazione

Conclusioni

Non è semplicissimo realizzare questo tipo di supporto, in alcune fasi non è chiarissimo, però, per chi non vuole utilizzare, per scarsa sua conoscenza, una distro Linux, un disco avviabile Windows diventa indispensabile in caso di blocchi completi del sistema operativo per poter andare a recuperare i documenti personali, eliminare un malware e compiere varie operazioni sul sistema operativo installato nel computer e non avviabile.

Pro:

  • E’ sicuramente utile avere un supporto di boot per risolvere problemi di vario genere.

Contro:

  • In alcune cose è poco intuitivo.
  • Piuttosto lento e impegnativo nella creazione dell’immagine.