Ora disponibile: Windows 10 1809: Leggi la guida
5

scrcpy via Wi-Fi: come controllare senza fili lo smartphone Android da PC

Abbiamo già parlato di scrcpy, l'eccezionale software open source che consente di controllare lo smartphone Android da PC Windows. scrcpy funziona al massimo della velocità quando il telefono è collegato al computer tramite cavetto USB, ma nulla vieta di configurarlo per lavorare su rete senza fili. La procedura è un pochino macchinosa, ma i risultati sono strabilianti. Vediamo allora come controllare lo smartphone Android da PC tramite scrcpy in Wi-Fi

Leggi tutto...

6

Linux (Ubuntu) e sudo: come disabilitare la richiesta di password quando si eseguono comandi come root

Per evidenti ragioni di sicurezza, le distribuzioni Linux come Ubuntu ci chiedono di fornite la password ogni volta che desideriamo eseguire comandi con sudo ed i privilegi di root in una nuova finestra di terminale. Quando però dobbiamo svolgere questa operazione decine di volte al giorno, è perfettamente naturale avvertire un forte senso di fastidio! Vediamo allora come evitare che Linux (Ubuntu) ci chieda la password quando eseguiamo comandi con sudo nel terminale

Leggi tutto...

Controllare lo smartphone Android dal PC Windows 10, gratis: guida a scrcpy (no root! free!)

scrcpy è un un nuovo, eccezionale progetto open source (totalmente gratuito!) che consente di controllare lo smartphone Android dal PC senza bisogno di installare nulla sul device mobile, né di effettuare il root. L'installazione richiede una micro-preparazione preliminare, ma poi basta avviare il programma ed ecco che lo schermo del telefono compare sul monitor del computer. A questo punto possiamo cliccare gli elementi a schermo con il mouse per interagire con le app, e utilizzare la tastiera del PC per digitare lunghi testi con la massima comodità. Il tutto è straordinariamente fluido e veloce, al punto che possiamo persino riprodurre video! Ecco dunque la nostra guida per comandare Android da PC con scrcpy

Leggi tutto...

0

MySQL/mysqldump: creare un file distinto/singolo per ogni database con zzmysqldump (script)

Nel corso dell'articolo Database MySQL backup: esempi e guida rapida completa a mysqldump abbiamo visto come impiegare mysqldump per realizzare il backup dei database di MySQL e comprimere i file generati. Questa semplice operazione richiede però almeno due comandi (dump e compressione) ricchi di molteplici parametri, preferibilmente da ripetersi per ogni singolo DB di cui vogliamo creare un backup. Non sarebbe infinitamente più comodo fare tutto impartendo una sola istruzione? Ebbene: presentiamo zzmysqldump, un semplice script che svolge esattamente questo compito: creare backup compressi dei database MySQL, ognuno all'interno di un file distinto, tramite una singola istruzione da terminale

Leggi tutto...

0

Database MySQL backup: esempi e guida rapida completa a mysqldump su Windows o Linux Ubuntu/CentOS

Per generare il backup di un database MySQL non basta copiare i file presenti su disco fisso: dobbiamo invece impiegare un'utility dedicata. Vediamo allora come usare mysqldump per creare il backup di un database MySQL, comprimere il file e scaricarlo dal server remoto per poi ripristinare il database MySQL dal backup

Leggi tutto...

0

Guida Ubuntu: come configurare Uncomplicated Firewall (ufw) per permettere l'accesso ai file condivisi in rete locale (LAN)

Avete correttamente condiviso una cartella in rete locale (LAN) dal sistema Ubuntu ma gli altri PC non riescono ad accedervi? il responsabile potrebbe essere Uncomplicated Firewall (ufw). Se non specifichiamo diversamente in maniera esplicita, infatti, ufw blocca automaticamente tutte le porte, comprese quelle impiegate da Samba, il servizio di condivisione file. Vediamo dunque come aprirle e consentire agli altri device di visualizzare i file condivisi

Leggi tutto...

0

[risolto] Ubuntu e cartelle condivise in rete da Windows 10 - errore: Connessione scaduta / Argomento non valido

I PC con Ubuntu stanno manifestando da qualche tempo gravi problemi nell'accedere alle cartelle condivise in rete locale dai sistemi Windows 10: il messaggio di errore mostrato più spesso è Connessione scaduta oppure Argomento non valido. Il problema è causato da una patch, installata automaticamente dai PC Windows, che disabilita l'obsoleto protocollo SMB1. Per risolvere, è sufficiente configurare Ubuntu affinché utilizzi SMB2 oppure SMB3

Leggi tutto...