Windows 10: 1909 (Novembre 2019) | 20H1 (Aprile 2020)
0

Troll Factory: il browser game contro le bufale e la disinformazione

La società di radiodiffusione pubblica finlandese Yle (che corrisponde alla nostra RAI) ha creato un browser game chiamato Troll Factory il cui obiettivo è quello di educare le persone a capire cosa siano e come funzionino le campagne di disinformazione

Leggi tutto...

3

La California emana una legge contro i deepfake politici e pornografici

Lo California ha preso posizione contro i video deepfake politici e pornografici, emanando una serie di leggi che regolamentano il fenomeno. Ci si augura che, a breve, anche altre nazioni prendano esempio dallo stato americano

Leggi tutto...

2

I deepfake video saranno presto un problema. O lo sono già?

I deepefake video stanno diventando un problema serio, sia in Italia che negli USA. Come riportato da Ars Technica, due senatori statunitensi hanno chiesto a Facebook, Reddit, Snapchat e altre piattaforme social di attivarsi per arginare il fenomeno. Nello stesso momento, in Italia, circola un video di Renzi che fa gestacci ai suoi ex compagni di partito, lasciando la gente perplessa sul fatto che si tratti di finzione o realtà

Leggi tutto...

0

WhatsApp: questo messaggio si autodistruggerà tra 3, 2, 1....

I tecnici di WhatsApp sono al lavoro per dare agli utenti la possibilità che i loro messaggi si autodistruggano dopo un certo periodo di tempo

Leggi tutto...

5

Facebook: da oggi l'Australia dice addio al contatore dei like

Come già avevamo anticipato, Facebook ha deciso di nascondere il contatore dei "Mi piace" dai post per proteggere la salute mentale di certi utenti ossessionati dai like. Come riportato da TechCrunch, la sperimentazione partirà da oggi, ma sarà circoscritta al continente australiano.

Leggi tutto...

0

Twitter blocca gli account delle pornostar

Sebbene sesso e nudità siano contenuti consentiti su Twitter, il social network ha bloccato gli account di alcune pornostar e di altri lavoratori del settore, chiedendo loro di confermare il proprio numero di telefono per poter essere riammessi nuovamente sulla piattaforma

Leggi tutto...

0

Video "Martinelli" su WhatsApp: è una bufala

Come segnalato da Il Disinformatico, su WhatsApp circola l'ennesima bufala: si mettono in guardia gli utenti circa la diffusione di un pericoloso video chiamato "Martinelli", ma si tratta di una notizia falsa

Leggi tutto...

0

Facebook sospende migliaia di app che condividevano impropriamente i dati degli utenti

Facebook, già al centro di intense critiche per non aver adeguatamente salvaguardato le informazioni personali dei suoi 2 miliardi di utenti, ha sospeso decine di migliaia di app che condividevano impropriamente i dati privati degli utilizzatori del social network

Leggi tutto...

2

Guida: come bloccare una persona su Messenger da Android

Stanchi di ricevere messaggi indesiderati su Messenger? Esiste una funzionalità che vi permette di bloccare lo scocciatore di turno sulla piattaforma di messaggistica istantanea senza necessariamente rimuoverlo dagli amici di Facebook.

Leggi tutto...

Uso responsabile dei social media: al via la campagna della Polizia Postale

La Polizia Postale ci mette in guardia dai tanti rischi a cui ci espone l'uso scorretto dei social network, diventati negli ultimi anni parte integrante della vita di ciascuno di noi

Leggi tutto...

3

Odio sui social: gruppi sempre più resistenti ai divieti

Una ricerca svolta dall'Univeristà di Miami in collaborazione con l'Università George Whashington ha messo in evidenza che i gruppi di odio che si formano sui social network sono sempre più resilienti e, laddove bannati, migrano su altre piattaforme, ricostituendosi e talora espandendo le loro connessioni.

Leggi tutto...

3

TurboLab.it è consigliato da Telegram Italia

Da ora, nel grande catalogo di canali Telegram italiani, potrete trovare anche TurboLab.it.

Leggi tutto...

6

L'FBI chiede dati a Facebook per ragioni di sicurezza nazionale. Ma la privacy che fine fa?

In questa torrida estate, sulla scrivania di Zuckerberg è arrivata l'ennesima grana: per ragioni di sicurezza nazionale, l'FBI vorrebbe entrare in possesso di alcuni dati conservati dal social network. Tuttavia, se Facebook fornisse agli agenti federali queste informazioni, violerebbe l'accordo sulla privacy raggiunto con le autorità americane a fronte del pagamento di una maxi multa da 5 miliardi di dollari.

Leggi tutto...

0

Ora Google Assistant legge anche i messaggi di Telegram e WhatsApp (ma solo in inglese)

Come annunciato da Android Police, da ora in poi Google Assistant non si limiterà più a leggere solo gli SMS e i messaggi di alcune sue app proprietarie, ma declamerà ad alta voce anche le comunicazioni in arrivo da applicazioni di messaggistica terze come WhatsApp, Telegram, Slack, Discord, GroupMe e così via.

Leggi tutto...

0

Buoni Conad, Alitalia e Carrefour: la truffa "Lotsy" che gira sui social

Group-IB, una società internazionale specializzata nella prevenzione di attacchi informatici, ha scoperto una nuova ondata di attacchi fraudolenti che coinvolgono dozzine di marchi noti come Alitalia, Carrefour e Conad.

Leggi tutto...

0

Facebook: l'accordo con la FTC ora è ufficiale

Come già anticipato nelle scorse settimane da alcune voci di corridoio, Facebook e la Federal Trade Commission hanno finalmente ufficializzato l'accordo sulla privacy che pone fine alla tormentata vicenda nata dal caso Cambridge Analytica.

Leggi tutto...

0

Big Tech, gli USA avviano un'indagine antitrust

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato in un recente comunicato che la Divisione Antitrust del Dipartimento sta esaminando in che modo le piattaforme online leader del mercato hanno raggiunto la loro posizione dominante e sta valutando se con le loro condotte abbiano o meno ridotto la concorrenza, soffocato l'innovazione o danneggiato in altro modo i consumatori.

Leggi tutto...

0

La Generazione Z non si fida delle criptovalute

Un recente sondaggio di Business Insider mostra che le criptovalute non hanno ancora fatto breccia nel cuore della Generazione Z americana, rappresentata dai giovani nati tra il 1995 e il 2010.

Leggi tutto...

3

Il co-fondatore di Wikipedia annuncia lo sciopero dei social network

Il co-fondatore di Wikipedia Larry Sanger ha esortato il popolo del web a boicottare i social network per 48 ore, nelle giornate del 4 e 5 luglio prossimi. Lo sciopero ha l'obiettivo di pretendere più attenzione per la tutela della privacy e dei dati personali degli utenti.

Leggi tutto...

1

Il Congresso degli Stati Uniti chiede lo stop di Libra

Libra è appena nata ed è già sotto la lente di ingrandimento del Senato americano: i membri del Congresso, infatti, vogliono esaminare più nel dettaglio la nuova moneta virtuale e i suoi potenziali rischi. E non sono mancate le richieste di bloccare i lavori sul progetto cryptovalutario fino a che non si svolgerà l'udienza fissata per il 16 luglio prossimo.

Leggi tutto...

0

Maturità 2019: attenzione alle bufale online!

Anche quest'anno, la Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con Skuola.net, ha lanciato la campagna di sensibilizzazione contro le fake news e le bufale online, per evitare che gli studenti che si apprestano a sostenere l'esame di maturità perdano tempo e denaro in cerca di improbabili scorciatoie.

Leggi tutto...

2

Come navigare su LinkedIn in privato (guida)

Quando visualizzi il profilo LinkedIn di qualcuno, quest'ultimo riceve una notifica che mostra il tuo nome e gli comunica che hai visitato il suo profilo. Se però vuoi navigare in modalità privata, senza che le persone visitate ricevano segnalazioni in merito alla tua visita, segui questa guida.

Leggi tutto...

4

Chiude Google+: nessuno lo usava, ma c'è stato un incidente di sicurezza

Tramite un post sul blog ufficiale, Google ha annunciato l'imminente chiusura del proprio "Google+" (Google Plus). Lanciato a giugno 2011 come social network con l'ambizione di spodestare Facebook, non ha mai veramente raccolto una massa significativa di utenza. Ma a sancire la fine è stato un grave incidente di sicurezza

Leggi tutto...

Blue Whale e il "suicidio sociale": quanto c'è di vero in questo fenomeno?

Portato alla ribalta da un servizio di un noto programma televisivo andato in onda nei giorni scorsi, il fenomeno "Blue Whale" sta spaventando molti internauti, soprattutto se genitori. Le informazioni, tuttavia, sono piuttosto confuse e frammentarie: cerchiamo di venirne a capo insieme e di capire quanto c'è di vero in tutto ciò, ripercorrendo il percorso di questo presunto fenomeno ed approfondendone alcuni aspetti.

Leggi tutto...

4

Salvare il proprio profilo Facebook

Probabilmente alcuni di voi lo sapranno già ma Facebook mette a disposizione un utile strumento per salvare l’intero profilo sul disco locale : il risultato di questa operazione ci permetterà di “navigare” il nostro profilo offline ovvero in locale non connesso alla rete.

Leggi tutto...